L’Antica Farmacia Sant’Anna tra le botteghe storiche di Genova

Prima di partire delle vacanze sono passata a trovare un caro amico, voi abituali lettori ormai già lo conoscete, lui i è Frate Ezio e potrete incontrarlo  anche voi se andrete all’Antica Farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi.

Farmacia Sant'Anna

E’ sempre piacevole tornare da Frate Ezio, questa volta c’è una ragione precisa, infatti di recente l’Antica Farmacia Sant’Anna è stata inserita tra le Botteghe Storiche della città.
I requisiti per ottenere questo riconoscimento sono diversi e la bella Farmacia di Circonvallazione a Monte li soddisfa tutti.
In primo luogo, per poter ambire al titolo di bottega storica, occorre che l’attività in questione abbia almeno 70 anni.
I frati preparano le loro medicine dal lontano 1650, già in quei secoli lontani c’era la spezieria dei frati!

Farmacia Sant'Anna (2)

Di fontamentale importanza è il contesto urbanistico originario e lo lo stesso vale per  gli elementi architettonici originali, sia esterni che esterni, devono essere presenti in una certa percentuale.
E ad esempio si tiene conto degli arredi, dei pavimenti e dei banconi, delle vetrine e delle scaffalature, di tutto ciò che si trova nel locale.
E questa è la Farmacia ai giorni nostri, in quel convento che risale appunto al ‘600.

Farmacia Sant'Anna (3)

Qui invece la vedete in un’antica immagine esposta in uno dei corridoi, come si può notare la Farmacia non è tanto mutata.

Farmacia Sant'Anna (4)

Inoltre occorre che siano presenti anche certi antichi strumenti di lavoro e alla Farmacia Sant’Anna certo non mancano, sono persino esposti nelle vetrinette.
Sul sito della Farmacia si legge questa bellissima frase: è la più antica bottega di Genova che non ha mai cambiato proprietario.
Ed ecco qui il mio amico Frate Ezio.

Farmacia Sant'Anna (5)

E poi, a confermare la vetustà di una bottega occorre produrre testi e documenti antichi che citino l’attività in questione, si cercano anche eventuali tracce di particolari avventori, ad esempio illustri personaggi storici.
E sono diversi i testi nei quali troverete i Frati di Sant’Anna, aprite certi antichi libri e l’arte erboristica dei frati vi verrà svelata.

Farmacia Sant'Anna (6)

Ad esempio, la Farmacia dei Frati è citata ampiamente nel testo del Dottor Luigi Le Roy, inventore della medicina curativa.

Farmacia Sant'Anna (7)

Ecco alcune righe che appunto si riferiscono all’opera dei Frati di Sant’Anna.

Farmacia Sant'Anna (8)

E qui, all’ingresso della Farmacia, è esposto un busto di questo celebre medico, questo signore dall’aria compunta è il Dottor Le Roy.

Farmacia Sant'Anna (9)

Come sapete, qui trovate sciroppi e rimedi erboristici di ogni genere.

Farmacia Sant'Anna (10)

Accanto a un’antica bilancia un sacchetto con polvere di cocciniglia, devo chiedere a Frate Ezio a cosa serve, proprio non lo so!

Farmacia Sant'Anna (11)

Ogni volta che vado alla Farmacia dei Frati mi perdo a guardare le vetrine e i vasi con quelle antiche etichette.

Farmacia Sant'Anna (12)

Bilancini, alambicchi, attrezzi di un altro tempo, i pezzi in esposizione cambiano ed è sempre interessante scoprirne di nuovi.

Farmacia Sant'Anna (13)

E poi ci sono i coloratissimi vasi da farmacia.

Farmacia Sant'Anna (14)

E qui ancora una bilancia, su un foglio ingiallito dal tempo una mano ignota ha vergato con inchiostro scuro un elenco di ingredienti per preparare chissà quali rimedi e medicamenti.

Farmacia Sant'Anna (15)

In questa Farmacia si trovano anche marmellate, sciroppi e prodotti per l’igiene e la cosmesi.
E poi qui si producono anche certi liquori, sapete?
Nel corso della mia visita Frate Ezio mi ha fatto vedere alcune particolari bottiglie, una sorta di piccolo tesoro che ha estratto da una bella cassapanca di legno.
Ecco le preziose bottiglie, Elixir di China e Liquore Saraceno Digestivo, due liquori che non vengono più prodotti dalla Farmacia in quanto per la loro preparazione è necessario un invecchiamento decennale.

Farmacia Sant'Anna (16)

In compenso ci sono altre diverse bontà come il Nocino, ovviamente a base di noci, l’Amaro Sant’Anna, un liquore che si ottiene da un mix di diverse ingredienti, tra gli altri contiene la salvia officinale, il sambuco, l’arancio amaro e persino gocce di mirra.
E poi, qui dai Frati Carmelitani,  troverete il Limoncino del Cardinale e l’Elisir del Priore, lo vedete nell’immagine sottostante, è un digestivo a base di liquirizia.

Farmacia Sant'Anna (17)

E  non può mancare il Grappino del Frate, la grappa è ingentilita da dolcissimo miele.

Farmacia Sant'Anna (18)

Tutto questo è disponibile nella bella farmacia che si affaccia su Piazza Sant’Anna, per altre informazioni vi rimando al sito tramite il quale è possibile fare i vostri acquisti, lo trovate qui.

Farmacia Sant'Anna (20)

C’è sempre una buona ragione per andare a trovare Frate Ezio, per ascoltare i suoi consigli e per poter camminare nella pace del convento ed è sempre una gioia  incontrare il sorriso aperto dei frati, sono persone davvero speciali.

Farmacia Sant'Anna (19)

Oggi quell’affascinante arte erboristica dei Frati Carmelitani Scalzi ho ottenuto il meritato riconoscimento e così la Superba annovera una nuova bottega storica.
E’ la più antica bottega di Genova che non ha mai cambiato proprietario.

Farmacia Sant'Anna (21)

Annunci

17 pensieri su “L’Antica Farmacia Sant’Anna tra le botteghe storiche di Genova

  1. Le erboristerie dei conventi hanno sempre un fascino particolare. In Umbria e Toscana ce ne sono alcune antichissime dove si trovano affascinanti rimedi come quelli di frate Ezio 🙂 fortunella tu ad averla così a portata di mano! 🙂 bacioni!

  2. Cara amica, ti immagino come Alice nel paese delle meraviglie nel mondo sotterraneo con frate Ezio nel ruolo del coniglio bianco! Traspare da ogni tua parola e dalle foto che hai pubblicato la tua sincera meraviglia e gioia per questa esplorazione! Diciamo la verità: te la sei goduta un mondo e non c’era neanche la regina di cuori! 🙂 ❤

  3. A proposito del rimedio purgativo del dottor Le Roy, nel mio “lessico famigliare” c’è questa frase, che (certo secondo i detrattori di quel medico) sarebbe stata scritta su una lapide al cimitero: “Stavo bene, volevo star meglio, ho preso Le Roy ed eccomi qua”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.