La Pineta

E poi, d’improvviso, il desiderio di camminare tra gli alberi.
Nella pineta.
La pineta ad agosto, questa si trova sulla strada che da Ottone porta al Castello di Cariseto.
Curva dopo curva, tra i rami che si protendono verso la strada.

Pineta

La pineta, a differenza di altri boschi, ti sovrasta ma non nasconde l’orizzonte e il cielo.
La pineta è una magia di incantati silenzi e di oscillazioni, la pineta è quieta calma.

Pineta (2)

La pineta è un’armonia verticale.

Pineta (3)

Ed è una sinfonia di alberi dove ti addentri con fiducia, è aria e azzurro che si intravede e aromi e profumi di bosco.
E in questa pineta correvano leggeri i daini, qui li ho incontrati la scorsa estate.

Pineta (4)

La pineta accompagna il tuo sguardo.

Pineta (5)

E poi a terra, il bosco generoso lascia cadere i suoi doni preziosi.

Pineta (6)

Quindi raccogli le pigne, le metti nelle tasche, nello zainetto e poi a casa le riporrai insieme alle altre, in un cesto di vimini, ricordi delle passeggiate nelle pinete.
Quelli che non raccolgono le pigne si perdono qualcosa, secondo me.

Pineta (7)

E il silenzio, quel silenzio della pineta, è costantemente rotto dagli allegri cinguettii degli uccelli, tra i tanti ho anche sentito un picchio.
Poi questi abitanti del bosco frusciano, svolazzano, si chiamano, bisticciano, discutono ma è difficile che si facciano vedere, se ne stanno sui rami alti.
Ecco, anche quelli che non ascoltano gli uccellini si perdono qualcosa, ne sono più che certa.

Pineta (8)

Quindi tu sei lì e cammini tra quegli alberi.
Con quella fiducia, sì.
E vai oltre, oltre, oltre.
La pineta è una delle musiche della natura, nulla è fuori posto.

Pineta (12)

Ti circonda è sopra di te, davanti a te, alle tue spalle.
E ti protegge.
Respira, respira, respira.
E’ aria limpida e pura, profumo fresco e rigenerante.

Pineta (10)

E poi guarda verso il cielo, verso le nuvole, verso quegli alberi, uno dei doni immensi della madre terra.

Pineta (11)

Annunci

22 pensieri su “La Pineta

  1. Certo che Genova offre proprio tutto… il mare lì davanti, la Città ingarbugliata dentro e la pineta alle sue spalle.
    Buona settimana, Miss 🙂
    PS: la parola pineta mi ha ricordato un raccontino tristissimo e delicatissimo di Elsa Morante, “Il gomitolo”, dai “Racconti dimenticati”, se ti capita…

  2. Ho iniziato a leggere i tuoi post, cara Miss Fletcher, grazie a twitter. Poi ieri ho deciso di lasciare quel social, ma non di smettere di seguirti. Continuerò, perchè la serenità, la gioia e la dolcezza che trametti attraverso le parole e le immagini sono un piccolo dono che desidero regalarmi ogni giorno.
    Grazie!

  3. Raccoglievo le pigne, da bimba. Davanti alla casa della nonna, là nelle Marche, avevamo ( ed ancora ci sono) 3 giganteschi pini e, nel giardino dietro casa ( enorme, è praticamente un parco , curato in maniera incredibile dalla zia più pollice verde che esista) ce ne sono tantissimi :pensa che erano gli abeti di Natale della mamma e degli zii(….e la mamma ha quasi 83 anni!) Raccoglievo le pigne e sai per cosa le usavamo e le usiamo tutt’ora? Per accendere il fuoco nel camino.Prendono fuoco in un attimo e mandano un odore meraviglioso!
    …ed ho trascorso giornate a raccogliere pinoli…ma chi poteva sapere quanto costano! Li mangiavamo per merenda! Emanuela, grata per tutto ciò che ci narri e ci regali

    • Ah, Emanuela, ci avrei giurato che tu eri una di quelle che raccoglie le pigne, ti ho riconosciuta 🙂
      E’ la bellezza del bosco, tutti questi doni gratuiti e meravigliosi!
      Grazie a te, ti mando un grande abbraccio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.