Romanengo, l’arte della confetteria

Correva l’anno 1780 quando un genovese, Stefano Romanengo, aprì questo negozio che ancora è uno dei più lussuosi e ricercati della città.
Al tempo Genova aveva un porto in piena attività, fiorente nei commerci con le lontane terre d’oriente.
E fu a quell’epoca che si affermò, nel cuore della città, l’arte della confetteria di cui ancora ai giorni nostri sono maestri i rappresentanti della famiglia Romanengo.

Questo negozio, situato in Via di Soziglia, conserva tutto il suo antico splendore, lo si percepisce negli arredi, negli specchi, nel legno scuro del suo bancone, nelle rafffinate decorazioni dei suoi soffitti, nel luccichio del suo lampadario.

Le sue vetrine, poi, sono un gioiello di incantevole eleganza.

Romanengo, la vetrina

 

E sono una vera delizia i loro fondant dai colori sgargianti e dal sapore dolcemente zuccherino.

Ma qui troverete anche confetture, preparate con antiche ricette, per le quali si utilizzano solo frutti freschi e di altissima qualità, conserve di manna e di petali di rosa, sciroppi di frutta dai diversi gusti, che vengono presentati in eleganti bottiglie.

E poi, se vorrete acquistare i loro preziosi confetti, da Romanengo troverete delle rarità.
Mandorle, pistacchi e pinoli confezionati all’antica maniera, con la carta blu e spessa che distingue questo negozio, richiusa da un semplice spago.
E ugualmente belle sono le confezioni regalo, che racchiudono i loro frutti canditi ghiacciati, una particolare specialità che vi presenteranno in scatole di legno molto eleganti con il coperchio decorato con antiche stampe.

E all’interno, sotto i vetri del bancone, ecco i plateau delle loro pregiate raffinatezze.
E oltre ai cioccolatini ci sono scorzette d’arancio, clementine, kiwi e ananas, canditi e tuffati nel cioccolato, spesso e fondente.
Sono deliziosi i dolci di Romanengo, tra i loro estimatori si annoverano anche la Principessa Sissi e Giuseppe Verdi.

Quando verrete a Genova, mentre passeggiate tra i miei amati caruggi, tra torri medievali e piazzette, tra vicoli stretti e ripidi, fermatevi  da Romanengo, guardate la vetrina e poi scegliete.
Ci sono canestrelli e quaresimali, i dolci di marzapane di antica tradizione tipici della mia città, marron glacè e finocchietti e pastiglie di zucchero, veri fiori di viola canditi e poi, ancora,  mentine e ginevrine.
Qualunque cosa porterete con voi, alle vostre case, sappiate che con lo zucchero di Romanengo racchiude in sé  tutta la dolcezza della vera Genova.

34 pensieri su “Romanengo, l’arte della confetteria

  1. questo post fa venire voglia di uscire ed andare in qualche pasticceria per poi tornare a casa con un piccolo cabaret…però ho già messo le castagne sui cerchioli della stufa.
    Oggi pomeriggio! Giusto, oggi pomeriggio andrò in qualche Romanengo cittadina.

  2. Cara jessica,
    con tutta questa dovizia di particolari spero che i Romanengo ti abbiano almeno sganciato ‘agratis’ una scatoletta di gocce di rosolio… anche se ne sono poco convinta. I dolci sono buonissimi, ma i prezzi stellari…come hai ben documentato in quella foto in cui si vedono i prezzi.
    A proposito di confetti, lo sai che ho scoperto che i ‘fenuggetti’ (i finocchietti), piccoli confetti dal tipico sapore, che si mettono insoeme ai confetti normali per i battesimi, usano solo a Genova? Qualcuno può confermare la notizia?
    Baci
    rita

    • Pare anche a me che i finocchietti siano tipici solo di Genova, attendiamo conferme, comunque!
      I dolci di Romanengo, cara Rita, sono unici al mondo e qualunque prezzo abbiano vale la pena di provarli…un bacione!

  3. Il negozio sembra uno scrigno. Sarà che sono abituato alla deprimente pasticceria del paese, ma l’ambiente della foto sembra da film.
    E poi il problema con i dolci è che sono pure belli da vedere. Magri fossero buoni, ma ripugnanti alla vista. No! Hanno tutte le fortune.

  4. che meravigliaaaaaaaaa!!!! adoro le pasticcerie! e questa è qualcosa di davvero speciale! me la devo segnare se capito in quel di genova! un abbraccio grande e grazie per i commenti affetuosi che mi lasci sempre.

  5. Io i confetti non li mangiavo mai, non mi piacevano per niente…poi mi hanno fatto assaggiare quelli buoni, non so da dove venissero, ma erano quelli originari di qualche posto che li fa buonissimi 🙂 E comunque questi negozi antichi hanno tutto un loro fascino particolare…

  6. Ciao sorellina…mamma topa…più che una confetteria sembra una gioielleria! Che spettacolo. Qui le spose non hanno che l’imabarazzo della scelta e ho letto tralaltro di gusti originalissimi. Buoni! Meno male che almeno questa volta avevo appena finito di rosicchiare e anche parecchio.

  7. Ecco, mi sono persa anche stavolta nel tuo blog. Dopo un viaggio in treno, tornata a casa stasera, stanca ma felice di aver trovato tanta grazia, qui da te.
    Il negozio ideale per dolci auto-coccole.
    Buon inizio di settimana Miss Fletcher

  8. Le vetrine certamente, ma quello che c’è dentro… SLURP!
    Anche qua vicino (a Sulmona) siamo famosi per i confetti che ordinano da tutto il mondo. Io vado pazzo per quelli al cioccolato. 🙂

  9. C’erano della tavolette di cioccolato enormi a eurochoccolate! L’involucro sembrava di un cioccolatiere di ragusa ma poi ho letto bene ed ho svelato l’arcano, non le ho prese però.

  10. Adoro quel negozio, anche se negozio non è abbastanza. Per me è una vera boutique di dolci, un museo per gli occhi il paradiso per il palato!

    Un saluto ad una mia compaesana! 🙂
    Sarah

    • Ciao Sarah! Che piacere averti qui, grazie della visita!
      E’ vero, negozio è riduttivo…pensa che l’altro giorno sono passata da loro e mentre aspettavo sono rimasta incantata a guardare come la ragazza impacchettava i dolci, un’artista!
      A presto Sarah…

  11. sì, ci son stato, l’anno scorso in primavera… abbiamo preso i pinoli ricoperti, che carini… e quando li offrivamo dovevi sentire mia moglie a decantare il negozio, d’altra parte il merito era suo che l’aveva letto da qualche parte e, cocciuterrima, mi ci aveva tradotto.
    il post, per la cronaca, l’ho trovato cercando “confetti” con il tuo cerca…

  12. Romanengo è un’istituzione è tutto quello che si trova nel suo negozio è squisito dagli arredi ai cioccolatini,escluso il conto….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.