Poesie di Strada da Via Prè alla Maddalena

Che cos’è la poesia?
E quale significato nuovo può dare alle nostre vite?
Non si saprebbe immaginare un mondo senza poesia, certi versi parlano di noi ed esprimono emozioni e stati d’animo che sentiamo profondamente nostri.
E poi a volte la poesia trova un sua insolita collocazione, a volte la poesia è sul tuo cammino.
E’ quello che è accaduto a Genova, a metà maggio si è svolto il Festival internazionale della poesia di strada e artisti provenienti da diverse parti d’Italia hanno cantato e recitato poesie, hanno anche lasciato versi dipinti sulle saracinesche dei negozi in alcune vie del centro storico.
Non ho veduto questi giovani all’opera ma ho potuto ammirare i loro lavori, un paio di giorni fa sono andata a fare un giro per caruggi in cerca di queste serrande.
E ancora vi pongo questa domanda: che cos’è la poesia?
Lascio la risposta ad una voce autorevole, al genio indiscusso di Percy Bisshe Shelley, sue sono queste parole tratte da A Defence of Poetry.

Poetry lifts the veil from the hidden beauty of the world, and makes familiar object be as they were not familiar.
La poesia solleva il velo dalla bellezza nascosta del mondo e fa sì che oggetti familiari non lo siano più.

E allora provate anche voi ad andare in Via Prè.
Caruggi, panni stesi e poesia.

Via Prè

E parole che parlano di queste strade, sensazioni e pensieri.
Una poesia non risolve di certo le problematiche sociali di un città, una poesia è una scintilla che può accendere un fuoco vitale.
Una poesia solleva quel velo del quale parla Shelley e un contesto urbano come questo diviene così scenario e palcoscenico.

Via Prè (2)

Luce, ombra e versi.
E invece di un foglio di carta una saracinesca.

Via Prè (3)

Ogni artista ha debitamente firmato la propria opera e se passerete da queste parti potrete leggere il nome di ognuno.

Via Prè (4)

E ripeto quanto già detto in passato, io non gradisco le scritte sui muri, invece apprezzo molto questa iniziativa, le poesie sulle serrande sono un’affascinante bellezza di assonanze e rime.

Via Prè (5)

E poi lo sapete, Via Prè è indiscutibilmente una delle strade che più amo.

Via Prè (6)

Ancora altre parole, questa volta scritte per un eroe del nostro tempo, venite qui a leggere il suo nome.

Via Prè (7)

E poi bellezza e meraviglia spiccano in rosso, come è giusto che sia.

Via Prè (8)

Via Prè (9)

La poesia di strada in queste strade che sono poesia, quando sono qui passo sempre ai Truogoli di Santa Brigida.

Piazza dei Truogoli di Santa Brigida

E poi altrove, alla Maddalena, la poesia ha trovato altro spazio.

Via della Maddalena

Mi sono soffermata a leggere e probabilmente tornerò a farlo, spero di scorgere in qualche diverso caruggio altre serrande e altre riflessioni.

Via della Maddalena (2)

E parole, parole, parole incatenate una all’altra, nel cuore della città vecchia.

Via della Maddalena (3)

La poesia a volte parla a una parte sconosciuta di noi, colpisce, cattura e rivela.

Via della Maddalena (4)

La poesia a volte è l’orizzonte che stavamo cercando, la trovi sul tuo cammino nei luoghi più impensati.
A volte è lì, davanti a te tu non sai vederla.

Via della Maddalena (5)

Ho lasciato la Maddalena in cerca di altri stupori, in queste strade per me non mancano mai.
E’ come scrisse Shelley, la poesia solleva il velo dalla bellezza nascosta del mondo.

Via della Maddalena (6)

30 pensieri su “Poesie di Strada da Via Prè alla Maddalena

    • Sì, proprio così Viv! A quanto ho letto è stata fatta anche a Milano, devo dirti che non mi dispiace affatto.
      Qui oggi c’è il sole ma chissà, questa primavera è davvero ballerina. Un bacione a te!

  1. Oh, Miss, che cosa scrivi!! Io così mi ri-ammalo di Liguria!
    Queste poesie sulle serrande abbassate sono poesia, e viene voglia di fare un giro a Genova a guardare i negozi quando i negozi sono chiusi.
    Scopro anche che abbiamo un eroe in comune…
    Buona domenica e buona festa delle Repubblica 🙂

  2. I also dislike the graffiti on the walls, especially over important historical writings or plaques. Even though I can not read the poetry, the writing is lovely and adds life. But I wish young people would consider making a big effort to clean up the terrible graffiti that plagues our wonderful alleyways in the Centro Storico. We must take pride in where we live!

  3. Questa si che è davvero una bella iniziativa! Poesia sulle serrande, discreta e “a tempo”. Un abbraccio cara Miss e buona giornata di festa, qui finalmente sole schietto, dopo tanta umidità e pioggia.
    Susanna

  4. Bellissima iniziativa, davvero.
    Una buona azione, assimilabile ad una forma di riqualificazione, tesa a migliorare in qualche modo l’aspetto di una parte di Genova che non sempre viene apprezzata.
    La poesia tende ad addolcire gli animi ed invita il lettore alla riflessione, e noi oggigiorno abbiamo la tedenza a riflettere poco :/

  5. “poets are the unknown legislators of the world.” I poeti sono davvero gli sconosciuti legislatori del mondo, dice sempre il mio amatissimo Shelley nella stessa opera che tu hai citato, Miss. se solo li ascoltassimo…

  6. Ma, che tu sappia, hanno scritto sulle serrande dei tanti negozi chiusi-chiusi oppure su quelle i cui proprietari hanno dato il consenso oppure così a caso?

Rispondi a Mary Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.