L’estate al tempo dei Luxoro

Ed è giunto il tempo della villeggiatura, si parte verso luoghi freschi e soleggiati, questa è l’estate al tempo dei Luxoro, famiglia genovese che con la bella stagione era solita trasferirsi nella villa sul mare.
Accadeva agli inizi del ‘900, in seguito la lussuosa residenza fu donata al Comune di Genova e attualmente è un delizioso e ricco  museo dove si respirano atmosfere affascinanti.
Fino al 20 settembre il Museo Giannettino Luxoro ospita una mostra che vi farà rivivere un’altra epoca, questa è L’estate al tempo dei Luxoro.
Siete pronti a partire?
Prepariamo i bauli e apprestiamoci ad attraversare la città, la dolcezza di Nervi ci attende!

Villa Luxoro

La Villa si trova a Capolungo, immersa nel verde e nel silenzio degli alberi.

Villa Luxoro (2)

Ci si siede al fresco, attorno alla fontanella.

Villa Luxoro (3)

Qui nel passato vennero certi illustri ospiti, c’è persino un targa che ricorda il loro soggiorno.

Villa Luxoro (46)

E il parco della Villa offre queste vedute, davanti a voi c’è lo splendore della costa ligure.

Villa Luxoro (4)

L’acqua zampilla dalla fontanella.

Villa Luxoro (5)

E anche qui troviamo una piccola Madonnetta.

Villa Luxoro (6)

Inizia qui l’estate al tempo dei Luxoro, in questa residenza rischiarata dal sole del primo giorno di luglio.

Villa Luxoro (7)

Mentre il mare si alza e si abbatte sulle rocce sciogliendosi in bianca schiuma.

Villa Luxoro (8)

Benvenuti in questa lucente dimora che ospita opere d’arte, argenti e ceramiche, mobili di pregio e quadri preziosi, notevoli sono alcune opere del Magnasco.

Villa Luxoro (9)

L’estate al tempo dei Luxoro porta nelle sale del museo  abiti fruscianti e leggeri, vezzosi ventagli e ombrellini parasole, è il tempo della villeggiatura negli anni ’20 con quelle atmosfere che suscitano nostalgia.

Villa Luxoro (10)

E sono esposte le antiche foto di famiglia, memoria di quei giorni pigri trascorsi qui, davanti al mare di Nervi.

Villa Luxoro (11)

Bianco, candido, impalpabile, questo è un abito con la gonna adorna di fiocchetti lievi come fragili farfalle.

Villa Luxoro (12)

Una finezza senza paragoni.

Villa Luxoro (13)

E’ elegante e sontuosa la dimora dei Luxoro.

Villa Luxoro (14)

E al centro di questa sala c’è un antico biribis, ricordate il gioco da tavola amato da Casanova?
Il veneziano venne a Genova e qui si dilettò nel gioco, ebbi già modo di parlarvene in questo articolo.

Villa Luxoro (15)

L’estate al tempo dei Luxoro è una mirabile collezione di ventagli, ne vedrete di carta e di seta, di avorio e di tessuti preziosi.
Fa caldo, una signorina della buona società non può certo fare a meno del ventaglio!

Villa Luxoro (16)

L’estate ha il profumo dolce degli agrumi, colori e frutti di Liguria.

Villa Luxoro (17)

E qui ci sono oggetti preziosi finemente decorati.

Villa Luxoro (18)

E in una vetrinetta io ho trovato il ventaglio perfetto per me, è esposto insieme ad un altro più piccolo, da bimba, che risale al 1820, decorato con perline di vetro.
Ed eccolo il mio preferito, un ventaglio bianco pieghevole, di taffetas ricamato, avorio e merletto.
Che bellezza!

Villa Luxoro (19)

L’estate al tempo dei Luxoro scorreva dolcemente lenta, scandita dal canto delle onde e profumata di brezza marina.
Segnano il tempo i molti orologi della ricchissima collezione esposta al Museo Luxoro.

Villa Luxoro (20)

Scivolano via piacevoli le ore e i minuti.

Villa Luxoro (21)

In una dimora che un sogno di armonia, alzi lo sguardo e sopra di te c’è un cielo azzurro.

Villa Luxoro (22)

Soggetti mitologici e atmosfere incantate, nella bella villa sul mare ci sono orologi notturni che proiettano le ore sulle pareti.

Villa Luxoro (23)

E poi si scendono certi gradini, verso le stanze della servitù, c’è un pavimento antico dai colori caldi.

Villa Luxoro (25)

E in una stanza vi è la ricostruzione della vecchia cucina, tutto è pronto per il pranzo dei padroni di casa.

Villa Luxoro (26)

E ovviamente c’è anche la ghiacciaia, ci mancherebbe!

Villa Luxoro (27)

E si preparano morbidi e fragranti dolcetti per la colazione.

Villa Luxoro (28)

La zuppiera è già sul passavivande!

Villa Luxoro (30)

E poi ancora si sale, verso il piano superiore, sulle parete una miriade di quadri e opere d’arte.

Villa Luxoro (31)

E in cima alle scale vi accoglie una bimba, delicata e tenera, con una mano si regge la veste.

Villa Luxoro (32)

A Villa Luxoro un’ampia sala è dedicata all’arte del presepe, se verrete qui potrete vederla anche voi, io mi riprometto di mostrarvela in una stagione più consona, vi sono anche diverse statue con soggetti sacri, come ad esempio questa Madonnetta.

Villa Luxoro (33)

Questo il tempo del sole e del caldo, è il tempo della villeggiatura e delle passeggiate sul lungomare.
Guardiamo dalla finestra, verso l’azzurro calmo e la quiete del giardino.

Villa Luxoro (34)

Un filo di perle, guanti sottili, un’inimmaginabile leggerezza.

Villa Luxoro (35)

E poi le signore si interessano di moda, certo!
E così ci sono certe riviste, verrebbe voglia di mettersi a sfogliarle!

Villa Luxoro (36)

In una stanza, al muro sono appese diverse acquasantiere, fuori risplende l’estate, il cielo è terso e il mare è di cristallo, sul letto c’è pronto il costume da bagno, è di lana e rigorasamente a righe come si usava in quegli splendidi anni.
Si va a tuffarsi dagli scogli!

Villa Luxoro (37)

La sublime lievità  di un altro tempo ancora esercita su di noi tutto il suo fascino, quando ho varcato la soglia di questa stanza lo stupore mi si è dipinto sul volto.

Villa Luxoro (38)

E guarda fuori, oltre la balaustra.
E pensa a quando scende la sera e il mare si imperla di riflessi, vengono alla mente i versi del poeta Camillo Sbarbaro:

La trama delle lucciole ricordi
sul mar di Nervi, mia dolcezza prima?

Villa Luxoro (39)

Guarda fuori, ci sono i colori del Mediterraneo vivi e vivaci.

Villa Luxoro (40)

E sì con un clima così, serve l’abbigliamento adatto: parasole, cappello, borsina, si esce per il passeggio!

Villa Luxoro (41)

E trine delicate e pizzi sottili e merletti e dettagli raffinati.
Sospiro!

Villa Luxoro (42)

E’ giunto così il tempo di lasciare la villa per raggiungere il lungomare e lasciarsi cullare dalla dolcezza dell’estate.

Villa Luxoro (43)

Questa è una mostra particolare e davvero piacevole, nello splendido scenario di Nervi.
E’ un vero viaggio nel tempo e quando verrete a Villa Luxoro lo compirete anche voi, qui trovate il sito del Museo con gli orari e i dettagli per la visita,  gli stessi sono riportati nell’immagine sottostante che ritrae la locandina della mostra.

Villa Luxoro (44)

E’ iniziato il tempo dolce dell’estate, questa è l’estate al tempo dei Luxoro.

Villa Luxoro (45)

Annunci

35 pensieri su “L’estate al tempo dei Luxoro

  1. Una splendida visita a braccetto con te! Grazie Miss! A te il ventaglio, a me il vestito con la gonna ornata da fiocchetti, va bene? 😉 ❤

  2. Nomen omen, certo che a chiamarsi Luxoro era impossibile non possedere una villa tanto bella! Da restarci tutto il giorno a girovagare tra le stanze e il giardino. I ventagli, gli abiti, il costume da bagno…tutto splendido 🙂 bacioni!

    • Eh sì cara Rosa, poi Nervi è davvero uno splendido incanto, tutto l’insieme è davvero gradevole!
      Un bacione cara, fammi sapere, felice di averti segnalato una meta di tuo interesse!

  3. Mi creddo che o Museo Luxoro o segge seròu a-a doménega e de doppodisnâ perché o personâle o costa e, pe a pôca gente ch’a ghe va, i conti no tornan. Se comenséscimo a anâghe ciù de spesso e a mandâghe parenti, amîxi e conoscenti, fòscia o-o tegniéivan avèrto de ciù.
    O l’é in viâgio, ma ‘na vòtta che s’é lì gh’é da védde âtri tréi musei, i parchi e a pasegiâta, tutti belìscimi: no basta?

    Traduzione:
    Io credo che il Museo Luxoro sia chiuso la domenica e di pomeriggio perché il personale costa e, per la poca gente che ci va, i conti non tornano.
    Se cominciassimo ad andarci più spesso e a mandarci parenti, amici e conoscenti, forse lo terrebbero aperto di più.
    E’ un viaggio, ma una volta che si è lì ci sono da vedere altri tre musei, i parchi e la passeggiata, tutti bellissimi: non basta?

    • Hai ragione Isabella e sarà anche lontanto dal centro però si trova in una cornice incantevole un pomeriggio a Nervi in questa Villa con questo scenario è veramente impagabile!
      Grazie di tutto cara, un abbraccio!

  4. Ooohhh, ancora una volta a bocca aperta ad ammirare queste meraviglie carissima amica! E mi sa tanto che la mia villeggiatura si ferma a questa che ci hai virtualmente proposto 🙂 almeno per quest’anno va così (ma ormai è qualche estate che….va così)
    Che bello e ringrazio la signora Isabella per la traduzione 😉
    Susanna

    • Eccomi Anna Maria! Allora, devi andare a Capolungo, proprio in fondo, praticamente dove la strada sbocca sull’Aurelia che poi conduce a Bogliasco. Dalla Stazione Imbocchi il Viale delle Palme e quando arrivi nella piazza la strada che va a destra, ci vorranno circa dieci minuti o un p’ di più…merita davvero!

  5. Però, Miss, lasciamelo dire: tu sei sadica.
    Come fai a pubblicare certe vedute del mare genovese sapendo che un tuo affezionato lettore e concittadino deve accontentarsi della veduta del Reno? 😦
    È sadismo allo stato puro…
    Saluti,
    Mauro.

  6. Sto sognando quella villa, i pavimenti freschi di graniglie, le persiane per allontanare il caldo. Faro’ finta di poter andare li in villeggiatura ed iniziero’ a fare le valigie!

  7. sono senza parole, come capita davanti alla perfezione , e’ veramente bella questa villa a Capolungo ,e’bella dentro ,e’ bella fuori in mezzo ad un panorama mozzafiato .. mi sono domandata cosa porterei via per tenere per me .. il mare senz’altro , e poi qualche piccolo oggetto : lo scrigno azzurro , il ventaglio , e poi quella grande cucina con la madia per impastare ,ma sai Miss quante cose buone farei ma soprattutto quante care persone inviterei a mangiare ma anche a farne , cucinare in compagnia e’ bellissimo ! ciao Miss alla prossima

  8. Pingback: In villeggiatura a Nervi nel 1926 | Dear Miss Fletcher

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.