Profumo di agrumi e cose che si vedono in Via Priaruggia

Ieri era una splendida giornata di sole.
E così sono uscita presto, ero in cerca di qualcosa che intendevo fotografare e ho fatto un giro piuttosto lungo.
E sapete che è successo?
Come spesso mi capita, cercando una cosa ne ho trovata un’altra davvero inattesa della quale ignoravo l’esistenza.
E’ stato un pomeriggio così, ricco di sorprese e un po’ per volta ve le mostrerò, inizio da qui, da ciò che non avrei mai pensato di trovare.
Venite con me, vi porto giù da Via Priaruggia.
Scendo, poi faccio una piccola deviazione, laggiù c’è una mimosa gialla di sole.

Via Priaruggia (2)

E non solo, di fronte ci sono altri alberi generosi di frutti.
E sono agrumi densi di luce.

Via Priaruggia (3)

E rami carichi di limoni.

Via Priaruggia (4)

E voi mi direte: Miss Fletcher, ma questa sorpresa?
Sono i limoni?
No, certo che no, anche quelli li ho trovati per puro caso e allora ho portato qui la loro freschezza.
E poi i rami si intrecciavano a quelli del pompelmo, profumi veri di Mediterraneo.

Via Priaruggia (5)

E poi finestre, lenzuola e panni stesi.

Via Priaruggia (6)

Certo che quei limoni!
Quanti erano, un tripudio di frutti tra le foglie lucide!

Via Priaruggia (7)

Che bellezza gli agrumi, tra le case, sotto il cielo limpido.

Via Priaruggia (8)

E’ tempo di continuare la passeggiata e così si torna in Via Priaruggia, là dove si scende verso il mare.
E ci si ferma proprio lì, sull’angolo.
E sapete, queste non sono le mie zone, è piacevole girare per strade che non frequento spesso.
Ehi, ma che c’è lì?

Via Priaruggia (9)

Una fontanella!
Ma cosa c’è sopra il muro?
Una lapide con una scritta sbiadita.
Cose che si trovano guardandosi intorno e io ormai credo di essere diventata un’attenta osservatrice.

Via Priaruggia (9a)

Le parole che si leggono su quel marmo rimandano ad un altro tempo.
Quella scritta si trovava di solito nei pressi dei vecchi lavatoi e forse qui un tempo non c’era solo la fontanella che possiamo ancora vedere.
Forse c’era un lavatoio utilizzato dalle donne del quartiere?
Cose che si trovano per caso, guardandosi intorno.
E ti resta il desiderio di camminare ancora, di osservare ogni muro, di scendere da ogni creuza e di cercare ancora.
E di trovare altre tracce del nostro passato, altri stupori e altre meraviglie.

Via Priaruggia (10)

E’ SEVERAMENTE VIETATO
ATTINGERE ACQUA PER USI
NON DOMESTICI

Annunci

21 pensieri su “Profumo di agrumi e cose che si vedono in Via Priaruggia

  1. Ormai sei inarrestabile. Sono abbastanza certa che a me sarebbe completamente sfuggita 😉 Anche qui è tornato il sole e si alternano giornate miti quasi primaverili e giornate piuttosto rigide ma di limoni nessuna traccia come puoi ben immaginare 🙂 bacioni carissima!

    • Che bello, cara Giselda!
      Una passeggiata incantevole, con il sole e il cielo sereno, una vera meraviglia.
      Ho fatto tantissime foto e presto arriveranno qui, spero che le gradirai.
      Un abbraccio e buona domenica a te!

  2. Wow… un pomeriggio sui toni del giallo e dei colori caldi!
    Anch’io in questi giorni sono “capitata” spesso da quelle parti… cercando qualcosa per le vacanze sono partita dall’Irlanda, passata dalla Norvegia, per arrivare sempre a Genova!!
    Buona domenica di sole…

  3. Io sono nato a Priaruggia e lì dove ha fotografato la fontanella ci hanno abitato i miei bisnonni, poi i nonni ed infine mio padre, che, sposatosi ha sceso la “scalinata” di Via S. Giovanni e si è accasato in Via Rossetti. Nel 1951 lì sono nato! Sè può interessate esiste su fb un post che si chiama “sei di Pria se…”

    • Claudio, che bello! Ieri ho girato come una matta per il tuo quartiere, sai?
      E ci sono tantissime cose da raccontare e da scoprire, intendo farlo un po’ per volta ma già ieri ho fatto tante foto che arriveranno presto qui.
      Dovrò iscrivermi a facebook prima o poi, non ho un profilo.
      I tuoi nonni ti hanno mai parlato di un lavatoio? Ne sai niente? Perchè io credo che ci fosse, chissà quando però, quella scritta sopra la fontanella era proprio tipica dei lavatoi.
      Grazie Claudio, sono felicissima di aver ricevuto il tuo commento!

  4. Pingback: Il lavatoio di Via dei Colombo | Dear Miss Fletcher

Rispondi a Claudio Sciacca Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.