Casa del Romano, ai confini dell’infinito

Nature is painting for us, day after day, pictures of infinite beauty.
John Ruskin

Da qualche parte, nel mondo, l’universo parla.
E trova una voce che tocca il nostro animo, pronuncia parole che narrano l’infinito senza confini.
Può accadere sull’orlo di un abisso, davanti al mare il tempesta, ai piedi di una montagna innevata o lungo un sentiero scosceso.
O su una strada che sale, tra curve sinuose.

Casa del Romano (2)

E allora può accadere di sentire proprie le parole di un grande poeta, le parole di Ruskin, la natura dipinge per noi, giorno dopo giorno, quadri d’infinita bellezza.

Casa del Romano (3)

E se verrete quassù, a Casa del Romano, vedrete spettacoli di incommensurabile splendore.
Casa del Romano è il nome della località e dell’albergo ristorante che qui troverete, un nome che deriva da un’affascinante leggenda.
Tanto tempo fa, c’era un giovane che si chiamava Stevanin che era andato via dal paese per poter lavorare ed era arrivato nella bassa Romagna, quasi vicino a Roma, così i compaesani gli avevano affibbiato questo appellativo,  il Romano.
E sapete com’è la vita, distante da casa Stevanin trovò l’amore!
E lei era dolce e bella, Stevanin avanzò la sua richiesta di matrimonio e le promise che l’avrebbe portata a vivere a Sottoripa.
Oh, Sottoripa, davanti al mare di Genova!
La fanciulla accettò così  gli sposi iniziarono un lungo viaggioe dopo diverso tempo giunsero in un piccolo paese tra le montagne.
Oh, che amara sorpresa, si trattava di Sottoripa di Montebruno!
Che delusione per la giovane sposa, lei proprio non riusciva ad abituarsi a vivere in quel posto.
Ma tutto attorno c’erano monti superbi e un bel giorno lei ne indicò uno e chiese a Stevanin di portarla a vivere lassù.
E fu così che Stevanin costruì un’osteria e una casa, lassù, quasi vicino al cielo, era sorta la Casa del Romano.

Casa del Romano (5)

Casa del Romano è una frazione di Fascia, il Comune più alto della Liguria con i suoi 1118 metri sul livello del mare.
Come indica questo cartello Casa del Romano è ancora più in alto.

Casa del Romano (4)

Da qui partono gli escursionisti diretti al Monte Antola e alle altre vette.
E qui potrete vedere quei quadri di infinita bellezza che sono certa sarebbero piaciuti a Ruskin e non solo a lui.
Portate qui un pittore con la sua tela e i suoi pennelli, vi dipingerà una strada che si snoda tra i prati.

Casa del Romano (8)

Guardate verso l’infinito, verso il profilo delle montagne.

Casa del Romano (6)

E ancora oltre, oltre gli alberi allineati uno accanto all’altro.

Casa del Romano (11)

Guardate i rami carichi di bacche rosse che pendono sullo sfondo azzurro del cielo.

Casa del Romano (10)

Verso i paesi adagiati nelle vallate.

Casa del Romano (9)

Verso i tetti della Casa del Romano circondata dai monti e dagli alberi.

Casa del Romano (7)
E poi si sale, verso un piccola cappella.

Casa del Romano (12)

Poco distante nella terra sono piantate tre croci, si dice che siano la tragica memoria della triste fine di persone che trovarono la morte in una bufera di neve.

Casa del Romano (17)

Lì vicino vi è anche un altro ricordo di anni difficili, queste sono montagne di partigiani, questi sono luoghi che hanno nascosto molti di loro.

Casa del Romano (18)

E poi il sentiero sale ancora.
Quando cala la notte su queste montagne scende un buio ricco di mistero, questa parte della Liguria  ha un bassissimo inquinamento luminoso, non c’era davvero posto migliore per costruire un osservatorio astronomico.

Casa del Romano (15)

E sorge qui, su questa altura.

Casa del Romano (16)

Guardate il cielo, oltre lo steccato, il cielo e le montagne in una giornata d’agosto.

Casa del Romano (13)

L’infinito si perde laggiù, all’orizzonte, oltre quelle vette.

Casa del Romano (14)

Una panchina davanti all’universo.
Immaginate una notte stellata, profondo buio illuminato solo dalle stelle.
E immaginate di essere qui, sotto questo cielo.

Casa del Romano (23)

Un’esperienza che si può vivere venendo all’Osservatorio Astronomico del Parco dell’Antola.

Casa del Romano (19)

Vi lascio il link dove sono indicate le le prossime aperture dell’Osservatorio, lo trovate qui, è certo una visita che vale un viaggio tra queste montagne.

Casa del Romano (20)

Che sia una notte di stelle o un cielo terso, questo è un posto d’incanto e poesia.

Casa del Romano (21)

Tra il fitto rigoglioso del bosco che regala ombra e riparo.

Casa del Romano (22)

E laggiù, dove le montagne si uniscono in un abbraccio.

Casa del Romano (25)

Sui fiori selvatici, gialli come il sole d’estate.

Casa del Romano (24)

Un’incantevole quiete, sui prati dall’erba umida e fresca, di verde acceso e vivo.

Casa del Romano (27)

Un albero cresce con i suoi rami ampi a ridosso di uno steccato.
Pare voler sfiorare il cielo, pare cercare il suo infinito, ognuno ha il proprio, del resto.

Casa del Romano (28)

E c’è chi corre a perdifiato, verso un diverso infinito, verso l’ebbrezza della libertà.

Casa del Romano (29)

Sui prati verdi che circondano la Casa del Romano.

Casa del Romano (30)

La Casa di Stevanin che era andato via e che lontano trovò l’amore.
Tornò tra queste montagne, in questi luoghi.

Casa del Romano

E qui vi conduce una strada tortuosa e bella, una strada che vi porterà ai confini dell’infinito.

Casa del Romano (32)

Annunci

31 pensieri su “Casa del Romano, ai confini dell’infinito

  1. Che bel risveglio! Apro internet e ci trovo queste meravigliose cartoline che in questa mattinata afosissima mi fanno sospirare un po’, devo dire. Cieli tersi e prati verdissimi a perdita d’occhio e come sempre una bella storia come spunto iniziale. I tuoi post sono delle chicche 🙂 bacioni e buon sabato

    • Hai visto che incanto, cara Viv? Quei prati e quella strada tortuosa sono una meraviglia, un quadro bellissimo che lascia senza parole.
      Sono felice che ti sia piaciuta la passeggiata rigenerante.
      Un bacio cara Viv, grazie!

    • Tra pochi giorni (alla fine di maggio) i prati davanti a Casa del Romano e più sotto al Piano della Cavalla si riempiranno di splendidi narcisi. Uno spettacolo straordinario che purtroppo dura solo qualche giorno. Spero che anche quest’anno possa andare ad ammirarlo. Cari saluti.

  2. Ebbene la giovane sposa avrà smaltito presto la delusione di non poter godere della vista del mare: vuoi mettere avere tutto per sè un… MARE di stelle?
    Un abbraccio cara amica, buon fine settimana
    Susanna

  3. Uh, ma quest’estate vai a stanare tutti i miei posti più cari! Qui ho passato una settimana in solitudine, nel mese di giugno di parecchi anni fa: il sabato e la domenica erano pieni di gente, ma durante la settimana c’ero solo io. L’ultima sera sono andata a fare una passeggiata lungo la strada, in compagnia dei cinque cani che c’erano lì allora: notte di luna, cielo limpidissimo, silenzio assoluto, qualche lucina qua e là nei monti, dove ci sono i paesi. Una bellezza indescrivibile.

  4. è vero, la natura dipinge per noi. Mi ricorda una frase pronunciata da un pittore, il padre di un mio cognato. Un giorno, mentre passeggiavamo in collina ci ha detto:
    “I mie allievi spesso mi dicono che non sanno cosa dipingere e io dico loro: ma come si fa? Guardate questo olivo? Come si fa a non prendere la matita e disegnarlo? C’è già tutto…”

  5. Pingback: Tipi che si incontrano a Casa del Romano | Dear Miss Fletcher

  6. Miss, per me, l’infinito è sempre azzurro e se occasionalmente in certi posti risulta verde, è solo perchè al blu gli si è aggiunto il giallo…

  7. Tra pochi giorni (alla fine di maggio) i prati davanti a Casa del Romano e più sotto al Piano della Cavalla si riempiranno di splendidi narcisi. Uno spettacolo straordinario che purtroppo dura solo qualche giorno. Spero che anche quest’anno possa andare ad ammirarlo. Cari saluti.

  8. Pingback: Ferragosto 1929 a Casa del Romano | Dear Miss Fletcher

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.