Ringhiere

Non sono tutte uguali le ringhiere.
Ognuna è una storia, una strada e un cammino.
Certe ringhiere, a Genova, confuse tra blu, turchese e vento.

Corso Italia

Ringhiere.
Un saliscendi, perfettamente parallelo alla linea dell’orizzonte.

Capo Santa Chiara

Ringhiere, finestre sul mio mondo.
E mettiti seduta per terra.
Guarda le case, i tetti, i corsi, la mia Genova.

Corso Firenze

Questa ringhiera di Corso Firenze a volte gioca con la luce.
E sono ombre che si riflettono a terra e intanto la strada scende giù, pare quasi incontrare il mare.

Corso Firenze (2)

Cornici, la città al di là della ringhiera.

Corso Firenze (3)

In autunno poi alcune inferriate si vestono di foglie rosse, diventano balconi e affacci spettacolari.
Certe ringhiere sono quiete attese, pause e silenzi.

Spianata Castelletto

E altre sono abbracci, parole e vicinanza.

Isola delle Chiatte

Alcune ringhiere paiono quasi scivolare via, si confondono nel chiarore della sera e tu non puoi far altro che seguirle.

Nervi

Io e te, pedala, giù dalla discesa.
Ci fermiamo qui?
Sì, dai.
Poi scendiamo giù nei caruggi.
Io e te e certe ringhiere.

Piazza dei Truogoli di Santa Brigida

E poi ancora vicoli, vasi di fiori e biciclette.

Piazza Don Gallo

E là, sulla Riviera di Levante, trovi ringhiere perfette per fermarti davanti al mare.

Santa Margherita Ligure

Santa Margherita Ligure

E altre ancora narrano di profumi del Mediterraneo, di pesci guizzanti e di piante assetate di luce.

Vernazza

Vernazza

Ringhiere, sui terrazzi dei caruggi, tra ardesia e cielo.Tetti

Corri.
Corri, respira profondamente.
Aria, aria, aria.
Fermati, c’è una panchina.
E una ringhiera, ancora.

Priaruggia

E poi certe ringhiere si snodano sopra gli scogli, tra te e l’infinito c’è soltanto un bagliore d’argento.

Priaruggia (2)

Certe ringhiere sono linee nette come pensieri innocenti.

Priaruggia (3)

Non sai nemmeno spiegarlo, sai solo che davanti a certe ringhiere devi fermarti e lasciare andare lo sguardo.
Oltre, lontano, al di là della ringhiera.

Spianata Castelletto (2)

46 pensieri su “Ringhiere

  1. Eh sci de ringhee a Zena ghè n’è de toutte e fattesse e qualitae…….Ti inte sto post ti t’è sbizzaria,che bra-a cariscima Miss………..comme quella de Corsou Firense che ti gh’aè faetou un recciammou poueticou,unn-a pouesia e quella de Priaruggia roumboidale pin-a…..quante votte me ghè soun arrembou alloua a panchin-a a l’ea de pria graniou……grassie Miss che ti ne fae scrouvi e cose che gh’emmou de longou souttou i euggi e nou vedemmou mai,comprimenti e un caou saluou e un abbrasou!!!:)))

    • Carissimo Pino, avevo in mente questo articolo da diverso tempo, sono foto fatte in diverse occasioni.
      E sì, quella panchina davanti alla ringhiera di Priaruggia ha qualcosa di magico e di speciale, come sempre ti ringrazio per le tue generose parole che mi riempono di gioia.
      Un abbraccio e buona domenica a te!

  2. che bellissima idea : dedicare un post alle ringhiere e renderle così poetiche…che dire? bravissima, come sempre… e grazie per raccontare Genova e le sue bellezza con mirabile originalità… per una piemontese come me, il sogno di Genova e della sua magia è sempre nel cuore… per cui, quando ne ho nostalgia, mi basta leggere i tuoi post per rivivere le mille emozioni della tua splendida città…! grazie e buona domenica!

  3. Hai fatto una bella carrellata di ringhiere. Complimenti.
    Hai risvegliato in me gli anni in cui ero fisicamente giovane… con la ringhiera di Corso Firenze… che avrei riconosciuto fra mille.
    Salutami Genova.
    Saluti anche a te.
    Quarc

  4. Da quanti originali punti di vista ci fai vedere la tua Genova! Le ringhiere sono sottovalutate. Hanno fogge e colori diversi e seguono le mode dei tempi. Hanno il loro fascino e tu sai certo evidenziarlo

  5. Credo non sia facile trovare una citta’ con tante ringhiere come Genova.Considerata la sua morfologia.Ad esempio in viaAcquarone ci sono centinaia di metri di ringhiera che ne seguono il sinuoso tracciato e dato che la pianura a Genova è così scarsa(“scarsa lingua di terra che orla il mare”come definisce la Liguria Camillo Sbarbaro)le ringhiere la fanno da padrone.Giustamente lei le ha rese protagoniste portandole poeticamente alla nostra attenzione.Bellissime le foto!

  6. Non voglio esagerare, ma mi sa che un’altra persona con la stessa capacità di scovare la poesia io non l’ho mai incontrata 🙂
    Una curiosità: la seconda foto l’hai fatta su al Capo di Santa Chiara?
    Ciao 🙂

  7. … e lo credo che questo post ha fatto successo 😀 è poesia, ma come tutti i tuoi post… tu riesci sempre a vedere l’anima della città perchè ne sai osservare i particolari e non solo la superficie… e direi che le ringhiere sono un esempio lampante 😀 Un abbraccio

  8. Uh quanti botti per terra quando ero bambino cercando di scavalcarle. Aspetta… mi sa che l’ultima volta è successo 2 settimane fa. Comunque bella l’idea delle ringhiere oltre ad essere poetico, smuove dolci ricordi.
    Ciao Miss.

  9. Appena vedo una ringhiera o staccionata mi vien voglia di tornar bambina prendere un bastone, correre e urlare di gioia… Lascio a te l’immagine. Poi mi ricordo di esser adulta e che son cose che non si fanno 😁

  10. Le tue ringhiere sono un inno alla bellezza, non delimitano, ma liberano la fantasia. Solo tu Miss potevi scrivere un post tanto bello su una cosa così prosaica come le ringhiere!!!! Parole e immagini splendide! Grande Miss!

    • Anna cara, questo post raccoglie immagini scattate in diversi momenti ed è proprio come tu dici, una ringhiera non un limite ma si apre su un orizzonte di possibili immaginazioni.
      Grazie delle tue belle parole sempre generose, un abbraccio!

  11. Un giorno le ringhiere si ribelleranno: non ci sosterranno e non ci proteggeranno dai pericoli e non ci faranno vedere attraverso. State attenti e rispettate le ringhiere. Hanno anche loro dei sentimenti 🙂

  12. “Quanto sogno o passo, quanto manco o finisce, è come un terrazzo su altra cosa ancora: è questa cosa che è bella” Questi versi di Fernando Pessoa mi sono tornati in mente leggendo il tuo post, e riflettendo sull’emozione che certe ringhiere affacciate sull’orizzonte mi danno, e che hai saputo descrivere così bene .. specie quelle di Priaruggia!

Rispondi a Miss Fletcher Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.