Giorgio Caproni tra Genova e la Val Trebbia

Se verrete in Val Trebbia in qualche modo incontrerete il poeta Giorgio Caproni e potrete ascoltare la sua voce.
Andate là, a Loco, il piccolo paesino nel quale egli visse, Caproni fu insegnante elementare in questa valle.

Loco

E’ minuta e graziosa Loco, ha rustici angoli suggestivi.

Loco (2)

Cercate questa casa posta lungo la Statale 45.

Loco (3)

C’è una lapide in memoria del poeta.

Loco (4)

E se andrete al piccolo cimitero davanti alle acque del Trebbia troverete la tomba di Caproni e quella della sua Rina.

Loco (5)

E sono tante le maniere per rivivere i luoghi attraverso le parole del poeta, a Fontanigorda c’è un percorso poetico a lui dedicato, ho già avuto modo di scriverne in questo post.

Sentiero Caproni

E a Fontanigorda, nella sala Polivalente Jacques e Sentin, la poesia di Caproni è viva e presente, potete leggerla sui muri e su un grande pannello sul quale sono trascritti i versi di Litania.
Cantore di Genova e della Val Trebbia, la gente di qui conserva affettuose memorie di Giorgio Caproni.

Giorgio Caproni

E quella sua poesia, Litania, racconta Genova meglio di qualunque altra.
Se vuoi conoscere gli abissi e le grandezze della Superba li troverai in quei versi, difficile sceglierne solo alcuni, quelle parole narrano il mare e i ciottoli, le salite e il cielo immenso, l’orizzonte dei tetti e l’anima della mia gente.

Litania

Litania (1)

Leggi Caproni e intanto guarda Genova, è la maniera migliore per comprenderla.
I versi di Litania un tempo erano dipinti anche sul muro del sottopasso di Corvetto.
Leggi Caproni e perditi nei caruggi, ritroverai la strada.

Litania (1a)

Litania (1b)

E poi senti il vento potente e seguilo mentre si infila in certe splendide angustie.

Litania (2)

Litania (2a)

Giorgio Caproni, tra Genova e la Val Trebbia.

Litania (5)

Litania (5a)

E senti l’aria del mare e il salino che pervade i tuoi sensi.

Litania (6)

Litania (6a)

Parole intrise di nostalgia e luce, di colore e di intensità.

Litania (7)

Non saprei scegliere un verso, una rima, una sola frase.
E’ tutta lì Genova, nella litania infinita di Caproni.

Litania (7a)

Ascolta, ascolta in silenzio la voce del poeta e la sua saggezza: una vita la si vive, e zitti.

Giorgio Caproni (2)

Annunci

30 pensieri su “Giorgio Caproni tra Genova e la Val Trebbia

  1. La Casa di Nuto approva 😉
    Sono stata a trovare il poeta a Rovegno, ma avevo dimenticato la macchina fotografica! E all’epoca non avevo un cellulare che faceva le foto. Ho però impresso tutto nella memoria, la valle, la casa, la lapide… Avevo lasciato al cimitero un bigliettino con alcuni suoi versi, tratti da “Questo odore marino”: li hai trovati vero?
    Buona giornata 🙂

    • Cara Ale, ero certa che avresti apprezzato!
      Non sapevo però che tu avessi lasciato un bigliettino a Caproni, in questi gesti io e te ci assomigliamo, sai? Io a Parigi ho portato le violette a Chopin.
      Un bacio cara, grazie!

  2. 😦 Ops: non ricordavo proprio ne avessi già parlato e sono andata a rivedere il post. Ma che versi intensi. Molto coinvolgente.
    Un abbraccio cara Miss, buon proseguimento d’estate
    Susanna

    • Grazie delle tue belle parole e benvenuta qui!
      Spero che in futuro tu abbia modo di scoprire ancora il fascino immenso di Genova che è spesso protagonista di questo blog.
      Buona giornata a te!

  3. Bellissimi versi, intensi e commoventi. In essi c’è tutto lo splendore di Genova con le sue mille sfaccettature! Grazie cara Miss, un abbraccio.

  4. Sono senza parole Miss! Che emozione!!!! I versi bellissimi di uno dei miei poeti preferiti del Novecento illustrati dalle tue stupende foto! GRAZIE💛

    • Grazie a te cara Anna, è stato arduo scegliere certi versi piuttosto che altri, credimi, è stato più semplice trovare le foto perché Caproni è proprio una delle voci che meglio sa descrivere Genova. Un abbraccio a te!

  5. Il grandissimo Giorgio Caproni e la sua Litania su Genova,che bello il tuo Post Miss e le foto inerenti alle strofe della sua grandiosa e per noi Zeneisi amata Litania è un grande e lo dimostra anche nella scelta del sito dove vivere da vivo e da morto la Val Trebbia……sempre e comunque referente omaggio a Te carissima un abbraccio!:-)
    PS:Grazie a nome Priaruggia e di tutti i Priaruggini!!!

    • Caro Pino, da tanto volevo dedicare questo post a Caproni e alla sua poesia, non ci sono parole che descrivano meglio Genova e la sua anima.
      Grazie come sempre a te.
      E hai riconosciuto la spiaggia, non ne dubitavo 🙂 !
      Un abbraccio!

  6. Che bello questo post! Che bello anche riconoscere tra le barche di Priaruggia il “nostro” gozzo, fabbricato da mio suocero tanti anni fa, e riverniciato ogni anno con fatica e amore!

  7. Miss, gli argomenti del tuo blog mi perseguitano!… figurati che giusto ieri ho finito di leggere “Genova ch’è tutto dire”, di Patrizia Traverso e Luigi Surdich,
    il canneto editore… commenti ad ogni singolo distico di Litania, davvero, superba sintesi della Superba…

  8. Miss, se Caproni fosse ancora tra noi, forse l’Acquario lo avrebbe lasciato perdere, ma un distico dedicato a Miss Fletcher ce lo avrebbe senz’altro aggiunto alla sua Litania… così, tanto per completezza…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.