Le mie perline e le perline della bisnonna

Come tutte coloro che sono state bambine negli anni ’70 anch’io ho avuto una scatola di perline.
E naturalmente la conservo ancora, avevate dei dubbi?
Le mie perline stanno dove sempre sono state, ancora adesso, dopo tanto tempo.

Perline (1)

E ho ancora le forbicine arrotondate, il filo da pesca che usavo, i moschettoni per le chiusure e poi tutte quelle scatolette che erano la mia gioia.

Perline (2)

Con il telaio facevo braccialettini con il nome e collanine, le perline erano un vero divertimento.
E quelle foglioline rosa e azzurre che vedete nella foto sottostante mi piacevano un sacco!

Perline (3)

E quando si rovesciava la scatola delle perline?
Un disastro!
Ho un ricordo preciso di me, seduta per terra, in Piazza Roma a Fontanigorda,  con fatica tento di raccogliere le perline da terra.

Perline (4)

La mia scatola era speciale perché io avevo certe perline che non si potevano comprare da nessuna parte.
E facciamo un salto indietro, nel passato.
C’era una volta un negozio che agli inizi del ‘900 si trovava in Piazzetta San Giovanni il Vecchio, tra la Cattedrale di San Lorenzo e Scurreria.
Là si creavano raffinati ricami destinati ai paramenti sacri, quel negozio apparteneva ai miei bisnonni.
Ed io ho ancora le loro perline, sono uniche e particolari.
Queste erano le mie preferite e hanno tre gradazioni di iridescenze, a sinistra quelle più colorate, sullo sfondo la scatoletta con quelle che virano al marrone e a destra le altre più scure.

Perline (5)

Queste invece sono nere, mi hanno sempre ricordato la liquirizia.
Nella boccetta si vedono le perline d’argento, alcune di queste sono piccolissime e mi ricordo di non essere quasi mai riuscita ad usarle, c’è da cavarsi gli occhi ad infilarle!

Perline (6)

Rosa e bianche, allegre e colorate.

Perline (7)

A dire il vero non tutto ciò che proviene da quel negozio era per me utilizzabile, sono  decorazioni da cucire su preziosi tessuti e pertanto non sempre sapevo donar loro una nuova vita.
Ad esempio, queste sono di vetro azzurro, una meraviglia eh!

Perline (8)

Bianco come il ghiaccio e il cristallo.

Perline (9)

E sono solo alcune, ne ho di ogni colore e in gran quantità, dal verde al turchese, dal viola al blu, dall’argento all’antracite.
E penso a certe mie amiche creative, forse loro saprebbero come fare, io da bambina osservavo queste meraviglie colorate con molta ammirazione, le ho sempre trovate bellissime.

Perline (10)

Queste le tengo in un bicchiere, nella mia libreria.

Perline (12)

E poi? Servono delle paillettes? Eccole!

Perline (11)

E ancora, piccole stelline blu con le quali si può ricamare un cielo luminoso.

Perline (13)

E fiorellini minuscoli e assolutamente perfetti.

Perline (14)

Questa era la mia scatola delle perline, uno scrigno di preziosità che mi è sempre stato caro, c’era in la gioia di creare bracciali e collane con le mie mani, c’erano l’entusiasmo e la felicità dell’infanzia.
E c’era questa luccicante bellezza che proveniva dal negozio dei miei bisnonni.

Perline (15)

Annunci

28 pensieri su “Le mie perline e le perline della bisnonna

  1. Che tesoro preziosissimo!! Anch’io giocavo con le perline, ma non tanto a dire la verità; e soprattutto non avevo un arsenale fornito come il tuo.
    I tuoi bisnonni avevano un negozio di paramenti sacri? Ma dai! Ne hai mai scritto qui? La prima volta che ne vidi uno ero a Milano vicino all’università, che è vicina alla Curia, e mi ero molto stupita.
    Buon martedì, Miss 🙂

  2. I tuoi post sono sempre una sorpresa, passi dai personaggi storici alle ….perline, e anche con le perline hai un assortimento…impensabile ai comuni mortali, riesci sempre a stupirci…e ora che hai accennato al negozio dei paramenti sacri dei tuoi nonni aspettiamo altre sorprese…

  3. Ma…quante perline! Ed ho riconosciuto, tra le prime che ci hai mostrato, quelle con le quali anche io pasticciavo per creare spilline, braccialetti (stesso filo trasparente e moschettoni per chiudere) e bizzarre collane.
    Ma certo che le perline ed i bottoni dei tuoi bisnonni…quelli si che sono strepitosi! Bellissimi davvero. Di una finezza come non se ne vedono più.
    Ciao cara amica 😉
    Susanna

  4. Che mâveggia quelle perlinn-e! Me vegnéiva quæ de deuviale prezenpio pe fâ de bordûe a de giachette, o de colann-e torchon, o… a fantaxia a côre, ma o tenpo ascì!
    Cóntine in pö da bitega di tò bezavi.

    Che meraviglia quelle perline! Mi verrebbe voglia di adoperarle per esempio per fare bordure alle giacche, o collane torchon, o… la fantasia corre, ma il tempo anche!
    Raccontaci un po’ del negozio dei tuoi bisnonni.

  5. Ma com’è che non ci avevi ancora mostrato questo tesoro? Anche io ho qualche perlina della mia infanzia ma il grosso è stato acquistato in un negozio specializzato che ti piacerebbe moltissimo. 🙂 già ti vedo a riempire sacchetti e a pesarli come se fossero caramelle 🙂

    • Eccoti Viv!
      Quando arriva questa stagione mi vengono in mente le perline, quest’anno mi sono finalmente ricordata di fotografarle.
      E’ un piccolo tesoro davvero, mi sono sempre piaciute!
      Anche io mi vedo con la bilancia e i sacchetti, perfetto Viv!
      Un bacione cara, grazie!

  6. ed io ricordo ancora il primo braccialetto al telaio ( che costruii io!) sul quale riuscii a ” tessere ” il mio nome, tutto sui tonni dell’azzurro: credo che poche altre cose, nella vita, mi abbiano saputo dare questa soddisfazione!.
    …però non vale….tu giocavi ” in casa”!Ma che meraviglie possiedi? E sai una cosa? Pure io le terrei in bella vista, in bei contenitori di vetro….
    un abbraccio
    Emanuela

  7. Perline, perline e ancora perline ne ho un cassetto pieno. Con dentro ancora diverse collane tipo indiane d’America. Passando parte delle mie vacanze estive vicino a Venezia ogni anno si aggiungevano tantissime perline nuove prese direttamente a Murano. Da un po’ più grande invece di far braccialetti e collane, li utilizzavo per impreziosire dei capi d’abbigliamento. Quanti ricordi…
    Ora come tutti quelli che hanno commentato prima di me e anche tutti quelli che non osano ma lo pensano, sono curiosissima di conoscere qualcosa di più sui tuoi bisnonni. Aspettiamo con impazienza.
    Buona giornata cara amica

    • Che belle le perline di Murano, chissà che scatole delle meraviglie avrai anche tu.
      Eh sì, il negozio dei bisnonni tornerà certo su queste pagine con nuove sorprese.
      Buona giornata Londarmonica, grazie!

  8. Che belle Miss!!!
    Anch’io le colleziono insieme ai bottoni di madreperla e ancora mi diverto a fare braccialetti e anelli ma con stili diversi da allora…
    Mi ricordo che con mia mamma andavamo in Via S. Luca a comprare le perline di vetro da una merceria che credo fosse molto antica e famosa ma ero piccola e non ricordo il nome, ovviamente non esiste più da decenni…. come molte delle botteghe affascinanti che c’erano prima nei vicoli….

    • Fare collane e braccialetti è molto divertente ed è una bella soddisfazione.
      Il negozio di Via San Luca, che dispiacere non ricordarlo, Elena! Però immagino come doveva essere, è un vero peccato aver perduto certe botteghe così affascinanti.
      Grazie, buon pomeriggio a te!

  9. Ma che bellissimo articolo! Questo è uno scrigno non una semplice scatola! E già, quando si rovesciavano era un vero disastro! 😀 Lo ricordo anch’io! E che soddisfazione creare con tutte queste palline che sembravano dei tesori nelle nostre mani. Mi hai fatto venire alla mente bei ricordi, grazie. Un bacione, buon week end!

  10. Pingback: Il mio avo Vincenzo, passamantiere in Campetto | Dear Miss Fletcher

  11. Pingback: Una scatola misteriosa | Dear Miss Fletcher

  12. Miss, le perle della Liguria non sono poche… ma le perline le hai quasi tutte tu… se lo venisse a sapere l’Unesco, arricchirebbero la Lista del Patrimonio dell’Umanità!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.