Sori in inverno e la danza delle onde

Vi porto a Levante, seguendo il vento e la luce, sulla costa, verso uno dei primi paesi che si incontra uscendo da Genova, Sori.
E allora mi sovvengono certe memorie dei tempi della scuola quando a primavera inoltrata, stagione che ai liguri già permette di frequentare le spiagge, partivo di buon mattino con il treno.
Lo zainetto sulle spalle, l’asciugamano da stendere in riva al mare.
La sabbia i sassi e le partite a pallavolo, chi di voi non se le ricorda?
A Sori, sulla spiaggia.

Sori (22)

E oggi torno qui con voi, in una giornata di nuvole che nulla tolgono alla bellezza di Sori.

Sori (3)

Inverno, un cielo che incombe.
E una salita.

Sori (9)

Il mare.
Il mare calmo, fermo e piatto.
E un molo proteso su una distesa d’argento.

Sori (18)

Caruggi che vi dicono che siete in terra di Liguria, con le creuze e le case dai colori vivi.

Sori (11)
Alberi che vi narrano di una Riviera che è casa del sole e del caldo.
Mediterraneo di limoni odorosi e profumati.

Sori (13)

Un campanile, le barche e i sassi.
Scorci da cartolina sulla spiaggia di Sori.

Sori (4)

Camminando per le strade del paese, in una giornata d’inverno, è tutta per voi la semplicità di questo borgo marinaro.

Sori (2)

Uno scorcio di cielo bigio.
Ma le nuvole nulla tolgono alla bellezza di Sori.

Sori (7)

Una fontanella di pietra che certo vi tornerà utile in certe giornate calde e assolate.

Sori (14)

La spiaggia.
La spiaggia delle partite a pallavolo, della focaccia ristoratrice all’ora di pranzo, della domeniche trascorse a prendere il sole in un luogo così vicino a Genova, Sori è a pochi chilometri eppure venendo qui ci si sente già in vacanza.
E intanto il vento alimenta la furia delle onde.

Sori

E diviene sempre più forte e sempre più potente.
E si resta qui ad ascoltare il mare che monta, cresce e ruggisce.

Sori (17)

E sono onde bianche e spumeggianti che si abbattono sulla riva.

Sori (19)

Un movimento che ha il ritmo della natura, che ha una voce, un suono e uno scenario.
Una danza dell’acqua che diviene padrona del litorale.

Sori (25)

Sabbia e sassi lambiti dalle carezze del mare.

Sori (16)

E allora si resta qui, a guardare come nasce lo spettacolo delle onde e del vento.

Sori (24)

E poi si cerca il gioco del colore che regala l’inverno.

Sori (5)

Finestre che si aprono sul blu e finestre nate da una mano d‘artista.

Sori (6)

Un paese che narra di panni stesi che sono parte integrante del panorama.
E’ così in Liguria, in questi luoghi da cartolina.

Sori (8)

Luoghi dove le piante  si arrampicano alla vita, strappando spazio alle rocce.

Sori (15)

A levante.
Arriverà la primavera, con il sole che illumina e riscalda e allora la spiaggia si affollerà.
Arriveranno i giorni dei tuffi e delle nuotate, delle risate e dei pomeriggi pigri, dei bambini con le formine e delle mamme che chiacchierano sulla spiaggia di Sori.
Ma è ancora inverno e l’acqua del mare danza gioiosa sulla sabbia e sui sassi.

Sori (10)

33 pensieri su “Sori in inverno e la danza delle onde

  1. Certo che tra Sori, Sestri e Camogli non saprei davvero quale scegliere. Quale sarà il buen retiro di Miss Fletcher? Un bacione carissima queste foto sono una boccata di ossigeno nel grigio di questo inverno con poco sole…

  2. Buonasera cara.
    Che bello questo villaggio! Chissà che bello poterci vivvere, così tranquillo, pieno di pace…ultimamente sto desiderando sempre più luoghi silenziosi e deserti…chissà perchè…
    Poi, il mare d’inverno….io lo preferisco!
    Un abbraccio, *Maristella*.

  3. Devo dire che oggi, quando ho ricevuto la mail di notifica del post, mi aspettavo qualcosa su Sanremo. D’altra parte è anche scontato dire che – a quanto pare – la liguria è una regione TUTTA bella 😀

    • Sì è tutta bella, è vero! Prometto di esplorare quanto prima anche il nostro Ponente, ci sono dei posticini da quelle parti.
      E a Sanremo è meglio andare quando tutto l’ambaradan è finito!
      Un bacione carissimo, grazie!

  4. Eccomi! Scusa Miss, sono dovuta andare via d’urgenza qualche giorno. Sai, non ho mai conosciuto Sori, ne l’avevo sentita nominare. Mi sembra di capire il tipico paese ligure. Le foto sono bellissime e chissà che belle le partite a pallavolo in spiaggia un tempo! Mi è piaciuto tantissimo anche il post precedente su Fabrizio de Andrè e ora stò canticchiando appunto “creuza de ma”, come iniziare meglio la giornata? Buon inizio settimana quindi Miss! Un bacione.

  5. Eeehhh… ci siamo capite, nevvero carissima Miss? 😉
    Ancora grazie per questa passeggiata tra le onde e la spiaggia, ancora più esaltata dalle nuvolone minacciose.
    Ma quella fontanella è una chicca davvero.
    Un abbraccione grande grande e buon inizio di settimana
    Susanna

  6. Complimenti per il bellissimo post! Da genovese ricordo benissimo le moltissime partite a pallavolo sulla spiaggia, sempre sgridati da qualche “nonno” per le pallonate vaganti! In effetti quando mi capita una partitina la faccio sempre (magari dove c’è più spazio)!

  7. Eh sì, quanti ricordi! Da adolescenti si partiva coi motorini si andava da Nervi a Camogli, ogni spiaggia era buona per un bagno, una partita di pallavolo, una merenda (chi rammenta i krapfen di Bogliasco?) coi capelli al vento (niente casco allora) si respirava la libertà….

  8. Miss, bello bello, Sori… certe chiese di Liguria sono così vicine al mare, che di domenica le onde potrebbero perfino andare a messa…

  9. Sori ou l’è un’artrou borgo da maen-a che sou nou ghè fouse zà m’ourieva inventaselou…che bellessa e che raritae inscia costa dou levante…pensa che niatri de Quartou partiimou da Priaruggia coui goussi pe’ vegni a Sori a demouase e bagnase l’aegua a l’ea un spegiou….grassie Miss quande ti counti de ma e de Rivea ti me fae emoxiounaa…un’abbrassou!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.