Un pomeriggio in Vico Boccadoro

Se c’è una zona nella quale la bellezza può colpirti all’improvviso è l’intrico di vicoli nei dintorni di Via Ravecca.
Un raggio di luce, un gioco di ombre, una variazione di colore che non avevi mai notato prima.
Si svela così la bellezza, sospinta dal vento del mare.
E c’è sempre un candido lenzuolo sospeso nel cielo azzurro.

Vicoli

E poi accade di arrivare un pomeriggio in Vico Boccadoro.
E qui attorno c’è tutto quel mondo dai toponimi sognanti, da Vico del Dragone a Vico delle Fate, basta già questo per perdersi in questi caruggi, se non li conoscessi verrei qui solo per vedere come sono.
E in effetti, come ho già avuto modo di scrivere diverse volte, è proprio così che ho iniziato a gironzolare per questi vicoli, da ragazzina, mi attirava l’incanto della scoperta.

Vico Boccadoro

E poi un giorno, in Vico Boccadoro.
Voltati indietro, verso le case di Via Ravecca, dietro alle finestre ci sono le vite degli altri, quelle che non sai immaginare e magari assomigliano tanto alla tua.

Via Ravecca

E poi oltre.
C’è sempre una corda tesa tra un palazzo e l’altro.

Vico Boccadoro (2)

E ancora luce, persiane, voci e rumore di passi.

Vico Boccadoro (5)

E poi, quando questi caruggi li trovo così, io sono capace di andare su e giù infinite volte.
Diversi toni di giallo, caldo e solare.

Vico Boccadoro (4)

E turchese prepotente lassù, tra le grondaie e i tetti.

Vico Boccadoro (3)

Una scenografia magicamente perfetta.
È così certa bellezza, rara e irripetibile.

Vico Boccadoro (6)

A dire il vero sarei rimasta più a lungo.
Poi mi sono voltata indietro.
E ho visto un cancello, i vasetti di fiori e laggiù quei panni stesi.
Un pomeriggio in Vico Boccadoro.

Vico Boccadoro (7)

24 pensieri su “Un pomeriggio in Vico Boccadoro

  1. I vicoli hanno una magia tutta loro, fatta di vita antica che sembra protetta dalla vicinanza delle mura. Io però non so se riuscirei a vivere “nei quartieri dove il sole del buon Dio non dà i suoi raggi…” Baci cara!

  2. Come capisco il tuo camminare su e giù nello stesso vicolo.
    A volte appena scoperto
    A volte nuovo
    Ma sempre diverso, che qua basta un po’ di vento per far cambiare tutto ciò che vediamo.
    E magari appare l’azzurro di oggi ed il mare di questo blu
    Ed uno si riconcilia magicamente con la vita
    Emanuela

  3. Nou ghé ninte da fa comme tæ innammoua ti di nostri carruggi nou ghé nisciun e comme ti nou porzi in manea stupenda e belliscima…e dapeu soun belli tutti i nostri carruggi e ciú che tanto sti de Ravecca gh’an una sperlengoeuia particoulâ…ciaou grande un abbrassou e unna bonn-a seia!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.