Amerigo Vespucci, la nave più bella del mondo

Un veliero dal fascino incorruttibile, una gloriosa bellezza leggendaria.
Narrano le cronache che negli anni ’60, durante la navigazione il veliero incrociò una portaerei statunitense che lampeggiò ponendo la domanda di rito: chi siete.
Da bordo giunse la risposta: Nave Scuola Amerigo Vespucci, Marina Militare Italiana.
E la replica fu la seguente: siete la nave più bella del mondo.

Amerigo Vespucci (2)

Nelle acque di Genova, sotto a un cielo terso ed azzurro.

Amerigo Vespucci (3)

È giunta sospinta da venti favorevoli, a vele spiegate.

Amerigo Vespucci (4)

Orgoglio della nostra Marina Militare e della nostra nazione.

Amerigo Vespucci (5)

Come la racconti una nave così?
Lascio a persone più competenti di me la narrazione delle specifiche tecniche di questa celebre nave che il mondo ci invidia, io proverò invece a descrivervi in qualche modo le diverse emozioni che ha suscitato in coloro che sono accorsi ad ammirarla.

Amerigo Vespucci (6)

Come la racconti una nave così?
Guarda gli occhi dei più piccini, non sono poi così diversi da quelli degli adulti, a volte.
Anche i grandi talvolta sanno perdersi nell’ammirare certi dettagli.

Amerigo Vespucci (7)

Seguendo certe geometrie che si perdono nell’azzurro.

Amerigo Vespucci (8)

La prospettiva della nave, le scialuppe e sullo sfondo la città.

Amerigo Vespucci (9)

E poi, una bambina.
Era in piedi a breve distanza da me.

Amerigo Vespucci (10)
Sai cos’è lo stupore?
La sua voce gioiosa e quelle parole:
– Guarda papà, che grande l’ancora!

Amerigo Vespucci (11)

Sai cos’è lo stupore?
C’era una lunghissima coda di gente, tutti aspettavano di salire sull’Amerigo Vespucci.

Amerigo Vespucci (12)

E oro e decori raffinati.

Amerigo Vespucci (13)

E bianco, nero e linee pulite.

Amerigo Vespucci (14)

Fiera e bellissima.
Non chi comincia ma quel che persevera, questo è il motto della nave scuola Amerigo Vespucci.

Amerigo Vespucci (15)

Una magnificenza dei mari, davanti alla Lanterna.

Amerigo Vespucci (17)

Amerigo Vespucci (16)

Sai cos’è lo stupore?
Ancora i bambini e i loro sorrisi.
Mettiti in posa, ti faccio una foto, così quando sarai grande avrai un ricordo di questo giorno.
A Genova, davanti alla nave più bella del mondo.

Amerigo Vespucci (18)

Sai cos’è lo stupore?
A volte è misto a nostalgia e a memorie di anni belli della propria vita, a bordo dell’Amerigo Vespucci.
E allora venirla a vedere è come ritrovarsi, è un modo per rivivere quei giorni che sono rimasti una dolce memoria.

Amerigo Vespucci (19)

Tre giorni al Porto Antico, l’Amerigo Vespucci lascerà Genova domani, diretta verso altri porti.

Amerigo Vespucci (20)

Lo stupore, la meraviglia, proprio quella cosa là.
E le nuvole, la prua, il cielo azzurro.

Amerigo Vespucci (21)

Arrivederci Amerigo Vespucci, Genova ti saluta e ti ringrazia.

Amerigo Vespucci (22)

Annunci

28 pensieri su “Amerigo Vespucci, la nave più bella del mondo

  1. E’ stato davvero emozionante il solo osservarla. Una sensazione indescrivibile.
    Purtroppo la coda per visitarla era infinita…sarà per la prossima volta, spero.
    Grazie Miss! sei quasi come l’Amerigo Vespucci, ineguagliabile.

  2. L’ho vista, mi sono sentita una bimba anche io davanti a tanta bellezza ed alla possibilità che mi ha dato di inventare storie e vivere sogni.
    Emanuela

  3. Miss, gran bel Veliero, l’Amerigo Vespucci, ma non pensi che se la Nave Scuola della Marina Italiana si fosse chiamata Cristoforo Colombo, non sarebbe stata una bestemmia?

  4. Splendida sequenza fotografica che onora la “nostra” Vespucci, che ha ritmato il nostro tempo familiare; per noi ogni approdo a Genova era una festa, l’opportunità di salire di nuovo a bordo per ascoltare la descrizione precisa di ogni angolo da poppa a prua con le parole di chi in quegli spazi aveva vissuto la propria prima giovinezza per amarli in modo definitivo.

  5. Sono stata sulla Vespucci nel porto di Beirut,durante una festa data a bordo per i diplomatici di molti paesi che la visitavano mentre noi italiani,annegavamo nella fierezza.Allora ero giovane e così fiera di appartenere al mio popolo….Allora era accanto a me mio marito ufficiale degli alpini,addetto militare. ripensando a quei tempi non posso che ricordarne la felice precarietà cui la visita alla nave più bella del mondo aggiungeva un tocco insperato di felicità.dovrei dire tutto è passato ma mi commuove sempre La bellezza.Grazie Miss di avercelo ricordato e buona visita! Nicla Roma

  6. Ho visto le foto della coda di persone in attesa… temo mi avrebbero scoraggiato ma già dall’esterno è maestosa e riccca di suggestioni, proprio come suggerisci tu. Un incontro emozionante in ogni caso. Bacioni e buon lunedì 🙂

  7. E’ stata qui ad Ancona pochissimo tempo fa: un successone con file interminabili di visitatori, molti dei quali non sono riusciti a visitarla!
    Ma che splendore… un capolavoro dell’ingegno umano
    Susanna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.