In viaggio verso Fontanigorda

Faccio questa strada da tutta la vita, è la strada che conduce alla verde Val Trebbia dove trascorro da sempre l’estate.
E la conosco bene, sono cresciuta facendo questo viaggio.
C’era un cielo cupo su Genova ieri, anche nell’immediato entroterra le montagne erano sovrastate da nuvoloni grigi.
E poi, d’un tratto, l’azzurro e una delle tante curve.

Verso Fontanigorda (2)

Una curva dietro l’altra, tra gli alberi e i centri abitati.

Verso Fontanigorda (3)

E scende, si piega dolcemente, per la gioia dei motociclisti e di coloro che amano guidare.

Verso Fontanigorda (8)

Oh, state attenti! Si preannunciano incontri interessanti!
Scende sinuosa la strada, tra i rami si nascondono le creature del bosco: a volte attraversano la strada e ci si ritrova faccia a faccia con un fiero daino.

Verso Fontanigorda (7)

Una curva dopo l’altra, verso i luoghi delle vacanze.

Verso Fontanigorda (8)

Seguendo con lo sguardo il profilo di queste superbe montagne.

Verso Fontanigorda (9)

Si viaggia verso la meta mentre il cielo diviene sempre più blu.
Quando ero piccola lungo il percorso contavo i cartelli stradali, sono certa che da bambini lo facevate anche voi!

Verso Fontanigorda (10)

Montebruno, un piccolo paesino molto curato con una storia antica e interessante.

Verso Fontanigorda (11)

E poi via, ancora altre curve.

Verso Fontanigorda (12)

E pare che non si finisca mai di girare il volante.

Verso Fontanigorda (13)

E l’aria è frizzante e pulita, le foglie sono verdi e brillanti, vi circonda la semplice bellezza di questa natura.

Verso Fontanigorda  (14)

Il Trebbia che si insinua tra le montagne con le sue acque gorgoglianti e chiare che levigano i sassi e le rocce.

Verso Fontanigorda  (15)

Qui, a Due Ponti, c’è un albergo e un ottimo ristorante.
E dopo pranzo, dopo aver assaporato gustose prelibatezze, potete andare ad sedervi su una comoda sdraio, sul prato che si affaccia sul fiume.
E’ un posto meraviglioso che merita certamente una sosta.

Verso Fontanigorda  (16)

Curva dopo curva, ancora.
La strada amata e decantata dal poeta Giorgio Caproni:

E’ una strada tortuosa.
Erta.
Tipica di queste nostre
zone montane.
Dovunque,
segnali d’allerta.

Verso Fontanigorda (17)

E a volte anche qui c’è un rettilineo, non ci facciamo mancare proprio nulla da queste parti!

Verso Fontanigorda (18)

Eccola lassù Fontanigorda, manca davvero poco!

Verso Fontanigorda (19)

Il bivio e la strada che sale.
E anche qui sono ancora curve.

Verso Fontanigorda (14)

E’ terso, limpido e chiaro il cielo in questa valle.

Verso Fontanigorda (15)

Un viaggio breve e piacevole, tutto attorno i prati, il profumo dell’erba e gli aromi del bosco.
Un’incantevole quiete, nel silenzio e nella pace della Val Trebbia.
Luoghi che conosco e frequento da sempre, luoghi che sono nel mio cuore.
Sono arrivata ieri in questa casetta immersa nel verde.
Ho aperto la finestra ed ho ricevuto il saluto degli alberi e delle montagne.

Verso Fontanigorda (22)

47 pensieri su “In viaggio verso Fontanigorda

  1. Io soccombo ancora al clima milanese, ma spero quando mi sarà possibile di lasciare la città alle spalle e andare in una valle vicino a dove ti trovi tu, quella del Taro dove almeno di notte possa ristorarmi come si deve. Un abbraccio e buon riposo

    • Resisti, il caldo della città è davvero faticoso, lo so.
      E pensa alla Val Taro che ti aspetta, in posti come questi si dorme davvero d’incanto, hai ragione!
      Un abbraccio a te cara Londarmonica!

  2. Finalmente! Aspettavo questo viaggio e da come hai impostato questo articolo è stato proprio come fare il viaggio assieme! Che bello! Bravissima, ora aspetto di vedere con quali sorprese ci stupirai in questa tua vacanza! Goditela! Un bacione.

  3. Anche quest’anno sono con te, ho ancora negli occhi il bellissimo post dello scorso anno, e le altrettanto magnifiche foto, casette di pietra, stradine, verde, panchina dove ti ho immagianata seduta a scrivere, Auguro a te e a mamma una serena vacanza e aspetto i risultati delle tue ispirazioni…
    La streghetta che da te non riesce che ad essere Miriam
    Un abbraccio..

  4. Io soffro da sempre la macchina, e da Montebuno in poi guardo da sempre dietro ad ogni curva se vedo la stalla sociale: ormai è quasi nascosta dalla vegetazione, ma da bambina era il faro che mostrava che la meta era vicina. Buone vacanze Miss Fletcher!

  5. Ed eccoci ancora una vota in viaggio con te, cara Miss Fletcher.
    Sarà stato difficile lasciare la tua amata Genova ma sarà ancora più bello ritrovarla dopo una piacevolissima pausa tra le “tue” montagne.
    E siamo ancora una volta in tua compagnia: che bello!
    Buon relax
    Susanna

  6. ma scusa…tu guidavi e fotografavi? Con tutte quelle curve? Uhm…no, tu non guidi e l’inquadratura è spostata a destra. Vedo anche un mulino nell’ultima foto. Vero o finto?

  7. Io andavo al mare a Pietra Ligure e quindi con mio fratello contavo le gallerie.
    Fontanigorda la conosco solo dalle parole di Caproni. Però sono stata a Rovegno, a salutarlo… e il posto e il tragitto mi sono piaciuti molto. Che bello avere un altrove a pochi passi da casa…
    Goditi questa vacanze.
    Un abbraccio…

  8. ciao Miss la prima tappa e’ il bosco delle Fate? ho percorso il tragitto insieme a te ,ho riconosciuti tutti i paesi che hai fotografato !! mi ha toccato il cuore .Io che penso avere gli anni della tua mamma ricordo la vecchia strada .ci volevano piu di tre ore fra curve infinite ,lo stomaco protestava ovviamente a suo modo ..ma poi quando arrivavi eri in paradiso .mia mamma mi sciacquava il viso con l’ acqua di fonte che mi rimetteva in forza ..era cosi buona quell’ acqua fresca!! buona vacanza divertiti scatta molte foto per la tua e la nostra gioia ciao ciao

  9. Sei già lì? Quest’anno ritarderò ma appena arrivo a Villacella ti avviso così venite a trovarmi! Ah i miei fiori, il mio verde, i miei profumi, come mi mancano!!

  10. Che belli posti, natura, cielo,terra,aria incontaminati puliti,dai colori brillanti,sei fortunata Miss ha frequentare con diritto questi magnifici siti, l’ ultima volta sono partito dai 7 Nasi,Recco(pranzo da “Vittorio”),Chiavari, Favale di Malvaro,Barbagelata,Montebruno,Toriggia,Bargagli,7 Nasi,……che Gitaaa!!!:))) Ciao carissima!!!:)))

  11. Cara Miss, ti confesso che quando iniziavo il viaggio per recarmi da quelle parti non ero proprio entusiasta: mi aspettava un lungo soggiorno con i suoceri e questo per me, giovane mamma, non era proprio il massimo. Poi come sempre con il passare degli anni riaffiorano solo i ricordi piacevoli e vedendo tutto quell’inanellarsi di curve mi è capitato di ricordare che, mentre mio marito guidava io davo voce ad un orsetto, l’amico prediletto di mio figlio, e raccontavo storie su storie per distrarlo dalle curve ed arrivavo a Rovegno completamente esausta, ma felice per essere riuscita nel mio intento. P.S. ora il mio ‘bimbo’ affronta quelle curve con la moto, divertendosi un mondo. Buone vacanze!!!!!

  12. Da piccola andavamo in montagna a S.Stefano d’aveto e il luogo era molto bello.Poi per molti anni sono andata in valle Stura sopra Cuneo e anch’io ne conservo un ricordo straordinario. sia per i luoghi che sono verdi e pieni di fascino,sia per i ricordi che negli anni sono andati a formare la parte più affascinante e nostalgica della mia vita,quella dell’adolescenza.Capisco e condivido il suo entusiasmo per Fontanigorda sebbene non la conosca se non grazie alle sue belle foto..Auguri di una serena estate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.