La Locanda di Palazzo Cicala, ospitalità di charme

Una vacanza, anche breve, per me deve avere alcuni requisiti irrinunciabili, ho tenuto a mente questo nel proporvi un luogo dove soggiornare per una visita nella Superba.
Un posto dove a me piacerebbe dormire, quello che sceglierei se non fossi di Zena e volessi perdermi nei suoi caruggi e scoprire la sua bellezza.
E’ un hotel di charme, nel cuore della parte più nobile della città vecchia.
La Locanda di Palazzo Cicala ha il suo ingresso proprio su Piazza San Lorenzo.

Un palazzo nobiliare, curato e ricco di fascino, che  prende il suo nome dalla famiglia Cicala, alla quale appartennero diversi notabili della Repubblica di Genova.

Due rampe di scale, fra le colonne di marmo.

E lì in cima vi attende l’hotel.

La Locanda di Palazzo Cicala offre ambienti accoglienti, dove si coniuga alla perfezione l’antico e il moderno, qui lo charme di un palazzo storico si sposa con naturale armonia ad elementi di raffinato design.

Le stanze sono dotate di ogni confort, dall’aria condizionata al Wi-fi.
E sono eleganti, solari e luminose.
Le dimore antiche hanno i muri spessi e  così è a Palazzo Cicala: qui non sentirete alcun rumore, sarete al centro di Zena, ma godrete di  un’ovattata e comoda quiete.

Un finestra, al di là di essa i palazzi del centro storico.

E’ questa la piazza sulla quale affacciano quelle finestre, Piazza delle Scuole Pie.
E l’edificio a destra dell’immagine è quello che ospita l’Hotel.

Questo è ciò che troverete se sceglierete di soggiornare alla Locanda di Palazzo Cicala.
E la vostra stanza sarà un gioiello d’eleganza, candida e accogliente.

Per me  essere in un luogo bello e ricco di armonia è un valore aggiunto per una vacanza e se io fossi una romantica donna inglese in tour per le città d’Italia, state certi, a Zena soggiornerei qui!

Ma perché dovreste scegliere proprio questo hotel fra i tanti che ci sono a Genova?
Per l’atmosfera incantevole, certo, l’avete veduta anche voi da queste immagini.
Per la posizione, centrale e perfetta per qualunque escursione verso i luoghi d’interesse della città.
Palazzo Ducale è a due passi, così come le piazzette, le chiese, le torri medievali e i caruggi che vi ho mostrato fino ad oggi.
E sì, a poca distanza c’è anche l’Acquario!
Eh, lo so che chi viene a Genova va sempre a visitarlo.
Ma sapete, se verrete alla Locanda di Palazzo Cicala, potrete raggiungere l’Acquario passando per Vico del Filo, lo ricordate? Il vicolo dove avevano bottega i cartai e i venditori di filo di lino, ve ne parlai qui.
Scenderete giù, e passerete accanto a Piazza delle Scuole Pie, che vi ho appena mostrato.
E andrete alla scoperta di Genova, della Genova vera.
E certamente, quando tornerete a casa, avrete qualcosa da raccontare.
Allora, cosa aspettate a prenotare la vostra stanza alla Locanda di Palazzo Cicala? Potrete farlo utilizzando il loro sito, lo trovate qui.
Sì, dev’essere gradevole sorseggiare un tè a questi tavolini.

E poi avvicinarsi alla finestra e vedere la Cattedrale di San Lorenzo.

E’ lì, al di là quel vetro.

Zena con i suoi incanti è a pochi passi da voi, basta che scendiate le scale e sarete lì,  nel cuore della Superba.

33 pensieri su “La Locanda di Palazzo Cicala, ospitalità di charme

  1. Urca Miss! Che fantasticheria! Ma è bellissimo questo hotel e anche originale come posizione! Peccato che ho già prenotato da un’altra parte per la mia vacanza ma tu fai venir voglia a chiunque! Un bacione, anzi, visto che parto ti mando una sfilza di bacioni con lo schiocco! A presto Miss, aspettami!!!!

  2. Buonasera carissima.
    Che bello poter soggiornare in un albergo così romantico e raffinato…e passeggiare tra gli antichi carrugi, ricchi di storia! Ecco…è come esserci stata, grazie a te! :):)
    Un abbraccio, *Maristella*.

  3. davvero elegante senza essere eccessivo, molto genovese direi, di grande classe senza sfarzo

    purtroppo essendo di spezia (troppo vicino) mi capita rarissimamente di dormire a genova, mentre invece una città la capisci bene solo se ti alzi lì e ti immergi nel suo mattino

  4. Ma a sentir parlare di locanda ti aspetti un ricovero rustico e modesto… Caspiterina Miss Fletcher! E qui bisogna avere un budget cospicuo per alloggiare in questo splendido palazzo! Vedremo…vedremo… 😉
    Baciotti Susanna

  5. ho deciso, un giorno verrò qui. Non so quando ma una notte alla Locanda di Palazzo Cicala voglio trascorrerla (anche se consultando il sito, mica ho capito quanto mi costerebbe, eh?)

    • Oh, bravo Pani, qui a Zena ti si aspetta!
      Ma come non hai capito? In alto a destra c’è la sezione tariffe, inserisci le date e il tipo di stanza che ti serve e ti esce l’importo!
      Io l’ho fatto, seguendo diverse opzioni, provaci 😉

    • Niente Massimo, sei fuori strada. Dai, intanto lo so che scherzi!
      Su questo blog appaiono spesso botteghe e locali di Genova e hanno tutti una cosa in comune: piacciono a me.
      E sono locali di qualità, molto conosciuti dai genovesi.
      Una lettrice mi chiedeva da tanto di scrivere un post su un albergo dove soggiornare, ho pensato a Palazzo Cicala, secondo me è un posto meravigloso!
      Se ti verrà voglia di visitare Zena, pensaci eh 😉 !
      Baci!

  6. Gli hotel de charme sono quasi sempre la soluzione più gradevole per soggiornare, spesso purtroppo sono carissimi. Non ho ancora guardato le tariffe ma tempo fa per un’occasione speciale andai a Parigi in un hotel de Charme che si affaccia su place de vosges ed è stato indimenticabile! Bella segnalazione! Baci

  7. Ok per dormire siamo a posto. Mi sembra proprio una gran bella sitemazione.
    Brava Fletch. Sai proprio tutto della tua città.
    Ma … sbaglio o tu vivi d’amore e di aria?
    Mi spiego: miss Moka pur essendo magra come un chiodo mangia come un camallo che ha appena scaricato a mano una portacontainer.
    Ora, se io e la mia dolce metà dovessimo per caso visitare la bella Zena, ho bisogno di un puntello per nutrire la barracuda.
    Urge quindi consiglio su ristorante che meriti in qualità e quantità!.
    Ma attenta: darle da mangiare un cibo piccolo su un piatto grande è una delle cose che piu’ le fa salire l’ira funesta per la spina dorsale. E se certe cose le sai le eviti.

    • Oh, bene! Quando arrivate 🙂 ?
      Beata Miss Moka che può mangiare quel che le pare e rimanere magra!
      Dunque, mi chiedi locali per cenare? Promesso che ti accontenterò, nei pressi della Locanda ce ne sono e di molto pregevoli, quindi non preoccuparti.
      Nel passato del blog, comunque, se vai sulla categoria Negozi e Locali di Genova, avevo messo un paio di posti da tenere presenti, a Miss Moka piacerebbero, ne sono più che certa!

  8. Cara miss, avevo visto ieri, la locanda e sono andata nel sito a guardare bene altre foto e i costi.Trovo la struttura a cavallo del secolo scorso con qualche pizzico di liberty e anche neoclassico (l’ingresso) di notevole importanza, la dislocazione perfetta per una visita nella tua Zena, ma io sono una strega, con esigenze particolari sopratutto di armonia.
    Capisco che quello che ti sto dicendo può essere stonato rispetto al coro, ma il mio venire a scarpinare a Zena ha desideri diversi, e non parlo di cifre.
    Comunque grazie per il bellissimo post che mi ha fatto conoscere un’altra perla della città.
    Sei brava, fattiva.. e non finirò mai di ringraziarti.
    Un bacione Gingi
    I

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.