Quando fuori piove

Quando fuori piove a volte il mondo sembra in bianco e nero.
Piove, in questi giorni, piove senza vento.
E sono pozzanghere, clic clac di ombrelli ed impermeabili.
E tic tac di gocce sulla ringhiera, foglie bagnate e profumo di acqua.
Alla pioggia ognuno di noi reagisce in maniera diversa: certi sono imperturbabili, si contraddistinguono per olimpica calma.

via-xx-settembre-1

Piove.
E ognuno si ripara come meglio può.

via-xx-settembre-2

E quando piove l’ideale è camminare sotto i portici.
E intanto chiacchieri, guardi le vetrine dei negozi, magari ti fermi da qualche parte per un caffè.

via-xx-settembre-3

Malgrado il cattivo tempo i temerari delle due ruote certo non abbandonano il loro mezzo di trasporto preferito.

via-xx-settembre-4

Quando piove l’asfalto sembra un lungo nastro di raso nero.

via-xx-settembre-5

Pochi metri ed ecco un’altra bicicletta.

via-xx-settembre-6

E poi.
Piazza De Ferrari, poca gente e la fontana senz’acqua.
E poi, quando smette di piovere, c’è sempre qualcuno che si siede sul muretto, è ovvio.

piazza-de-ferrari-1

Quando piove l’Eroe dei due mondi rimane ritto in sella al suo destriero e nulla lo smuove, siano tuoni, fulmini o saette.
E le affascinanti modelle ritratte da Newton non perdono un grammo della loro allure e ondeggiano sinuose su tacchi stratosferici.

piazza-de-ferrari-2

Quando piove la luce sa essere un gioco imprevedibile.

piazza-de-ferrari-3

Quando piove ci sono quelli che si mettono a correre per trovare un riparo.
Poi arrivano sotto i portici del Carlo Felice e rallentano il passo.

piazza-de-ferrari-4

Quando piove si tengono le finestre chiuse e le luci accese.

via-xxv-aprile-2

E quando piove circola comunque il trenino che porta i turisti in giro per la città.
E va piano piano, in Via XX Aprile.
E dietro c’è l’autobus e dietro ancora c’è una macchina.
E ha appena smesso di piovere.

via-xxv-aprile-1

Quando piove  e tutto è in bianco e nero Strada Nuova sfavilla comunque con i suoi scenografici bagliori.

via-garibaldi

E insomma, ha la sua bellezza anche la pioggia, a volte.
E in certi casi, invece, diventa tutto un po’ complicato, anche se sei sotto i portici.
E intanto piove.
E tu hai la borsa a tracolla, un sacchetto al braccio, l’ombrello.
E intanto cerchi di scattare una foto, la luce non è delle migliori e la messa a fuoco non è perfetta.
O forse sì?
Evanescenza, di passi, di fretta, di gente che cammina.
Quando piove.

via-xx-settembre-7

Annunci

28 pensieri su “Quando fuori piove

  1. …posso aggiungere che quando piove come sta facendo in questo momento ed alle 6,30 ero fuori con il cane…….mi sale dentro una certa isteria?
    Emanuela

  2. Io trovo che la pioggia sia meravigliosa. Sempre che non si esageri, eh?!
    Il fascino indiscusso del bianco e nero e… della pioggia.
    Un grande abbraccio cara Miss Fletcher
    Susanna

  3. Cara Miss, ogni mattina, quando arriva il segnale del tuo post in arrivo, ho la sensazione di avere una porta da aprire. Cosa ci sarà stamattina dall’altra parte, mi chiedo? È il momento che prediligo. Dove mi porterà oggi la Miss? Campagna? Zena? Riviera? Caruggi? Porto? In alto, in cielo? Apro e mi tuffo e nuoto in un mondo ogni giorno diverso. Oggi, questa pioggia genovese, alle volte odiata quando tira vento, è diventata una poesia..con pennellate di ironia (i giganti che si riparano come possono ahah..). Grazie infinite. Le foto in bianco e nero sono una delizia così come i tuoi commenti.! Bacio, raf

    • Grazie Raf, sei sempre tanto cara.
      I giganti? Beh, quando piove e passo da quelle parti succede sempre che… li trovo con quella postura, si vede che proprio non gradiscono la pioggia, ecco.
      Un bacione a te cara, buona giornata!

  4. Anni fa la pioggia mi infastidiva, mi intristiva, mi deprimeva non poco, ma ora non più, fa parte del quotidiano, come il sole così la pioggia; esco ugualmente, non lascio mai lo scooter (da brava nordica ho messo le gomme da neve), se mi bagno pazienza perché dicono che la pioggia faccia bene alla pelle… e poi vuoi mettere la soddisfazione di rincasare e trovare una doccia bollente, abiti asciutti ed una tazza di the? Inoltre quando le piazze sono inzuppate ci si riflettono i palazzi con le loro illuminazioni e sono davvero stupendi, specie se riesci a fotografare delle pozzanghere così belle. La pioggia sugli alberi rende il verde più verde e il giorno seguente l’aria è pulitissima e limpida, la vegetazione rigenerata e reidratata: perché detestarla? Va bene tutto, l’importante è vivere.
    Un bacio 🙂

  5. la pioggia non mi scombina,anzi a volte la gradisco,e trovo invece fastidioso il vento forte.Bella questa passeggiata per le strade bagnate ed è anche interessante scoprire da sotto l’ombrello che anche alcuni dettagli sotto una luce diversa hanno un’altro fascino…bellissima l’ultima foto sulla folla evanescente…bravissima come sempre

  6. …..bellissime istantanee ! Vorrei aggiungere che giocando a carte Quando Fuori Piove stabiliscono le priorità di Quadri, Fiori e Picche. P.s. non sono un giocatore d’azzardo. Saluti luca de r.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.