Bambine degli anni ’70

Dapprima furono i pentolini.
Se penso ai miei giochi d’infanzia, questo era certo uno dei miei preferiti e come tutte coloro che sono state bambine agli inizi degli anni ’70 anch’io avevo un’infinità di padellini, coperchi e piccole pentole, naturalmente avevo anche un vasto assortimento di frutta e verdura di plastica.
Essere bambini allora era forse diverso rispetto adesso?
Io da piccola mi mettevo seduta per terra e potevo andare avanti a giocare per conto mio per un pomeriggio intero senza annoiarmi mai, una bella fortuna!
Giocando, da soli o in compagnia, si diventa grandi.
E poi c’erano le amichette, anche voi ne avevate alcune che abitavano nel vostro palazzo?
Io le avevo e così a una certa ora del pomeriggio ci si trasferiva in casa dell’una o dell’altra portandosi al seguito tutto l’armamentario del caso: non solo i pentolini anche il consueto Cicciobello, credo che lo abbiano avuto tutte le bimbe della mia generazione, io al mio ero proprio affezionata.
E ovviamente c’erano anche le Barbie.
Io ne avevo una di quelle con le gambe dure che non si piegavano, altre due snodate e flessibili, due Skipper e un Ken.
E tutti loro avevano un guardaroba di tutto rispetto, un giorno tirerò fuori la valigetta che contiene tutti i vestitini e vi mostrerò l’abito di pizzo rosso o la vestaglia rosa trapuntata.
La Barbie, di default, perde le scarpe, non so come sia adesso la questione ma allora non c’era proprio verso che si riuscisse a fargliele tenere.
E la biondissima diva ha questi capelli difficili da pettinare, diciamolo.
La mia Barbie e quelle delle mie amichette erano sempre sul pezzo, organizzavano feste, andavano spesso in vacanza, erano provette cavallerizze e di lavorare non se parlava nemmeno!
E come già ho avuto modo di scrivere ai tempi ci dilettavamo anche con la Reginetta del Ballo.

La Reginetta del Ballo (2)

Noi bambine degli anni ’70 amavamo i giochi in scatola.
Tra i tanti il classico Monopoli, il gioco dei Peanuts, Scoop e poi anche Giro del Mondo, da allora i confini delle nazioni sono molto cambiati.
Tra tutti i giochi uno dei miei preferiti era in una piccola scatoletta rosa, qualcuno di voi se lo ricorda?
Una ruota da girare e una lettera che il destino vi assegna, esce la lettera S?
Rispondi alla domanda sul cartoncino bianco, devi nominare un cantante celebre, una città italiana o francese e così via.
Ecco, diciamo che se volete fare una partita io ci sono, eh!

Pim Pam Pet

Noi bambine degli anni ’70 facevamo puzzles immensi.
E li si sistemava sulla scrivania di papà, d’altra parte dove altro vuoi metterla la Torre Eiffel?
Ecco, che i puzzles li finissimo pure è tutto un altro discorso, io ne ho uno con 3 cavalli bianchi che penso di non aver mai terminato.
E noi bambine degli anni ’70 facevamo braccialetti e collanine, un giorno vi mostrerò la mia scatole delle perline, non avete idea di quante siano!
E poi facevamo i cestini, vi ricordate?
Alzino la mano tutte quelle che hanno fatto i cestini con la rafia!
A quanto vedo nella scatola ce n’è ancora uno da confezionare, che sia il caso di provvedere?

Cestini

Noi bambine degli anni ’70 ci facevamo la merenda da sole.
Eh sì, mi riferisco al Dolce Forno!
In casa mia ne era fortunata proprietaria mia sorella, si seguiva tutta la procedura e si attendeva che il profumo di dolce si spandesse dal magico fornetto.
Si aspettava e con una certa impazienza, bisogna dirlo.
E poi usciva la tortina, bella tonda e dorata, ditemi, vi ricordate che sapore buono aveva?
Noi bambine degli anni ’70 amavamo i pennarelli, i gessetti e le matite colorate, adoravamo pasticciare con il Das, le tempere e gli acquerelli.
L’importante era far qualcosa, ferme non ci stavamo mai!
E poi si guardava la TV dei ragazzi e subito dopo Carosello a letto, frase che avrete sentito miliardi di volte anche in casa vostra, lo so.
E naturalmente non posso scrivere tutto di noi e di come eravamo, altrimenti questo articolo non finirebbe più.
Avevamo tanta fantasia e portiamo con noi tutti i nostri ricordi.
Essere bambini allora era forse diverso rispetto adesso?
Tempo fa ai giardini di Corso Firenze per terra ho trovato un disegno, era uguale a quelli fatti da noi bambine degli anni ’70.

Disegno

Annunci

36 pensieri su “Bambine degli anni ’70

  1. Un ritratto perfetto! Poi chi come me aveva un fratello ogni tanto si ritrovava anche a giocar con il trenino 😉 è incredibile come tu abbia conservato tutto, io da anni non ho più nulla e neppure delle mie figlie ho poco e niente. Non sono una che conserva anche perchè non ho mai avuto molto spazio in casa. Bacioni e buona domenica!

  2. Noi bambine degli anni ’70 si giocava spesso anche in strada, con la settimana, o campana tracciata coi gessetti. Del gioco delle barbie avevo un’altra versione, poi ci regalarono (a me e mia sorella) il camper e il salone di bellezza, ahimè, persi. In strada giocavo con soli maschi e più che giocattoli valeva la fantasia

  3. Mi hai fatto venire voglia di scrivere un post come il tuo, sui miei giochi e giocattoli di noi bambine degli anni ’80! Non c’era molta differenza, sai? Anch’io avevo il Dolce Forno, ma non era quello di marca, era un altro, che funzionava benissimo comunque; e il Giro del Mondo, che ho portato qui con me nella casa “da grande” e con cui ho giocato di nuovo qualche volta. Non avevo molte Barbie ma una marea di vestitini, molti dei quali fatti dalla nonna: erano bellissimi. E poi avevo (della Barbie) la cucina e il letto a baldacchino. Credo che i miei genitori abbiano tutto in cantina o in garage, mia madre è una che non butta via niente. Mi fermo qui, se no non finisco più…
    Buona domenica di pioggia e neve 🙂

    • Brava la tua mamma che non butta niente!
      Uh, dunque anche tu giocavi al giro del mondo? C’erano certe città con nomi esotici e strani sulle quali facevo infinite fantiasticherie, sai^
      Allora aspetto il tuo post sui tuoi ricordi di bambina, chissà che non ci siano altri giochi in comune.
      Bacioni Tiptoe, buona domenica a te!

  4. Io bambina degli anni ’50 avevo meno cose….ricordo con affetto il mio bambolotto di celluloide, una novità per quei tempi, prima le bambole erano col viso e le gambe di gesso. La Barbie non era ancora …nata.
    I miei figli hanno avuto tutti i tuoi giochi….in più i Lego e i Play Mobil, e….poi sono arrivati i primi giochi elettronici…da collegare alla TV….
    Ora mia nipote di tre anni gioca con il Mini Ipad ….mah…..che dire….???

  5. io ero bimba negli anni ’60….e ricordo una meravigliosa bambola che si chiamava Silvia, bionda e con gli occhi azzurri. Erano tre, Susanna, Silvia e Sheila, dai capelli ed occhi di colori diversi, antesisgnane delle Barbie, forse….erano le prime bambole proprietarie di un fantastico guardaroba….E chi è stata come me bimba negli anni ’60 NON PUO’ NON RICORDARE i mitici Poldina ed Andrea, due meravigliosi bambolotti-neonati: accetto scommesse!
    E poi c’erano ” i giochi delle’estate”, quando, per tre mesi, ci si trasferiva nella casa in campagna ed erano biciclette, nascondino, pattini a rotelle, capanne costruite nel prato di casa e la libertà di poter girare da soli, tanto il paese è minuscolo!
    E soprattutto una cosa: la soffitta di casa, enorme, piena di mobili vecchi, con cui costruire case e bauli, pieni di vecchi vestiti: il più ambito era il vestito della prima comunione della zia Tony che a noi, bimbe di 6/7 anni, faceva da perfetto abito da sposa! Ci hanno giocato generazioni, in quell’enorme, luminosa soffitta!
    Un grande abbraccio Emanuela

    • Uh, io Poldina e Andrea non me li ricordavo ma sono andata a cercare l’immagine sul web, sono bellissimi!
      Nella tua soffitta io mi ci sarei proprio divertita, cara Emanuela.
      Un abbraccio e buona domenica a te!

  6. Quanti bei ricordi. Bambole, pentoline, campana, elastico e anche biglie. E il dolce forno? Mitico. Invitavo le amichette per merenda e preparavo certe tortine.
    Grazie miss.

  7. Nodo in gola. Ma di commozione e dolci ricordi. Anche se io sono un pochino (ino ino, eh?!) più grande ed ho qualche “scatola” diversa da queste che ci mostri…(Allegro chirurgo, ad esempio, Piccolo chimico, Scarabeo…..) però mi ci ritrovo tutta in questo tenero post.
    Un abbraccio e buona domenica
    Susanna

    • Sei poco più grande di me Susa e i giochi che nomini me li ricordo anch’io, lo Scarabeo ce l’ho ancora ma gli altri due non li ho mai posseduti, passo da te per una partita 🙂 ?
      Smacl amica mia, buona serata!

  8. Oh! Oh! Torno dopo un anno e m’imbatto in un post bellissimo. Ma c’era da aspettarselo con te Miss. Ebbene, io sono arrivata qualche anno dopo, ai bei tempi ben più moderni, di Gira la Moda e Crystall Ball 😀 ma questo tuo articolo ha ugualmente riportato a galla ricordi meravigliosi. Sei sempre la solita….. ossia, speciale.

  9. Io non sono degli anni ……….. ma giocavo anche io ,questo è un dolce ricordo, giochi diversi ma lo stesso divertimento, lo stesso entusiasmo, è piacevole ricordare. Ciao buona serata

  10. Anche io bambina felice degli anni ’70 trascorrevo pomeriggi interi seduta per terra (ma come si faceva a star sedute per ore con le gambe piegate dietro? impossibile!!!) con pentolini, bambolotti (Poldina la mia preferita) da cambiare e curare. E poi nelle belle giornate primaverili a Villa Piaggio con le bici, i pattini e il gioco dell’elastico, che se lo ricorda?

  11. Pingback: Bambine degli anni '70 | Il paradiso di Stefania

  12. buongiorno scusate ma qualcuna si ricorda di quella bambolina con le fattezze della barbie ma molto più piccola,aveva un nome corto

  13. Miss, è stato durante l’attesa che cuocesse il tortino nel Dolce Forno che hai scritto la letterina alla Cattainin dae reste?

Rispondi a topinapigmy Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.