Tra i banchi del Mercato Orientale

Negozi di lusso, piccole botteghe, bei locali dove gustare una deliziosa merenda.
Ancora non vi ho portato al Mercato Orientale: signori, prendete le vostre borse delle spesa, oggi si va a far compere!
Che dite? Siete perplessi? In qualunque città c’è un mercato, questo è vero, avete ragione.
Il Mercato Orientale è una sorta di pietra miliare della storia di Genova, venne inaugurato nel lontano 1899, venivano qui le nostre nonne con le loro ceste per comprare le cose buone da mettere sulla tavola.
Guardate, c’era un certo viavai nella parte alta di Via XX Settembre, il mercato è poco distante!
Chissà quante di queste massaie erano dirette laggiù!

Via XX Settembre

Cartolina appartenente alla Collezione di Eugenio Terzo

E in luminoso giorno di maggio, nell’entusiasmo generale, ci fu l’inaugurazione.
Oh, avreste dovuto esserci!
Alla presenza delle fiere autorità cittadine si tenne l’esposizione di Fiori, Ortaggi, Avicoltura e concimi chimici come si legge su questa bella cartolina commemorativa che appartiene al mio caro amico Eugenio Terzo.

Cartolina Commemorativa

Cartolina appartenente alla Collezione di Eugenio Terzo

L’antico Mercato costruito laddove era il Chiostro della Chiesa della Consolazione, queste immagini sono la memoria storica del nostro passato, ci ricordano chi eravamo e cosa siamo diventati.
Una bimba con il vestito di pizzo si guarda attorno, forse fra quelle signore c’è la sua mamma.
Uno scatto dal passato che appartiene al collezionista Stefano Finauri.

Mercato Orientale (11)

Cartolina appartenente alla Collezione di Stefano Finauri

Il Mercato Orientale ancora oggi è una meta cara ai genovesi: si viene qui per rifornire la dispensa, non c’è nulla che non possiate trovate qui.
Ci sono macellai e trippai, fruttivendoli e fornai, mercerie e fiorai.

Via XX Settembre Mercato Orientale

Rucola e origano, lavanda e timo, abbondano i vasetti di piante aromatiche.

Erbe aromatiche

E allora entriamo, credetemi non è stato semplice scattare queste immagini, c’è sempre tanta gente tra i banchi del mercato coperto che si trova nel cuore della città.

Mercato Orientale

E facciamo tutto il giro, è una piacevole passeggiata.

Mercato Orientale (2)

C’è un piano terra e un piano superiore.

Mercato Orientale (3)

Profumi, colori e abbondanza.
I banchi del Mercato Orientale offrono veramente ogni ben di Dio, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Mercato Orientale (4)

Attendete il vostro turno, mi raccomando!

Mercato Orientale (6)

E se per caso avete scordato a casa la lista della spesa forse guardandovi intorno vi verrà in mente cosa avete dimenticato.

Mercato Orientale (7)

Qui si trovano noci, spezie e funghi secchi ed anche certa frutta esotica abbastanza particolare.

Mercato Orientale (5)

E tutti fanno la spesa, cercano la frutta migliore, il pesce più fresco, la carne più tenera.
Io vengo qui a guardare i banchi, a volte.
Osservo, scatto qualche foto, mi perdo a osservare le esposizioni che sono sempre belle e scenografiche.

Mercato Orientale (8)

Eh, c’è chi si incanta davanti alle gioiellerie ma volete mettere la meraviglia delle cassette di frutta? I meloni tondi e succosi, arriverà il caldo e verrà il tempo di portarli in tavola insieme a delle belle fette di prosciutto crudo.

Meloni

Le carote e i finocchi, i peperoni rossi e gialli, le insalate di ogni genere, un tripudio di colori e un’esplosione di inimitabile bellezza per un pinzimonio fresco e gustoso.

Verdura (2)

E ricca e generosa è la natura, i frutti della terra sono numerosi e tutti diversi.
Gironzolando per il Mercato Orientale, tra le primizie e le tante bontà.

Verdura

Le ceste ricolme di aglio.

Aglio

L’aneto, l’anice, il girasole, il cumino, il sesamo, il coriandolo e il prezzemolo.

Spezie

La noce moscata, il garofano, il pepe nero e rosa.

Pepe (2)

I colori caldi delle spezie.

Pepe

A spasso per il Mercato Orientale, le orate e i branzini sono esposti su un letto di ghiaccio.

Orate e Branzini

E qui si trovano anche certe delizie per le serate speciali!

Banco del pesce

E poi ancora i pomodori sodi e maturi da mettere nelle insalate.

Pomodori

Verde, arancio, bianco, colore ed allegria.

Verdura (4)

Ceste con i mazzi di asparagi che paiono fiori,  lo splendore del Mercato Orientale è nella sua varietà e nell’abbondanza.

Verdura (3)

I fiori di primavera, come le margherite da mettere sui terrazzi e sui balconi.

Margherite

Veniamo ancora qui a fare la spesa.
Veniamo ancora qui, tra le cassette di frutta e i banchi del pesce.
In altri tempi e in altri anni qui c’erano le nostre nonne, portavano gonnelloni pesanti e spessi grembiali.
Era il 1899, anno nel quale venne inagurato il nostro glorioso Mercato Orientale.

Mercato Orientale (10)

Cartolina appartenente alla Collezione di Stefano Finauri

Annunci

45 pensieri su “Tra i banchi del Mercato Orientale

  1. Dalle tue parole mi sembrava di sentire il vociare dei compratori e i profumi delle verdure ma poi mi sono guardata intorno e non c’era nessuno! Cara Miss, poi mi spiegherai come hai fatto a scattare queste bellissime foto in un mercato completamente deserto… (in una foto si intravede un omino ma giurerei che si tratti di un venditore) 😉
    Buona giornata! Bacioni 🙂

    • Non è mai completamente deserto, cara Viv.
      Le foto le ho scattate in momenti rubati durante i quali non passavano avventori…decisamente complicato, bisogna proprio cogliere l’attimo.
      E’ veramente uno splendore questo Mercato, ne volevo scrivere da un po’ e finalmente ci sono riuscita.
      Grazie Viv, buona giornata a te e un bacione!

  2. Ed io che pensavo che certe foto e l’arte di esporre i prodotti della natura avessero il loro massimo nel mercato di Aix en Provence, ed invece no! basta la mia cara miss che porta al primo posto la sua amata Genova
    Un abbraccio, carissima

  3. Che bello, io ci vado a comprare sempre di corsa, ma vedere queste foto mi fa riflettere sulle bellezze che ci circondano e che non apprezziamo fino in fondo. Bisogna proprio trovare il tempo di rallentare e apprezzare di più le piccole cose quotidiane.
    Grazie Miss per farmelo notare ogni tanto.

  4. Che meraviglia le foto d’epoca del mercato orientale! Quando vado a fare la spesa lì mi perdo fra i banchi e compro di tutto. Ci sei andata di prima mattina? E’ impossibile vederlo così vuoto.
    Buon fine settimana ed un bacino.

    • Non sei la sola, cara Sabry, anch’io mi ci perdo!
      Guarda, scattare le foto è stata una bella impresa, per nulla semplice.
      Le foto antiche sono spettacolari, devo ringraziare i collezionisti che me le prestano, senza le loro cartoline i miei post sarebbero decisamente meno ricchi.
      Un bacino a te cara, buon fine settimana e grazie!

  5. Questa proprio non me la dovevi fare…..Miss…Questi colori…e io che sento il profumo fin qui… e stasera ancora carne e dire che prima di partire sono stata vegetariana per bene nove anni. Ora carne tutte le sere non hanno molta fantasia nella nostra casa Australiana 😦 Vorrei quelle capesante e una bella orata gigante fatta al forno con il sale. I mercati sono pieni di sorprese e tra tutti quelli che ho visto, continuo a preferire quelli italiani quelli rionali che ci sono due volte alla settimana in ogni città.
    Grazie per averci fatto assaporare verdure e frutta e non solo 🙂

    • Ecco, non lo sapevo che da quelle parti va di moda mangiare tanta carne, imparo sempre qualcosa da voi due.
      Aggiudicate le capesante e l’orata, buongustaia!
      Belli sempre i mercati, in ogni parte del mondo.
      Un bacione grandissimo a voi due!

    • Occhi a cuoricino e nostalgia di Zena eppure sei appena partita!
      E comunque qui la trovi quasi ogni giorno la tua Genova, lo sai, goditi la bella Londra e le sue tante opportunità.
      Un bacione cara, grazie!

  6. Il mercato orientale è un’istituzione a Genova! Perche’ si chiama orientale? Ce n’era forse uno occidentale? Forse straparlo, ma la Miss è l’unica che può levarmi questo tarlo dalla testa (senza ricorrere alla perforazione cranica)!

  7. Bellissime queste immagini e bellissimo fare compere in un mercato. Io odio fare shopping ma per i mercati faccio un strappo. Dimmi una cosa cara Miss, ma rispetto all’immagine iniziale adesso sono spariti i portici laterali all’ingresso oppure sono io che ho capito male la prospettiva?

    • C’è il porticato, ovvio che alcune cose sono mutate e che è difficile rendere la visione d’insieme nello scattare fotografie che escludano i passanti e le molte persone che si trovano lì, ho fatto del mio meglio, una vera impresa!
      E’ un posto bellissimo, anche se non si deve comprare niente un giretto da queste parti è sempre gradevole!
      Un bacione Sandra!

  8. Bellissimo reportage. Mi sono appassionata a questa storia!
    Ho Genova nel cuore, rappresenta una bellissima parte della mia vita: il percorso universitario, la casa dello studente di C.so Gastaldi, le gioie, i dolori e le vere amicizie che durano nel tempo.
    In quegli anni ho esplorato Genova in lungo ed in largo, proclamando dei luoghi irrinunciabili, come la passeggiata serale in C.so Italia in giugno e luglio, con finale a Boccadasse.
    Il mercato Orientale è un luogo particolare, uno di quei luoghi che identifica la città di Genova. Dove poter tornare indietro nel tempo, alla Genova ottocentesca, fatta di strade mattonate, di cavalli e donne col vestito lungo ed il cappello… Eh si con il tuo racconto sono riuscita a rivivere proprio quell’epoca.

    Buona giornata

    • Ciao Enza, benvenuta tra queste pagine, mi hai scritto un commento bellissimo, mi fa piacere di averti fatto rivivere quel mondo antico e romantico, è bello quando i luoghi aiutano a immaginare ciò che è stato e non abbiamo veduto.
      E sono felice di leggere che la mia città suscita in te ricordi piacevoli, Genova resta nel cuore, lo so!
      A presto e grazie del tuo commento!

  9. Con la nascita dei centri commerciali sono andati via via morendo i piccoli negozi ed i mercati rionali, una grave perdita ahimé ma il mercato orientale resiste anzi, si è fatto più bello che mai, chissà per quale strana alchimia! Grazie Miss per averlo ricordato 🙂

  10. Cara Miss la bambina con l’abito bianco di pizzo all’ inaugurazione sono io non mi hai riconosciuta, sono anni che vivo al mercato sono diventata il fantasma che si aggira tra i banchi, so la storia di ogni banco ,di ogni persona che viene a comprare , la signora che gira per vedere i prezzi ,la signora che esce dal lavoro e di corsa compra per fare la cena,non mi hai visto, ma io si, sei veramente brava, e io così ancora una volta ho potuto sognare . A presto al Mercato

    • Ottavia carissima, il Mercato Orientale è un piccolo mondo, se ti sei quella bimba un giorno mi dovrai svelare tutte le storie che conosci, vorrei tanto saperle per poterle poi raccontare!
      A presto e un abbraccio!

  11. I mercati… che mondo magico e meraviglioso… di gente semplice e coloratissima, a partire dagli ambulanti. Una volta ho comprato delle fragole solo perché il fruttivendolo mi ha vista guardarle e mi ha detto: “Hai visto che belle fragole, stellina?”. Come fai a dire di no a uno che ti dice “stellina”?!
    Questo mercato coperto (esotico a partire dal nome) ha qualcosa di un bazar, di un suq…
    Tiptoe

    • Il commerciante sapeva fare il suo lavoro, non c’è dubbio, cara Stellina.
      Belli i mercati, poi gironzolare in posti così è gradevole sempre, si guardano i banchi, si fanno confronti, si sceglie il posto migliore!
      Bello, sì!
      Grazie Tiptoe, un abbraccio!

  12. Ecco tu non ci crederai ma con questo post sei riuscita a commuovermi, per mille motivi!!! Perché al mercato orientale ci venivo sempre da piccola, e poi da ragazza con la nonna o la mamma e poi ancora da più grande per fare la spesa per la mia casa, avevo i miei banchi prediletti e a volte ci passavo e ci passo tuttora per “vedere lo scorrere delle stagioni”…. le fave all’inizio della primavera, poi le ciliegie e le cocche….. poi i fichi dolci e sugosi…. e poi “funzi” e castagne… ecc. e le stagioni scorrono sui banchi dell’Orientale…. lo amo… è uno dei cuori della città. Tutte le tendine della mia casa le ho sempre acquistate al piano superiore. Devo dire purtroppo che di recente l’ho tradito con i Mercati di Sestri Ponente, dove lavoro…. ormai compro qui al mattino prima di entrare in studio… e quando di recente sono andata al mercato Orientale sono rimasta basita dalla differenza di prezzi…. si vede che nel Ponente si è più “misci” 😉 Comunque un post meraviglioso… e stupende quelle foto antiche che lo raffigurano scoperto…. un’altra faccia di questo luogo che non conoscevo 😉 Grazie

    • Che belli i tuoi ricordi, Miss Meletta! Il Mercato Orientale rappresenta proprio lo scorrere delle stagioni, hai ragione, è anche un affetto prezioso se come nel tuo caso è parte del nostro diventare grandi.
      Grazie a te di aver condiviso i tuoi pensieri, bello commuoversi per cose così!
      Un abbraccio!

  13. bellissimo, belle le foto,non ci sono mai stato perchè di solito, se scendo dal treno a brignole, salgo da via san vincenzo e mi immetto in via XX settembre un po’ più avanti per andare verso il centro; sono molto desideroso di passarci, cara miss, solo che non deve essere domenica!

  14. La fretta, la maledetta fretta! Non riesco a contare le volte in cui sono, negli anni che furono, passato per Via XX, sempre senza accorgermi di questo mitico Mercato, che nella mia fantasia ho sempre collocato dalle parti di Caricamento…

  15. Ogni post che scrivi è più bello di quello precedente. Ma come fai? 🙂 Questo fa venir voglia di correre a far la spesa al mercato…e le foto d’epoca? Bellissime, Miss! Hai un’occhio speciale!
    Baci
    Cinzia

  16. Pingback: Ringraziando Miss Fletcher | tiptoe to my room

  17. Miss, davvero una capientissima Cornucopia, colma non solo di frutti e fiorii, ma pure di tutto ciò che si mangia… e lasciami aggiungere che una Cornucopia con all’interno uno Chalet dei Desideri, solo a Zena si può vedere…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.