I caruggi sotto la pioggia

Pazzie di primavera, a volte il cielo si copre di nuvole e piove.
E piove sui tetti spioventi della città vecchia, andar per caruggi sotto la pioggia è un viaggio di luce e riflessi, di ardesie lucide e bagnate.
E a volte, quando il cielo si rovescia impietoso sulla città, andar per caruggi significa doversi districare in una selva di ombrelli, i vicoli sono stretti, si sa.
Alzi la mano chi non è mai rimasto imbottigliato nel centro storico, in un giorno di pioggia, magari sotto le feste!
Sì, succede!
E se invece passi nei vicoli in un orario insolito può capitare di non incontrare nessuno.
Ed è tutto un viaggio di luce e riflessi, in Canneto il Lungo.

Canneto

Laggiù, oltre l’archivolto.

Canneto (2)

Grigio di Genova e di acqua piovana.

Caruggi

La pioggia nei caruggi a volte è gioco di specchi, puoi guardare la città nelle pozzanghere, facciate di palazzi e persiane spalancate in Piazza Banchi.

Piazza Banchi

E il campanile di San Pietro.

Piazza Banchi (2)

Piove sulle finestre e piove sulla loro immagine riflessa a terra.

Piazza Banchi (3)

E poi a volte, tra i vicoli, ti si svela all’improvviso qualche incanto di colore.

Caruggi (2)

Nei caruggi, quando piove, si cammina volentieri in Sottoripa, al riparo sotto i portici.
E poi però devi uscire fuori, magari vai verso il mare e a volte il vento ti piega l’ombrello, te lo spezza senza pietà.

Palazzo San Giorgio

Talvolta le pozzanghere sono generose, a Caricamento puoi vederci le case rosse che si affacciano sulla piazza.

Caricamento

E poi la Torre dei Morchi, un punto di vista insolito, lo so.

Caricamento (2)

E ancora, l’infilata di portici e di case e di luci accese, l’asfalto diventa uno specchio.

Caricamento (3)

Andar per caruggi sotto la pioggia, mentre al centro del vicolo un solo passante scende con l’ombrello aperto.

Caruggi (3)

Salite e discese, a volte si cammina in piano, per fortuna!

Vico di Posta Vecchia

E sì, anche in Via Garibaldi guarda in alto oppure guarda giù.

Via Garibaldi

La pioggia nei caruggi ravviva le tinte, le rende brillanti.

Via Dei Giustinani

Oppure crea l’effetto opposto, se osservi Via dei Giustiniani da questa prospettiva sembra tutto in bianco e nero.

Via dei Giustiniani

Luccica Via San Bernardo  deserta sotto la pioggia battente.

Via San Bernardo

Mi fermo a guardare, io che amo i vicoli, amo andarci anche quando piove, magari proprio quando in giro siamo davvero in pochi.

Vico dietro il Coro di San Cosimo

Cadono le gocce e si sciolgono in piccoli cerchi concentrici.

Caruggi (4)

Lucidi di acqua e di riflessi, questi sono i caruggi sotto la pioggia.

Caruggi (5)

41 pensieri su “I caruggi sotto la pioggia

  1. Che poesia, Miss… Quelle immagini della città riflessa mi hanno ricordato alcune città invisibili di Calvino. Genova, che è già bella, vista da te diventa ancora più bella.
    Buona domenica e baci.

  2. Grazie per averci abituato quotidianamente a leggere i tuoi blog, anche quando…..piove, ci fai tanta compagnia, un abbraccio e…buona domenica

  3. Un reportage magnifico, mi sono vista riflessa anch’io nelle tue splendide foto insieme alla nostra Zena!!! ❤

  4. E’ vera sapienza fotografica fermare con un click la meraviglia di una pozzanghera che si fa specchio argenteo per mostrare un volto del tutto inedito di questa Città che non finirà mai di sorprendere.

  5. Ciao Miss…. devo corri a ca’ a cangiame con tutta st’aegua che Ti m’è faeto piggia’…..però i carruggi son ben ben belli,auscì ummi d’aegua. Grassie e bonn-a domenega !!!:)))

  6. Splendide le immagini riflesse nelle pozzanghere Miss!
    Un abbraccione e buona domenica. Qui nelle Marche ancora piove e tira un vento gelido
    Susanna

  7. che buffo miss!!! quando piove io mi riparo col cappuccio sotto l’ombrello ,parlo da sola contro il tempo e….poi scopro che se andassi per Genova come Gene Kelly cantando e senza ombrello vedrei una citta bellissima con dei riflessi che giocano con la luce e l’ombra che non vengono giù dal cielo ma su dalla terra!!! grazie di queste foto e ‘ proprio il caso di dire che cercando trovi sempre un po’ di bello ,un po’ di buono…. suggestivi i vicoli lucidi puliti e vuoti si sente il ..rumore del silenzio . belle foto anzi di piu .ciao Miss

  8. ebbene, sì, sono mattiniero…
    Genova non si vede solo dal mare… le tue foto testimoniano che si vede anche dalle pozzanghere!
    se tutto va bene, domani mi perderò tra i caruggi… che dici, la troverò ancora qualche pozzangheruccia o la siccità sara totale?…
    buon appetito e prosecuzione di giornata!

  9. stupenda giornata, lo scorso venerdì 16… contrariamente alle tue previsioni, non c’erano pozzanghere nei caruggi, che avrei gradito, solo se fossero state, come dici tu, “spettacolari”… di conseguenza, scorpacciata di caruggi a piedi e di trofie al pesto, in piazza Valoria, da Sopranis… chiusura con vico Pinelli per visionare i vissuti “solchi” che consigliavi in un recente post, e da lì, lungo il porto per giungere a Principe in orario per l’Intercity delle 17.47… presto, ci tornerò ancora, ma “in solitaria” perchè questa volta avevo un appuntamento “galante” con una mia amichetta argentina di 73 anni, in gambissima che, dal vero, non vedevo da più di 50… la qual cosa mi ha un po’ distratto dai percorsi che mi ero proposto e dagli scorci infiniti che, man mano, mi lusingavano e mi toccava ignorare, perché mi sembrava brutto abbandonare la mia amichetta nel groviglio dei vicoli…
    ah, la mia amichetta è rimasta meravigliata da San Siro…
    buona giornata

  10. Ma che sperlengoeuie c’à fa’ l’ægua in-ti carruggi….son belliscimi cô sciuto ma se ciœve deventan sperlengousi e de ciú….Miss orieva ese ou teu devotou pourtou de pægoua pe’ gôdime stou spettacoulou ciou grande un abbrassou!!!

  11. Post davvero magnifico, con foto stupende. Poesia pura. E mi riporta alla mente ricordi di momenti bellissimi, ricordi di infanzia . Il mio papà che mi portava a vedere gli angoli di Genova, anche con la pioggia. Mi fai rivivere le emozioni , i colori, gli odori, la musica ritmata dell’acqua sui lastroni di pietra dei carruggi…Grazie , Miss Fletcher. Grazie per questo è per tutti gli altri bellissimi post.

Rispondi a Pino Pitto Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.