Per caruggi

Vi porto per caruggi, in un pomeriggio d’inverno.
In quei posti che amo, oltre la prospettiva di case alte a breve distanza da Porta Soprana.
Lo dico sempre, io vado ovunque e senza alcuna meta, in realtà.
Cammino, a Genova.

1-via-di-porta-soprana

E si può non indugiare davanti alla vetrina di Casaleggio?
Canestrelli, nocciole, miele, sciroppo di rose, vasi e vasetti.

1a-casaleggio

E poi scendo in Piazza delle Erbe, con le sue antiche case dai colori caldi di zafferano e biscotto.

2-piazza-delle-erbe

E mi fermo davanti a quella che fu una libreria antiquaria, questo posto è rinato a nuova vita e adesso ospita un caffè letterario, io non ci sono mai stata e mi ripropongo di scoprirlo presto.

3-piazza-delle-erbe

Su e giù per questi caruggi, tuttavia la meta non è importante, ve l’ho detto, io vado ovunque.
Basta esserci, basta guardare il cielo sopra la città.

4-vico-del-fico

E la prospettiva di Vico del Fico che si perde lassù in un bagliore di giallo.

5-vico-del-fico

Gli edifici che si scorgono in lontananza sono quelli di Piazza delle Lavandaie, facile immaginare di vedere donne curve sotto ceste pesanti cariche di panni, difficile immedesimarsi nelle vite degli altri e figurarsi fatiche che fortunatamente non abbiamo conosciuto.

6-piazza-delle-lavandaie

Da queste parti nel tardo pomeriggio la luce dolcemente declina mentre il cielo si tinge di oro oltre i tetti e oltre il campanile di San Donato.

6atetti

E poi sali su per Vico delle Fate, un posto con un nome simile può soltanto riservare incanti.

7-vico-delle-fate

E muri antichi e mattoni consunti.

8-vico-delle-fate

E poi, magari, vagando senza meta per i caruggi, può capitare di sbucare in Via Ravecca, a volte si finisce per trovare persino una perfetta geometria di colori in luoghi come questi.

9-via-ravecca

Quando meno te lo aspetti, in ogni luogo.

10-vico-delle-fate

Quando il sole illumina i tetti, a Genova, in un pomeriggio d’inverno.

11-tetti

21 pensieri su “Per caruggi

  1. Miss, così come le ruote di antichi carretti hanno lasciato segni evidenti sul selciato di Vico Pinelli, credo che presto (se già non accade), incominceranno a vedersi tracce dei tuoi andirivieni sui selciati di tutti i caruggi (nessuno escluso), cosa assai significativa, in quanto do per scontato che i tuoi passi siano leggeri…

  2. Oh Miss! Che foto meravigliosissime! Quanto sono belli e magici i nostri caruggi! In queste foto non ci sono né passanti né animali né fiori, solo caruggi colorati.. Quella foto dei mattoni, di diverse tonalità di rossi, mi è piaciuta tanto. E l’oro che tinge l’ultima … grazie, raf

  3. La vetrina di Casaleggio,come quella di Torrielli o di Armanino come pure il bancone di Viganotti e tanti altri ancora…una volta nella vita poter entrare e chiedere “uno di tutto”….almeno fatemi sognare…….

  4. finalmente sono di nuovo in possesso del mio PC ….funzionante! e così posso venire a passeggio con te per vicoli,, piazzette, colori, profumi, sguardi…..Mi mancava molto, tutto cio’!
    un grande abbraccio
    Emanuela

  5. Avevo letto ed apprezzato tantissimo questa splendida passeggiata con una cara amica che adora la sua Genova ma…stamane non era proprio possibile commentare! Oh rabbia… ma ora posso e ti dico che è stata una piacevolissima passeggiata.
    Un abbraccio, grazie Susanna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.