A spasso per Piazza Corvetto

Vi ho già portato con me a spasso per Piazza Corvetto, con queste immagini che vengono da anni lontani.
Da poco ho altre due cartoline dove si apprezzano due diverse vedute e allora vi porto ancora con me ad incontrare la gente di Corvetto.
Nel centro della città, in un altro tempo.
La prospettiva aerea è forse quella che rende maggior giustizia all’architettura della piazza, se ne nota così la splendida disposizione.

Noi oggi osserveremo i passanti, quei genovesi che in questo istante vivono questa bella piazza genovese.
Non possiamo scorgere i passeggeri seduti del tram, speriamo che il loro viaggio sia comodo, in compenso si vede un severissimo vigile nell’esercizio delle sue funzioni, ci pensa lui a tenere sotto controllo certi spericolati automobilisti!
A dire il vero, caro vigile del tempo che fu, Piazza Corvetto così deserta l’ho vista solo in rare occasioni!

In lontananza uno scorcio di Piazza Marsala e in primo piano l’aiuola che circonda il monumento a Vittorio Emanuele II.
Tralasciamo il sovrano in sella al suo destriero e rivolgiamo la nostra attenzione a coloro ai quali farebbe davvero comodo un fido cavallo: sull’estrema destra dell’immagine si nota appena un gruppo di persone, a me sembrano tre uomini e direi che hanno il loro bel da fare con quel carretto, chissà cosa stanno trasportando!

Tic, tac, metto ancora indietro le lancette della mia macchina del tempo, le immagini che seguono risalgono ad un periodo precedente e non c’è proprio traccia di automobili, tuttavia c’è un discreto andirivieni di gente.
Un papà cammina tenendo la sua bimba per mano, diverse persone invece se ne stanno a prendere il fresco sulle panchine, non c’è un posto libero!
E poi, ruote, ruote di carri sullo sfondo e un azzimato ciclista che pedala con gran stile.

Spostiamo lo sguardo e notiamo un ragazzo che attraversa la piazza ad ampie falcate, c’è anche una signora con la gonna scura.
E quei due che confabulano tra di loro? Professionisti, notai o qualcosa del genere, ci giurerei, discutono animatamente di certi affari, è gente che fa girare i soldi quella, date retta a me!
Ci sono due donne, quella più giovane e vestita di chiaro e appartiene sicuramente ad una ricca famiglia borghese, lo stesso si può dire di quel tale che percorre il marciapiede con una certa fretta.

E poi ancora, coloro che popolano il centro della strada.
Di nuovo il nostro amante delle due ruote, certi gentiluomini con la paglietta, una gran dama con un cappello fastoso e a precederla di pochi passi una figurina più minuta dagli abiti più modesti.
E là, attorno al monumento, camminano certe giovani fanciulle, pare anche di scorgere un candore di parasoli.

Questa è la prospettiva della cartolina, osservando Corvetto dalla parte finale di Viale IV Novembre, ai giorni nostri gli alberi della piazza sono così fitti da nascondere la statua di Mazzini.

Basta spostarsi un po’ ed ecco emergere la bianca figura del patriota e sullo sfondo Villetta Di Negro.

C’erano, un tempo, alberelli ancora giovani.
E c’erano due tizi che parlavano di affari, un giovanotto che passava in bicicletta, una signora con un copricapo elegante.
Saluti da Genova, da Piazza Corvetto.

Annunci

19 pensieri su “A spasso per Piazza Corvetto

  1. Che bello poter apprezzare parte della tua splendida città, riportata al “tempo che fu” e compararla con la situazione attuale.
    Buon inizio di settimana cara Miss Fletcher
    Susanna

  2. Alegri Sciâ Fletcher . . . e complimenti per aver rappresentato così bene quella “bella” piazza.
    Che peccato quella statua . . . pròprio lì in to mêzo. . .

  3. Cara Miss, adoro questi tuoi post, ove poni una lente di ingrandimento su particolari e persone immortalati su vecchie foto e cartoline. Il tempo fermo su un’immagine, un attimo di vita quotidiana, e le tue descrizioni attente.. Il particolare che subito mi è saltato agli occhi, sono i bellissimi arabeschi di fiori sulla aiuola attorno alla statua equestre. Grazie Miss, raf

  4. Perchè sembra tutto più vivibile? Eppure in quell’epoca c’erano tanti problemi sociali… non era certo un paradiso.
    Ma ogni volta che guardo certe foto mi prende una sensazione quasi dolorosa del tempo che vola così veloce, dear Miss, così veloce che ringrazio il progresso che ha permesso di riviverlo attraverso immagini pur cosi lontane da noi.
    E’ bello immaginare le persone come fai tu e stimolarci a fare altrettanto.
    Per un po’ non avrò il piacere di leggerti, cara Amica, cosi ti lascio un saluto affettuoso ed il mio ringraziamento di sempre.
    A presto, dear Miss Fletcher.

    • Vero, sembra più a misura d’uomo anche se sappiamo bene che allora la vita era molto più difficile per tanti motivi.
      Immaginare la vita degli altri è sempre un gioco bellissimo per me.
      Grazie cara Maria, io ti aspetto qui allora, a presto!

  5. Miss Fletcher è davvero insuperabile, nell’affibbiare: destini, temperamenti, grado di parentela, professioni, condizioni sociali, talvolta, perfino l’età, alle persone presenti nelle immagini che propone… in questo post non si salva nessuno… o meglio, si sono salvati solo i passeggeri del tram…

  6. Come non preferirla nelle foto d’epoca? È una bella piazza anche oggi ma vuoi mettere la libera citcolazione di signore e signori in abiti ricercati piuttosto che una rotonda per automobili? Bacioni cara!

  7. è sempre meraviglioso osservare la nostra città com’era un tempo, bellissime queste immagini.
    sul mio sito fotografico ho pubblicato una parte delle centinaia d’immagini scattate nelle giornate dei Rolly, ci sono anche dei video, per ora un, gli altri li carico nei giorni a venire… (:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.