Onde

Onde, onde alte e potenti.
Ieri in Corso Italia.

Soffia un vento furioso e alza le onde, spingendole contro gli scogli.

Quando il mare si arrabbia offre uno spettacolo che non ha pari e non c’è immagine che rimandi la prepotente bellezza di una mareggiata.
Il mare coinvolge tutti i nostri sensi.
Lo si vede agitarsi impetuoso, lo si ascolta infrangersi contro le rocce, lo si sente al tatto, sulla pelle, lo si respira, ci si sente pervasi dal sapore e dal profumo del sale.

Quando il mare si infuria smuove i fondali, alzando la sabbia e il pietrisco, e l’acqua si fa torbida.

E quelle onde rispecchiano il colore del cielo, carico di nubi.

Tu sei lì, sugli scogli, e vedi la marea venirti incontro, sempre più forte, sempre più potente.

E allora resti ad osservarla, mentre cresce e  diviene indomabile.

E la sua violenza pare non aver fine.

Non si placa e non si ferma.

E quelle onde diventano sempre più alte.

Anche stamattina avevo desiderio di vedere le onde, io non potrei vivere lontano dal mare e neppure lontano da qui.
Oggi il cielo è più sereno, ma il mare è ancora agitato e picchia contro gli scogli.

E l’onda avanza verso la spiaggia di Boccadasse e verso le sue case.

E quando si frange contro la riva si scioglie in spuma bianchissima.

Alza contro gli scogli spruzzi di salsedine.

E te lo senti addosso il profumo del mare.

Quel mare ha diverse gradazioni di blu.

In certi tratti è chiarissimo, ma sfuma verso una tinta più scura all’orizzonte.

E sulla spiaggia le onde sfidano le nuvole, bianche compagne di giochi.

La spuma del mare, ora più gentile, accarezza la sabbia, mentre ancora le onde si rincorrono.

Annunci

46 pensieri su “Onde

  1. E’ vero, le foto sono belle (in particolare quella dello spruzzo d’acqua…).
    Ma soprattutto, capisco pur non essendo nata sul mare il tuo bisogno di stare con le onde, di lasciarle entrare dentro.

    • Grande Viv! E ci credo sì, Boccadasse è inconfondibile! E comunque la consegna del titolo di genovese ad honorem prevede una serissima cerimonia e relativo merenda a base di focaccia untissima e un gotto di vin bianco 😉

  2. Il Libeccio ci ha fatto impazzire in questi giorni, il mare assume un fascino incredibile, ma del vento non se ne può più, fortuna che in montagna se ne sente meno. Le foto e la descrizione sono sempre comunque da lodare Miss, complimenti. Un bacio.

  3. Ho delle foto di una mareggiata a Genova che son così spettacolari e belle (per il soggetto, non certo per la fotografa) che non so decidere quale stampare!!!

  4. Che foto stupende! Mi sembra di sentire il vento e il sale sul viso. Mi e’ sempre piaciuto il mare in tempesta, spaventa e affascina

  5. Una bella libecciata, eh? Qui ha portato via tutta la spiaggia… In questa stagione, quando qualcuno prepara già la sabbia per l’imminente apertura dei bagni, viene sempre almeno una mareggiata. E’ la regola…la natura ha i suoi tempi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.