Una passeggiata a Rondanina

Una strada che sale e che si inerpica tra le montagne.
Oltre Brugneto, è lungo questo percorso che potrete ammirare il lago dall’alto nella quiete assolata di una giornata d’estate.
Il lago con le sue acque chiare, nell’abbraccio degli alberi carichi di foglie.

Lago del Brugneto

E poi ancora la strada sale, si incontra una piccola cappella dedicata a Sant’Anna.

Cappella di Sant'anna

Tra i prati e boschi, nel territorio del Parco dell’Antola.

Rondanina

Tra le valli, dove si adagiano come gioielli tanti piccoli paesini.

Montagne da Rondanina

Un sentiero, un cielo che racconta di aria pulita e di uccellini cinguettanti.

Rondanina (2)

E poi ancora si avanza verso il piccolo centro di Rondanina che detiene un curioso primato, è il comune ligure che ha il minor numero di abitanti, sono appena 67 persone e se ne stanno quassù, nella quiete.
E sapete come arrivarono qui i primi abitanti di Rondanina?
In anni lontani, alcuni liguri che vivevano sulla coste infestate dai terribili pirati presero armi e bagagli e si misero in cerca di un posto sicuro dove vivere in santa pace.
Che lungo viaggio! Varcarono valli e prati, salirono fin quassù.
Si guardarono intorno e si dissero: figuriamoci se i pirati arrivano fin qui!

Rondanina (3)

Un paese piccolo e accogliente, con le case di pietra.

Rondanina (4)

E qui c’è tutto il fascino di questo minuto mondo rurale.

Rondanina (5)

Affascinante, caratteristico, particolare.

Rondanina (6)

Il cielo è blu, quassù tra le montagne, in questo paesaggio tipico dell’entroterra genovese.

Rondanina (8)

Tra le antiche case.

Rondanina (7)

Ed è legno, antica pietra, è un luogo che parla il linguaggio della terra.

Rondanina (9)

Svetta il bel campanile della chiesa di San Nicola contro il cielo terso.

Rondanina (10)

Questa è la chiesa più antica della Val Trebbia e risale al XIII secolo, venne poi ricostruita nel ‘700.

Rondanina (11)

In queste valli, in luoghi inaspettati, si trovano piccoli gioielli.

Rondanina (12)

Rondanina (13)

Due legni, posti a croce uno contro l’altro.

Rondanina (14)

E un’altra croce ancora, sulla piazza della chiesa, che si staglia contro questo cielo così limpido.

Rondanina (15)

E qui, tra questo nugolo di case assiepate una sull’altra, si trova il Rifugio Rondanina e certo non potrete mancare di entrare in queste stanze per scoprire cosa c’è in serbo per i visitatori.

Rondanina (16)

Al piano terra c’è Il Museo Flora e Fauna del Parco Antola, con i segreti e i misteri della natura bella di queste valli, qui trovate il link al sito del Parco con tutte le informazioni sul Rifugio.

Rondanina (17)

E allora entriamo nelle sale del Museo, è una visita interessante per grandi e piccini.

Rondanina (18)

Un museo dove si impara a conoscere gli animali e le piante.

Rondanina (19)

E chi incontriamo per prime?
Le mie amiche farfalle!
E sì, su questo cartellone mi sono soffermata parecchio, mi capirete!

Rondanina (20)

Oh, caspita! C’è anche la mia preferita!
E così ho scoperto che ha questo nome altisonante, Polyommatus Bellargus, chi l’avrebbe mai detto!

Rondanina (21)

E’ comune nei prati e vive vicino ai rigagnoli e alle sorgenti.
Questo lo sapevo, la incontro sempre nel prato dietro casa mia!
E credo che continuerò a chiamarla farfallina azzurra, non sarà corretto ma a me piace di più e a lei non dispiacerà, ne sono certa!

Farfalla (4)

Si trovano qui vari tipi di tronchi, così si impara a riconoscere gli alberi.

Rondanina (22)

Ci sono anche le creature del bosco e vi sono alcuni animali imbalsamati.

Rondanina (23)

Anche alcuni uccelli che io non ho mai visto e che davvero mi piacerebbe incontrare.

Rondanina (24)

Ci sono gli attezzi per tagliare le legna e tutto ciò che un tempo occorreva per vivere qui, tra questi boschi.

Rondanina (25)

Un piccolo museo che offre tanti spunti interessanti, questa è una sala dedicata ai minerali con cartelli esplicativi di ciò che è qui esposto.

Rondanina (28)

Il rame nativo e la malachite.

Rondanina (29)

La pirite.

Rondanina (30)

E poi il quarzo lucente e il calcare.

Rondanina (31)

E poi c’è traccia della storia passata, in una botola che si trova proprio nel corridoio principale.

Rondanina (32)

Durante l’ultima guerra questa botola si aprì spesso per mano del generoso parroco, qua sotto c’è una scala che fu via di fuga dai tedeschi per i partigiani e gli ebrei che trovavano là sotto una strada che li conduceva al bosco.

Rondanina (33)

E’ un piccolo mondo ma è il nostro mondo contadino e il nostro passato.
E tutto attorno i prati e le montagne.
Rondanina (34)

La legna e le vecchie case.

Rondanina (35)

I panorami infiniti.

Panorama da Rondanina

I cortili con i vasi di fiori.

Rondanina (36)

E muri di pietra coperti dai rampicanti.

Rondanina (37)

La splendida armonia dei panni stesi all’aria fresca di questa valle.

Rondanina (38)

E gli scorci caratteristici di un piccolo paese meta di villeggiatura.

Rondanina (39)

La pietra e il cielo.

Rondanina (40)

E una dolce discesa, nell’entroterra di Liguria.

Rondanina (41)

E ancora una piccola cappella dove sussurrare preghiere.

Rondanina (42)

Il sole batte caldo sui tetti di Rondanina.

Rondanina (43)

Tra queste montagne, nella pace e nel silenzio.

Rondanina (44)

27 pensieri su “Una passeggiata a Rondanina

  1. Che bella gita Miss! E che occhio. attento e amorevole hai, come sempre, per quei dettagli significativi che rendono unico un luogo.
    Un bacione!

  2. Ma che sorpresa, quella farfallina azzurra ero certa di averla già incontrata sul tuo blog 😀 ora possiamo chiamarla per nome. Post incantevole e bellissima camminata! Bacioni

    • E’ lei, è proprio lei 🙂
      Grazie Viv, sono contenta che ti sia piaciuta la passeggiata, è proprio un piccolo paese incantevole, hai trovato l’aggettivo perfetto.
      Un bacio grande!

  3. Favolosa Miss Fletcher, un autentico servizio foto-giornalistico degno di comparire su una rivista patinata di turismo, e non ti è sfuggito niente, neppure la scala della salvezza. Grande!

  4. Li adoro… sono luoghi meravigliosi… tuttavia ti svelo che questi paeselli li prediligo d’autunno e in primavera… d’estate non li sopporto, mi viene l’orticaria (almeno al mio) troppa gente e troppa vita “in comune”… troppe pettegole in giro che ti guardano da “foresta”… ho sempre la sensazione di “essere un po’ una strega” quando d’estate vivo la vita di paese

  5. ma che bella questa Rondanina!! poi fotografata col tuo occhio che riesce a catturare il bello ovunque 🙂 pensa che ci andrò il 29 agosto…ormai sono preparatissima dopo aver letto il tuo articolo, se sarai in zona fai un fischio 😉 ciao e smack!!

    • Grazie Faraonix, sei veramente gentile!
      Certo che sarò in zona, sarò qui a Fontanigorda che è proprio vicina a Rondanina, spero che riusciremo a vederci, sarebbe bellissimo!
      Un bacione a te carissima.

  6. Questa bellissima gita insieme a te mi ha messo un certo appetito.
    Ecco lo sapevo che sarei dovuta rimanere a casa!
    😉 Baciotto Susanna

  7. Pingback: Una passeggiata a Fascia, capitale della Resistenza | Dear Miss Fletcher

  8. Miss, come si chiamano gli abitanti di Rondanina? (scusa eh, sono così pochi che avresti potuto dirci almeno il nome di ciascuno)…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.