Le Cinque Terre, su per le scale di Vernazza

Liguria impervia e ripida, protesa sul mare brillante.
E splende di luce la bella Vernazza, perla delle Cinque Terre, si erge orgogliosa sulla roccia e sua è la fierezza dei suoi abitanti.
I liguri sono gente caparbia e tosta, dopo l’alluvione che l’aveva così brutalmente aggredita, Vernazza è rinata e rifiorita nella sua prepotente bellezza, è tornata ad essere ciò che è sempre stata, uno dei borghi più suggestivi di tutta la Liguria.

Vernazza (2)

Come gli altri paesi delle Cinque Terre, Vernazza è meta ambita del turismo internazionale, qui si possono sentire tutte le lingue del mondo.
E c’è chi viene per una vacanza e poi finisce per innamorarsi di questi luoghi e non li lascia più.

Vernazza (3)

Vi porto per le sue strade, ci sono stata in un giorno feriale, c’era poca gente in giro, un privilegio non da poco.
E non so se saprò raccontarvi Vernazza, Vernazza è quelle sue case calde di sole.

Vernazza (4)

E vetri, riflessi e panni stesi.

Vernazza (4a)

E quei colori che narrano questa terra, Liguria vera.

Vernazza (5)

I gozzi che dondolano dolcemente sull’acqua, la chiesa e la piccola spiaggia.

Vernazza (6)

Vernazza è tutta scale e gatti pigri accoccolati sui gradini.

Vernazza (7)

Ci sono infiniti modi di guardare Vernazza, la si può ammirare nella pace silenziosa del suo mare piatto.

Vernazza (8)

O nel chiaroscuro di un vicolo che si affaccia sulla piazzetta,  barche e colori ed è profumo di primavera.

Vernazza (9)

E lo sguardo si perde su per quei  terrazzamenti tipici delle Cinque Terre, qui dove si coltiva la vite e si produce quel dolce vino delizioso, lo sciachetrà.

Vernazza (10)

Vernazza è archetti, scalini e caruggi.

Vernazza (39)

E splendore di ocra ravvivato da sole.

Vernazza (11)

E semplice e naturale bellezza.

Vernazza (12)

Vernazza si specchia nel suo mare, il riflesso tremulo delle case brilla in quell’acqua limpida e chiara.

Vernazza (13)

Si gironzola per la  piazza, davanti ai portici ci sono i gozzi tirati in secca.

Vernazza (14)

E poi stelle marine e altre piccole barche.

Vernazza (27)

Io sono venuta qui e ho trovato la quiete, non è sempre così, con la bella stagione le vie di Vernazza pullulano di turisti e visitatori.
Io ho trovato silenzio, calma e pace.
E avevo tutto il tempo del mondo, nessuna fretta.
Una chiesa davanti al mare: affacciati, guarda il molo e la costa.

Vernazza (15)

E senti i profumi della madre terra, l’aroma fresco dei limoni che si mescola al salino.

Vernazza (16)

E poi se ti volti indietro vedrai  Vernazza,  davanti a te,  protesa nel suo abbraccio all’abisso.

Vernazza (16a)

E resteresti qui, sulle panche di legno, a godere dell’incanto di quel panorama così unico.

Vernazza (18)

Un sentiero, un cespuglio di fiori gialli, la roccia scoscesa che va giù,  verso il mare.
Respira, respira l’aria lieve e il calore del sole.

Vernazza (18a)

Mediterraneo di mare turchese e di piante grasse.

Vernazza (18b)

E le fatiche del lavoro dell’uomo, quelle coltivazioni sui pendii delle Cinque Terre.

Vernazza (19)

E poi, salire.
Vernazza è scale, gradini, salite, Vernazza è lassù, in alto.
Sali, su per le scale.

Vernazza (20)

Caruggi di Liguria, inerpicati e ripidi.

Vernazza (21)

E palazzi che disegnano le geometrie del cielo.

Vernazza (22)

Ed occhi vivaci e sospettosi che ti osservano, quanti gatti ci sono a Vernazza?

Vernazza (23)

E sali, su per le scale.
D’un tratto, tra quelle case, uno  scorcio di indescrivibile bellezza.

Vernazza (24)

E poi blu, infinito blu.

Vernazza (25)

E porte di legno e vasi e piante nutrite di luce e di aria pura.

Vernazza (26)

Vernazza è una magia di colori, a volte sono  toni d’arancio e gradazioni calde.

Vernazza (28)

Altre volte invece sono tinte diverse ad accostarsi in una sinfonia armoniosa.
E io mi perdo qui, tra i caruggi.

Vernazza (29)

Entro in ogni vicolo, passo sotto agli archetti.

Vernazza (30)

Chiara, lucente e semplice Liguria posata sul mare.

Vernazza (31)

E rami d’alberi e cancelli e tutte le sfumature del rosa.

Vernazza (32)

E ancora arancio e pietra viva.
E ancora un gatto, quanti gatti a Vernazza!

Vernazza (33)

Stupori e splendori, è facile innamorarsi di Vernazza, Vernazza è briosa, vivace e colorata.

Vernazza (34)

La prospettiva dei tetti, davanti al mare.

Vernazza (35)
E poi ancora perdersi, per quei vicoli.
Ed è rosa, pesca, giallo, rosso, in un solo caruggio.
E scale, Vernazza è tutta scale.

Vernazza (36)

Questa è una terra che ti sfida e ti protegge, sa essere aspra e difficile ma anche infinitamente dolce.
Romantica Vernazza, arrampicata verso il cielo.

Vernazza (37)

Vertigine di luce accecante e di gradini.

Vernazza (38)

Di muri, di sole, di giallo.

Vernazza (40)

Di case attaccate una all’altra, caruggi e panni stesi di Vernazza.

Vernazza (41)

Sinuosa bellezza in salita che non smette mai di meravigliare.

Vernazza (42)

Ogni scalino un vaso e una pianta rigogliosa.

Vernazza (43)
Vernazza è così bella perché è vera, non ha nulla di artefatto, è terra vissuta ed amata.
Chi nasce qui ti racconta Vernazza con commovente orgoglio, ho colto un profondo senso di appartenenza e di coesione, una reale consapevolezza della propria identità, è  profondo amore per la propria terra e desiderio di salvaguardare la sua fragile unicità.

Vernazza (44)

Su e giù per le scale, alle Cinque Terre.

Vernazza (45)

Poetica Vernazza in questo preludio di primavera, se verrete qui ricorderete per sempre la sua caratteristica bellezza, è un incanto che non si dimentica.

Vernazza

E ancora si sale, verso il sentiero che conduce a Corniglia.

Vernazza (47)

E lo sguardo torna là, verso l’infinito, verso Vernazza, tra terra e mare.

Vernazza (48)

41 pensieri su “Le Cinque Terre, su per le scale di Vernazza

  1. La meraviglia di questi posti si può davvero apprezzare solo fuori stagione e nei giorni feriali. Quando paesini così piccoli si caricano di troppi turisti che, tutti in fila, percorrono le passeggiate, persino il panorama più idilliaco lascia spazio all’irrequietezza. Per me è stato così ma le tue foto restituiscono merito e bellezza. Vado a segnalare su Twitter perché stramerita!!! Buona giornata!

    • Sì, anch’io credo che questa sia la dimensione ideale per visitare posti come questo, i caruggi e le vedute sul mare incantano e affascinano, una bellezza rara.
      Grazie Viv, buona giornata a te, un bacione!

    • Grazie a te Silvia, ti ripeto ciò che ti ho scritto su Twitter, sei stata una guida speciale, con l’amore negli occhi per la tua bella terra, con lo sguardo meravigliato per ciò che conosci bene e che non smette di stupire anche te.
      Un abbraccio grande!

  2. Incantata da tanta bellezza che amo descritta da te con le immagini e con le parole in modo speciale, stupendo, magico! Impagabile!

  3. Che immagini, hai davvero superato te stessa! Qual è la più bella? Troppo difficile trovarla…
    Vernazza è la mia preferita tra le Cinque Terre e mi piace soprattutto quella sua chiesa che sembra appoggiata sull’acqua. Mi fa molto piacere vederla già rifiorita dopo l’alluvione. Tra l’altro è in concorso con altri borghi del club “I borghi più belli d’Italia” per l’elezione de “Il borgo dei borghi”.
    Buona mattinata, Miss, e grazie di avermi riportata tra i caruggi…

  4. Un grazie personale, come vorrei che fosse così anche da parte delle maestranze,tu fai di tutto per far conoscere le nostre bellezze naturali, ti dovrebbero dare un premio per la diffusione con delle belle foto si riesce anche vedere i particolari , la rinascita dopo l’alluvione. Dovrebbe vederlo il Comune , aggiornarsi ,ma visto il nuovo logo ,si capiscono i nostri limiti.
    All’estero avrebbero fatto un pubblicità…………………………….Ciao buona giornata

  5. Pingback: Le Cinque Terre, la luce chiara di Corniglia | Dear Miss Fletcher

  6. Bellissimo articolo, Miss! Io purtroppo ci sono stata quando c’era tantissima gente e vorrei ritornarci per godermi a pieno questi luoghi magici😍

  7. Pingback: Una cartolina da Vernazza | Dear Miss Fletcher

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.