Dodici

Senza eccessivo clamore, qualche giorno fa, le agenzie di stampa hanno battuto questa notizia.
Dodici vulcani. Attivi. Alcuni superano i tremila metri. Respiro. Punto.
Ora, posto che c’erano anche prima di conoscerne l’esistenza e abbiamo campato egregiamente finora, gradirei sapere se quella sporca dozzina ha qualche probabilità di influenzare, nel prossimo futuro, le nostre vite.
Esiste la malaugurata ipotesi che i fantastici dodici decidano, da un momento all’altro, di eruttare allegramente tutti insieme? E di riscaldare, di colpo, le acque dell’Antartide?
Non che il Polo Sud sia proprio dietro l’angolo, tuttavia, se per caso sotto quegli oceani si scatenasse improvviso l’Armageddon, non è che quassù si corre il rischio di repentini spostamenti dell’asse terrestre, cambiamenti del clima, rivoluzioni di flora e fauna?
Ecco, vorrei saperlo, e se qualche luminare ferrato in proposito me ne rende edotta, gli sarò eternamente grata.
Si dirà, siamo appesi a un filo. Vero.
Ma almeno avrò il diritto di sapere se negli anni a venire dovrò circolare in flip flop e camicia hawaiana? Giusto per organizzarmi il guardaroba, non è che io abbia grandi pretese.
A volte le notizie arrivano così, inaspettate.
Stai seguendo un po’ annoiata il telegiornale e il giornalista, ammiccando con aria luciferina e sorridendo a trentadue denti, snocciola:
– Stanotte, alle 23.54 un asteroide del diametro di dieci metri sfiorerà la terra a 12.000 km di distanza. Non c’è rischio di collisione con il pianeta terra, vi lascio alle previsioni del tempo, buona serata.
Sigla, titoli di coda, panico.
Osservazione: se non c’è rischio di impatto, per quale diamine di motivo usano il verbo “sfiorare”?
Infatti, se diligentemente consultiamo il vocabolario il significato del suddetto verbo risulta il seguente: toccare impercettibilmente passando rasente a una superficie.
Quindi, il dannato asteroide se ne sta per i fatti suoi a 12000 km di distanza oppure tocca impercettibilmente l’orbe terracqueo?
C’è una discreta differenza, mi sembra.
E’ tutta una questione di termini, non so se mi spiego: prima stabilite cosa caspita faccia il vagante masso, indi scegliete il verbo.
Opterei, preferibilmente,  per le seguenti alternative: l’asteroide transiterà, orbiterà, passerà, si avvicinerà.
Sfiorerà, cortesemente, no; a meno che non sia il caso di tenersi saldamente ancorati ai muri portanti di casa, sperando che il passaggio impercettibile non provochi qualche malaugurato sconquasso.
Non so, a volte mi perplimo per certe espressioni.
Sempre al telegiornale a volte dicono:
– Il ragazzo….
E si riferiscono, magari, a un quarantacinquantenne.
Poi, subito dopo:
– L’anziano…
E parlano di un sessantenne.
Dubbio: ma l’età adulta quanto dura, un battito di ciglia? Si passa così, inconsapevoli, dall’adolescenza alla senilità senza colpo ferire? Non è dato sapere, ma pare di sì.
A me va benissimo, comunque, essere definita ragazza.
In cambio, però voglio tutti i bonus correlati: andare in discoteca fino alle sette del mattino, dormire fino a tardi, ciondolare con le amiche all’ora dell’aperitivo, attaccare le foto degli attori sul diario, appendere in camera il poster di John Travolta.
E non farmi neanche minimamente sfiorare dal pensiero di vulcani e asteroidi.

11 pensieri su “Dodici

  1. Che ci vuoi fare, cara Jessica! Mi sono fatta la convinzione che i vocaboli da utilizzare li estraggano a sorte e ne conoscano solo approssimativamente il significato….

  2. Care “ragazze”…. ma dai Miss Fletcher, ti piacerebbe davvero essere ancora adolescente discotecara? Uhmmmm io farei il cambio solo ad un patto: il corpo giovane e la mente e l’esperienza attuali. Si può?
    E non penso che i giornalisti utilizzino i termini inconsapevolmente. Anzi, è tutto perfettamente calcolato in funzione dell’effcacia e dell’effetto che deve sortire una notizia. Infatti un asteroide che sfiora = pericolo = antenne dritte = maggiore attenzione alla notizia.
    Comunque… sarà vero che i vulcani sotto sotto stiano macchinando qualcosa di minaccioso? E il terremoto in Pianura Padana? Quando mai?
    Brrrr… con questo alone di catstrofismo come faccio ad augurarvi la buonanotte?
    Buona serata “ragazze” e sogni d’oro 😉
    Susanna Cerere

    • Davvero, il terremoto…per fortuna io qui non ho sentito nulla!
      Sì, comunque concordo per tenere la mente attuale…ma la meravigliosa incoscienza dell’adolescenza, quella, beh…. riprendersela non sarebbe male!
      Buona notte a te Susa!

  3. Davvero un post spassosissimo e veritiero!. Come dicevano anticamente ‘Nomina sunt Numina’! Ti ho trovata sul blog della mia amica Grazia (Pumpkin Pie) e ho letto che ti piace la mia Winter Home, ne sono lieta 🙂
    Felice giornata e piacere di conoscerti

    Argante

    • Cara Argante, che piacere averti qui…la tua winter home è un paradiso, ti confesso che ogni tanto apro, leggo, mi ascolto quella meravigliosa musica che avete come sfondo e mi rilasso…che meraviglia, siete tutte fatine in quella casa 🙂
      A presto cara!

  4. ciao miss fletcher sono la pumpkin pie girl ^__^ grazie per la visita al blog! ora mi leggo un pò i tuoi post e ti lascio un saluto!
    Grazia sono la pumpkin pie girl ^__^ volevo ringraziarti per la visita al mio blog, ora sono curiosa di darmi un’occhiatina in giro e ti lascio un saluto!
    Grazia

    • Cara Pumpkin pie girl, grazie a te e benvenuta tra queste pagine! E tra i miei libri, i miei ricami, i miei pensieri. Spero che troverai questo angolino di gusto…il tuo, di angolino, come ti ho già detto, è una vera delizia! A presto e buona serata!

  5. Tattica o meno, la miseria dei telegiornali spesso mi è insopportabile.

    Non parliamo dell’informazione scientifica per il grande pubblico, che pur nella sua modestia potrebbe rappresentare un buon input per molti: invece, non abbiamo che notizie risciaquate, riscritte erroneamente, sempre uguali a se stesse.
    Puah.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.