21 Ottobre 1904, autunno a Torriglia

Nel tempo d’autunno, nel tempo del ritorno nella grande casa di campagna.
Una villa tanto amata, immersa tra alberi possenti, all’ombra di rami dalle foglie dorate, nella stagione di mezzo, tra il caldo potente dell’estate e il rigido inverno.
Ogni volta che si andava lassù tra le ragazze si diffondeva un’emozionata concitazione: era un piccolo evento caro a tutte loro, ne avrebbero conservato il ricordo per sempre.

Bosco delle Fate (18)

Il viaggio per arrivare a Torriglia pareva un’avventura interminabile e per ingannare l’attesa si perdevano in chiacchiere e in amabili conversazioni, ne avevano di cose da dirsi!
Sorelle, amiche, complici, da sempre.
In quella casa.
Il fuoco nel caminetto, le castagne profumate, le luci fioche a rischiarare le stanze.
E i passi sulle scale, la tovaglia bianca decorata a punto intaglio, la zuppiera fumante e il grande tavolo rotondo attorno al quale si riuniva la famiglia.
E i momenti da ricordare.
E la camicetta più elegante, quella con i pizzi e le trine.
E i capelli folti e indomabili, ti ricordi quanta fatica per pettinarli?

torriglia-3

Le acconciature composte, un abito con le maniche importanti.
E gli sguardi, le espressioni serie.
Ti ricordi quel giorno a Torriglia?

torriglia-6

La più timida di tutte loro là dietro, in piedi.
La più ambiziosa invece sfoggia l’abito più ricercato, così femminile e vezzoso con quel grande fiocco che cade sul suo petto.
Ti ricordi la sua leggerezza? Era impalpabile, come una nuvola.

torriglia-4

Su questa fotografia una calligrafia garbata ha lasciato una dedica e una data: 21 Ottobre 1904.
E mentre voi leggete e forse immaginate le vite e le emozioni di queste ragazze di un altro secolo provate a pensare a questo istante esatto di 112 anni fa.
A Torriglia, in autunno.
Le giovani donne in posa per il fotografo andavano spesso a Torriglia, forse davvero avevano una grande casa lassù, ancora una volta ho giocato con la fantasia.
In un’altra foto che le ritrae sono insieme ad altre persone, di tutti loro vi ho già parlato in questo post.

Torriglia (8)

E là, nel gruppetto di famiglia mi pare di riconoscere certi visi, ad esempio osservate la ragazza che sorride divertita al centro di questa immagine.

Torriglia (5)

Credo di rivederla qui, mi sembra la prima sulla sinistra.

torriglia-5

Era un giorno d’autunno, era un tempo che non è più.
A Torriglia, il 21 Ottobre 1904.

torriglia

22 pensieri su “21 Ottobre 1904, autunno a Torriglia

  1. E’ stato un attimo rituffarmi nelle calde atmosfere di “Piccole Donne”.
    Libro ormai superato per le nuove generazioni ma che a me è piaciuto tantissimo da ragazzina. Bellissimo questo tuo post.
    Un abbraccio, buon fine settimana d’autunno
    Susanna

    • Cara Susanna, che bellissimo collegamento hai fatto, Piccole Donne è un libro delizioso.
      Queste immagini del passato sono piacevolmente nostalgiche, immaginare è un gioco per me sempre bellissimo.
      Un bacione cara, grazie!

  2. Miss, se al fascino delle foto del primo novecendo e a quello dell’abbigliamento femminile dell’epoca, si aggiungono i tuoi delicati ghirigori di fantasia… beh, la più bella delle sette meraviglie diventa l’ottava…

  3. Come Sempre una bella storia, forse non lontana dalla verità. Hai notato quanto poco si sorride in queste foto? Credo che all’epoca non fosse “di moda” sorridere davanti al fotografo, anzi, bisognava porsi compostamente

  4. Cara Miss che bel racconto con ambientazione Torriglia autunnale proprio la stagione più dolce e romantica per quel sito di montagna…quelle bellissime signorine mi ricordano le mie zie giovani che nelle poche foto che ho visto da quelle di mio padre erano vestite e acconciate nello stesso modo….ma non erano le belle di Torriglia….complimenti Miss un abbraccio 👏

    • Queste signorine di buona famiglia in villeggiatura sono molto eleganti, danno sognare queste immagini, succede sempre.
      Chissà che belle le foto delle tue zie! Grazie carissimo, buona giornata a te.

  5. Grande!mi piacerebbe mandarti le vecchie foto della mia famiglia per vedere che storie saresti in grado di ricamare…..
    Questo che segue non c’entra nulla col post ma non riesco più a trovare quello di riferimento.ho visto che hai parlato del Rompicollo della Cheullia.Anche. a Sampierdarena c’era una salita detta Rompicollo di cui sopravvive
    solo la pendenza in via Millelire

    • Oh, Eliana, mi piacerebbe tanto vedere le foto della tua famiglia, sarebbe un onore!
      Riguardo a Salita di Rompicollo ho scoperto che anche a Nervi c’è una creuza con un nome simile, bisogna che vada a scoprire queste altre strade.
      Grazie di cuore per il tuo entusiasmo Eliana!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.