Il risveglio dell’estate

E che l’estate abbia inizio!
Dopo i tuoni e i temporali, le piogge improvvise e le inattese grandinate finalmente sembra arrivata la bella stagione.
Siamo già al 21 giugno e così diamo il benvenuto a questa bizzosa estate, la ragazzetta capricciosa si è fatta desiderare ma ora sembra essersi risvegliata e ci allieterà con il vento caldo e il suo chiarore intenso.
Scelgo un’immagine scattata lo scorso anno al margine del bosco, con la speranza che sia di buon auspicio.
Questo luminoso fiore dai toni d’arancio è il giglio di San Giovanni che fiorisce in Val Trebbia in questi giorni di giugno.
Ed è una specie protetta, è vietato raccoglierlo, pertanto se lo vedete fermatevi ad ammirarlo, rendete omaggio alla sua bellezza e rispettate la natura, siamo noi per primi a dover difendere la ricchezza che l’universo ci dona.
Ed io attendo i pomeriggi sui prati, le passeggiate all’ombra degli alberi, gli uccellini che svolazzano da un ramo all’altro.
E il giglio di San Giovanni in tutto il suo lucente splendore.

Giglio di San Giovanni

Annunci

17 pensieri su “Il risveglio dell’estate

  1. Ciao cara Miss!! Quando ero bambina andavo spesso ai Piani di Praglia, dove i miei nonni avevano una grande casa. Durante le innumerevoli passeggiate, era uno sorpresa ed una festa quando -nascosti dall’erba alta- trovavamo i “gigli rossi”. Li chiamavamo cosi. Già allora ci dicevano di non raccoglierli, perché erano rari. Ma era tutt’un annusare il fiore, accarezzarlo e…alla fine di queste cerimonie, avevamo faccia e vestiti ricoperti e tinti di un bell’arancione squillante…che rimaneva attaccato come una patella allo scoglio!! Basta un fiore per far rivivere momenti deliziosi!!! Grazie Miss! Raf

  2. A l’Estate benvenuta,a San Giovanni un giglio Rosso ,a San Pietro……………. si iniziava ad andare al mare…………………………..tutto in regola….speriamo.
    Ciao buona giornata

  3. Che belli i gigli di san Giovanni….e che meraviglia il ricordo vdei falò del 24, strada per stra, legna accatastata per giorni e giorni da noi bambini!
    Buona estate
    Buon solstizio
    Emanuela

  4. Miss, una rondine non fa primavera e invece un giglio di san Giovanni fa già estate? potere della santità!… ho notato varie volte quel fiore rosso-arancio sulle Alpi Apuane, senza saperne il nome e tanto meno che fosse un segno d’inizio estate… buono a sapersi…

  5. “Lilium – rosae nobilitate proximum est” così scriveva Plinio per esaltare la bellezza di questo fiore. Lilium bulbiferum subsp. croceum il suo nome botanico che con il nome croceum (simile allo zafferano) fa riferimento al suo colore tipicamente estivo. Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.