L’incresciosa vicenda del Conte Taccoli

Questa è la storia del celeberrimo Conte Taccoli.
Come dite? Non lo avete mai sentito nominare?
Eppure corrono di bocca in bocca le notizie riguardo a quest’uomo, voci di popolo sussurrano sdegnate e riferiscono ciò che è accaduto.
Il Conte Taccoli, così si fa chiamare, un bel giorno arrivò a Genova in chissà che rocambolesca maniera!

Genova (4)
E aveva con sé quella sua povera figlia, un fiore di appena sedici anni, una fanciulla di così belle speranze che rischiò di avere un destino gramo per colpa di quel padre!
Pare che il Conte Taccoli abbia grandi doti oratorie, a quanto si dice non gli riusciva difficile incantare il prossimo, bazzicava gli ambienti teatrali spacciandosi per uomo di molti talenti mentre in realtà di professione faceva il suggeritore.
Un uomo dalle risorse imprevedibili, un millantatore, spesso si lamentava e piangeva miseria e magari il giorno dopo lo si vedeva in giro per la città su una carrozza trainata da ben tre cavalli!
Che sfarzo e che sfoggio di ricchezza!
E poi, come si dice? Cherchez la femme!
Il Conte è caduto vittima del fascino femminile, pare che si sia invaghito a tal punto della sua domestica da scialacquare tutti i suoi soldi per lei.
E siccome in realtà il nostro non era tanto benestante come voleva far credere, la miseria si profilava all’orizzonte.
E così il bellimbusto cosa ha fatto?
Si è approfittato di quella povera figlia, l’ha costretta a sgobbare al posto suo.
E immaginatela nella sua stanzetta, al lume fioco di una candela a copiare musica per raggranellare qualche denaro.
Per grazia del cielo qualcuno ha pensato a lei, in qualche maniera la notizia è arrivata al Senato e le autorità hanno preso provvedimenti, la fanciulla è stata alloggiata in un Conservatorio.
E ovviamente era previsto che la retta fosse a carico del padre, ci mancherebbe!
Il Taccoli però, da vero filibustiere, non voleva saperne di sobbarcarsi una simile spesa e sapete cosa ha combinato?
Con il favore delle tenebre ha svuotato la sua dimora e in fretta e furia si è precipitato da un rigattiere per rivendere ogni cosa!

Vico di Scurreria Vecchia

 Tuttavia nulla sfugge all’occhio attento delle autorità, il piano del Conte Taccoli è stato svelato e tutti i suoi beni sono stati sequestrati!
C’erano diversi oggetti, tra i quali un quadro, una bella viola e due melodiosi violini, c’era persino una discreta sommetta di denaro che fu destinata al mantenimento di quella sventurata fanciulla!
E tutto è bene quel che finisce bene, con la speranza che la provvidenza abbia riservato a questa ragazza un destino radioso.
E ora vi starete chiedendo che fine ha fatto il Conte Taccoli, lo so!
Eh, lui ha tagliato la corda, cosa vi aspettavate?
Temendo di finire in una cella buia per i suoi misfatti si è dato alla macchia e non si è fatto più vedere.
Come dicevo, tutto è bene quel che finisce bene.
Questa è l’incresciosa vicenda del Conte Taccoli, realmente accaduta a Genova nell’anno 1787.

Annunci

22 pensieri su “L’incresciosa vicenda del Conte Taccoli

  1. Che gran lazzarone questo Conte Taccoli! Paragonabile alla matrigna della povera Cenerentola…
    Un baciotto e buon fine settimana cara Miss Fletcher
    Susanna

  2. Si dice che i figli sono croce e delizia ma anche certi genitori non scherzano! Per una volta le autorità sembra abbiano avuto un occhio di riguardo per chi ne aveva veramente bisogno. Bacioni, Miss!

  3. Sembra una storia,tipo “Il Marchese del grillo”!!!!! Gia’ dal cognome si capisce che era un nulla di buono!!!!storia che mi ha divertita!!!!!!!!!

  4. carino, bisognerebbe conoscere più storie come queste: se capitasse mai di accompagnare qualche “foresto” in giro sarebbe simpatico colorare a questo modo la visita.
    Hai mica qualche libro da consigliarmi a proposito?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.