L’ultimo giorno dell’anno

Era l’ultimo dell’anno.
Erano trascorsi i giorni, erano scivolati via uno dopo l’altro.
Se si guardava indietro gli veniva da pensare che il tempo fosse come svanito, era da non credere, un intero anno era trascorso.
Eppure ricordava bene ogni istante, era stato immobile a guardare i mesi che passavano.
Gennaio di tempesta, febbraio fresco come le mimose in fiore e marzo frizzante annunciato dal canto delle allodole.
Ad aprile poi era giunta una pioggerellina leggera e lui era rimasto alla finestra ad osservare la danza delle gocce.
Maggio aveva avuto il profumo delle rose, giugno era stata un’esplosione di colori ed aromi.
Luglio caldo come il fieno baciato dal sole, agosto dolce come i frutti rossi dei boschi, settembre languido come le foglie cadute.
Ottobre era stato incerto, esitante e capriccioso.
Novembre aveva portato turbini di vento e poi, poi era giunto dicembre.
Di ghiaccio, di neve, d’inverno.
Uno dopo l’altro, erano trascorsi i giorni e infine era giunto il suo momento.
Si guardò indietro.
Sapeva bene che dopo di lui sarebbe venuta una tenera bimbetta e volle lasciare un saluto per lei e per tutti gli altri.
Scrisse qualche parola e poi posò il biglietto sul tavolo.
Tutti si sarebbero ricordati di lui: era l’ultimo giorno dell’anno.

Buon anno

Cartolina appartenente alla Collezione di Eugenio Terzo

Tanti auguri a tutti voi da Miss Fletcher! Buon 2016!

Annunci

34 pensieri su “L’ultimo giorno dell’anno

  1. a te posso solo augurare un altro anno di luce, poesia, scatti, racconti, ricordi, camminate…
    …mamma nia, che egoista, questo è il regalo che tu farai a tutti noi!
    A te, amica cara, auguro con tuitto il mio amore BUON ANNO , un buon 2016 da vivere!
    Emanuela

  2. Cara Miss! Anche a te auguri, tanti auguri non solo per questo nuovo anno che sta per iniziare, ma anche per tutto ciò che più ti sta a cuore e..grazie di tutto. Auguri a tutti, raf

  3. Che dolce questo post e che bella la cartolina che hai scelto. Mi hai un po’ ricordato la prima poesia che ho studiato a memoria in prima elementare: si intitolava “I mesi dell’anno”. La ricordo ancora, anche se di anni ne sono passati tanti da allora…
    Un augurio di buon anno speciale, cara Miss 🙂

  4. E cosi, dolcemente, termina questo 2015. Auguri infiniti per un 2016 ricco di cose belle, cara Miss Fletcher. Sempre grazie per tutto quello che ci doni ogni giorno. Buon Anno!
    Renata

  5. Si dice male degli anni bisestili…. ma io non voglio crederci; sento che questo 2016 sarà un buon anno soprattutto per te cara amica dei ricordi più belli che sai donarci momenti intensi di poesia e pura bellezza con parole immagini ed immagini! Buon anno

  6. BUON ANNO! Che sia sereno gioioso e buono:
    Grazie per tutto che ci hai dato in meravigliose immagini, in scritti poetici e che toccano il cuore, in amore per la natura, per Genova e tutto quello che ci circonda! Grazie e buon 2016 Dear Miss

Rispondi a Rosanna Mosti De Marchi Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.