Eugenio e il prezioso volontariato Per Staglieno

Oggi vi presento Eugenio, appassionato collezionista di cartoline e libri antichi, custode di storie sommerse e di vicende dimenticate.
Un amico vero, una persona che mi è molto cara e che ho avuto la fortuna di incontrare grazie a questo blog.
E, come ben sapete, strenuo difensore delle bellezze del Cimitero Monumentale di questa città.
Oggi vi presento Eugenio e la sua associazione, vi porto con me lungo i viali di Staglieno per mostrarvi quale sia la loro opera.
Era un caldo giorno di settembre, eccolo qua Eugenio, il deus ex machina di questa splendida iniziativa, colui che guida il gruppo di volontari.

PerStaglieno (2)

Armati di secchi, rastrelli e di tutto l’occorrente per ripulire certe tombe che sono coperte di erbacce e di piante che invadono i marmi.

PerStaglieno (3)

E per liberare le statue da fiori ormai consumati dal tempo.

PerStaglieno (4)
Sotto a quegli alberi riposano i patrioti, lì ci sono le tombe di Mazzini e dei suoi seguaci, questa è la zona che è stata prescelta per l’intervento.
E sapete chi c’era a ripulire le tombe dei difensori della nostra bistrattata patria?
Oltre ai soci dell’Associazione Per Staglieno c’erano alcune signore dell’American International Women’s Club di Genova.
Non ci sono solo i mecenati americani che finanziano il restauro delle nostre opere d’arte, come nel caso della tomba  Bentley Whitehead, ci sono anche delle genovesi d’adozione che dedicano parte del loro tempo alla tutela del nostro patrimonio.
Lei è Chantal, è sposata con un italiano e viene dal Belgio.

PerStaglieno (5)

E questo non è certo un lavoro poco faticoso, direi che non ci sono dubbi, qui vedete Joan all’opera, anche suo marito è italiano, lei invece è irlandese.

PerStaglieno (6)

E tra loro c’era anche una persona che si distingue per la sua passione e la sua commovente dedizione a questa nobile causa, è una mia concittadina e il suo nome è Emanuela.

PerStaglieno (7)

E poi c’era lei, la mia cara amica Mary, lei è americana, suo marito è norvegese.
E in un nostro scambio di mail a proposito di quel giorno Mary mi ha scritto questa frase: a bit of the “United Nations” helping our lovely Genova!
Sì, proprio così!

PerStaglieno (8)

Via le foglie, via i rami invadenti, via la sporcizia.

PerStaglieno (9)

Con la scopa, attorno alle tombe.

PerStaglieno (10)

Con i guanti e i secchi da riempire.

PerStaglieno (11)

E soprattutto con energia e dedizione, non è certo una mattinata trascorsa a far giardinaggio tra le piantine, è decisamente impegnativo.

PerStaglieno (13)

Ed ecco ancora l’instancabile Eugenio.
Taglia tronchi, rami, non si risparmia.
Per Eugenio questo è un luogo del cuore e dell‘anima, la sua sconfinata conoscenza dei segreti di Staglieno è pari al suo amore e all’impegno che impiega nel tutelarlo.

PerStaglieno (14)

Lo vedete da voi quanto sia importante il loro lavoro.

PerStaglieno (15)

E non manca il tempo per un sorriso e per una risata.

PerStaglieno (17)

E in certi sguardi leggi vero e genuino entusiasmo.

PerStaglieno (16)
E questa è anche un’occasione per ricordarvi che il prossimo intervento verrà effettuato il 14 Dicembre, se desiderate partecipare o conoscere meglio l’Associazione Per Staglieno, cliccate qui e arriverete al loro sito.
Non l’ho mai fatto prima ma oggi vi chiedo la cortesia di condividere questo articolo sui social ai quali siete iscritti, se potete fatelo,  è importante per Genova che questa bella realtà sia resa più nota possibile.
Sul sito troverete un forum, troverete indicazioni sui monumenti e sulle vicende del passato, troverete notizie sui restauri e sui lavori in corso al Cimitero Monumentale di Genova.
E troverete Eugenio, una persona a dir poco meravigliosa.

PerStaglieno (17A)

 Lo avete veduto all’inizio di questo post,  un angioletto di marmo con le braccia ingombre di fiori vecchi, usurati dai giorni, dalla luce dalla pioggia.
E poi vennero certe mani gentili e l’angioletto rimase a stringere la sua corolla di boccioli, come fu un tempo e come sempre dovrebbe essere.

PerStaglieno (18)

44 pensieri su “Eugenio e il prezioso volontariato Per Staglieno

  1. Conosco Eugenio per i suoi bei commenti sul tuo blog e lo apprezzo ancor di più per questo impegno che coinvolge tanti appassionati come lui.
    Staglieno è un luogo che anche chi non è di Genova ha imparato ad amare grazie a te ed è davvero confortante sapere che esiste qualcuno che se ne prende cura con perizia e dedizione. Buona domenica a te e a tutti gli amanti di Staglieno.

    • Grazie Viv, sono felice che Staglieno sia apprezzato e conosciuto anche da chi non abita a Genova, Eugenio è il suo difensore, volevo portare qui il suo lavoro e sono contenta di averlo fatto.
      Un abbraccio a te!

  2. Complimenti a tutte queste persone volonterose che si prestano per il recupero di tutto quello che non dovrebbe andare perso per conoscenza culturale e rispetto dell’espressione artistica che per definizione dovrebbe essere ‘universale’.

    • Benvenuto qui!
      Sai, devo dirti che in generale non amo il reblog, in questo caso però lo apprezzo perché è una maniera di diffondere questa loro iniziativa.
      Grazie delle tue parole, buona serata a te!

      • Neppure io amo il reblog , ma quando si tratta di pubblicizzare un’iniziativa lodevole o diffondere arte o pensieri che meritano, penso sia giusto farlo.

        Rimane il fatto abbastanza triste che di certi patrimoni artistici se ne debbano occupare dei volontari e non chi dovrebbe tutelarli. Sono contenta quindi aver conosciuto queste persone a cui va tutta la mia stima.

        Buone cose anche a te!

        ”L’arte oltrepassa i limiti nei quali il tempo vorrebbe comprimerla, e indica il contenuto del futuro.”

        Wassily Kandinsky

  3. E’ veramente un grandissimo piacere conoscere il Sig. Eugenio e le altre signore cara Miss Fletcher. L’abbiamo apprezzato per i sapienti commenti che lascia qui… ma ora vederli tutti all’opera, svolgere volontariato per amore del bello…è davvero nobile.
    Un abbraccio a tutti e grazie da parte nostra
    Susanna

  4. il mitico Eugenio! Se riesco vengo il 14 per vedere, conoscere e dare una mano.
    Grazie di averci resi partecipi di questa lodevole iniziativa.
    Buona domenica

  5. Cara Miss, ti ringrazio a nome di tutti gli amici che fanno parte dell’Associazione, quando leggeranno questo tuo topic, ne saranno felici.
    Ringrazio tutte le persone che ti seguono e che oggi ci fanno i complimenti per l’opera che svolgiamo.
    Sarei felice di incontrare il 14 qualcuno di voi, per presentarvi gli amici vecchi e nuovi.
    Quest’anno per la nostra Ass.ne è stato un anno molto fruttuoso, abbiamo molte adesioni, penso che il prossimo anno organizzeremo qualche iniziativa particolare.
    Un caro abbraccio a tutti.
    Eugenio

  6. mia carissima Miss ,che bella e grande cosa hai fatto ! sono foto che entrano nel cuore e ringrazio sentitamente queste persone cosi caritatevoli. spero che un folto gruppo aderisca e si unisca a loro .Credo che si dovrebbe far conoscere il Bene che viene fatto in tutti i settori e che si chiama volontariato ,ti assicuro e’ tanto e’ silenzioso e purtroppo insufficiente ,pero ‘ tanto appagante! ciao Miss un caldo abbraccio

  7. Cara Miss sono particolarmente contenta di conoscere il Sig. Eugenio che, oltre ad essere speciale per le attività che svolge, è anche una persona straordinariamente disponibile e piena di interessi. Ne conosco personalmente la cultura, la generosità e la gentilezza: pensa che ha rintracciato la tomba dei miei avi a Staglieno e me ne ha inviato anche le foto! Colgo questa occasione per esprimere la mia riconoscenza a Lui e a tutte le belle persone che hanno il privilegio di condividere con entusiasmo la sua opera di volontariato.

  8. ciao Eugenio, conoscevo un marinaio timoniere della Costa, ho navigato con lui, era originario di Lussin Piccolo. Era grande e grosso, un gigante buono, d’inverno montava al timone sempre in maglietta con le maniche corte, e mi parlava sempre di Staglieno. Diceva che quando sarebbe andato in pensione avrebbe voluto fare il pennese dei lumini, per assicurare che la luce non sarebbe venuta a mancare mai. Se abitassi vicino lo farei io adesso il pennese, sicuramente condividendo la tua iniziativa…. ciao. mario

  9. buona sera, mi chiamo Nadia Vacchi, abito a Rapallo ed oggi mi sono recata a Staglieno per far visita alla tomba del mio bisnonno: Lodovico Vacchi, garibaldino che ha partecipato alla spedizione del 1866 e sepolto nel campo dei Mille e reduci Garibaldini nella fossa N°4. Il mio bisnonno era nativo di Castel Franco Emilia, era nato nel 1848 e si era trasferito a Genova probabilmente perché una sua figlia si era sposata in questa città. Mi sono divertita negli ultimi anni a ricostruire l’albero genealogico della mia famiglia e sono riuscita a conoscere alcune notizie di questo mio bisnonno di cui non sapevo nulla. Oggi al cimitero di Staglieno ho avuto la fortuna di conoscere il signor Eugenio Bolleri, mi ha colpito la sua passione nel parlare dei monumenti del cimitero e non vedo l’ora di poter partecipare ad una visita guidata con le sue spiegazioni.
    Cordiali saluti
    Nadia Vacchi

    • Benvenuta Nadia, anche io ho una certa esperienza di alberi genealogici, ho fatto un’accurata e appassionante ricerca sui miei antenati, proprio come te.
      E sono contenta che tu abbia conosciuto Eugenio, una persona meravigliosa, un caro amico e profondo conoscitore delle storie di Staglieno.
      Sono certa che gli farà piacere leggere questo tuo commento, un saluto a te Nadia, grazie!

  10. Grazie cara Miss per avermi segnalato il messaggio della signora Nadia, che ho avuto il piacere di conoscere ieri, spero di essergli utile nei prossimi mesi.
    Eugenio

  11. carissimi amici dell’associazione ho scritto una piccola storia ispirata al mio bisnonno garibaldino, si intitola “Il Garibaldino e la medaglia” con la prefazione di Annita Garibaldi Jallet, verrà presentata dal sig. Agostino Pendola, presidente dell’associazione mazziniana sezione di Genova, a Rapallo in passo Santa Chiara 1 (a fianco dell’Auditorium delle Clarisse) a Rapallo presso l’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra. La presentazione si terrà sabato 15 marzo alle ore 16.30.
    Cari saluti a tutti
    Nadia

  12. Pingback: Per Staglieno, una Onlus custode della bellezza | Dear Miss Fletcher

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.