Modigliani per caruggi

L’altra mattina, per puro caso, sono andata per caruggi con Modigliani.
Mi spiego meglio, cari lettori: come al solito vagavo senza meta, solo per il piacere di gironzolare per i miei vicoli e ad un certo punto mi sono accorta di avere nella borsa il depliant della mostra di Modigliani in corso a Palazzo Ducale.
E quindi abbiamo fatto un giretto insieme, mi sembra logico, no?
Eccoci in Salita San Siro, sotto uno squarcio di turchese tra le case dalle tinte calde.

Abbiamo attraversato Via dei Macelli di Soziglia.
E sì, i colori di questo dipinto mi sembrano in perfetta armonia con le sfumature della città vecchia.

E poi ancora, su e giù per caruggi, lasciandoci alle spalle la chiesa della Maddalena.

Su per la salita, davanti a noi si stagliavano gli edifici nobiliari di Via Garibaldi.

Per caruggi, con Modigliani: non ci siamo persi una tappa in Vico del Duca.

Poi abbiamo percorso la via dei Rolli, devo dire che ho scelto uno fantastico compagno di viaggio.
In ogni luogo, insieme a lui, pura armonia.

Ci siamo fermati davanti alla maestosa chiesa della Nunziata.

E poi, ancora oltre.
Il dipinto riportato sulla copertina della brochure è del 1919 e forse saprete che l’opera si intitola così: Giovane con i capelli rossi o lo studente.
E allora, in questo mio strambo girovagare, ho pensato di portarlo in Via Balbi, nella zona dell’Università.
Sì, ci sono andata apposta, lo ammetto!

A breve andrò a vedere questa mostra prestigiosa, davvero è da non perdere.
Intanto, in un giorno di cielo terso, sono andata per caruggi con Modigliani.
E in ogni luogo, sempre, tutto mi è sembrato perfetto.

Annunci

19 pensieri su “Modigliani per caruggi

  1. Ieri ho avuto la mia piccola dose di Modigliani anche io… alla mostra in villa Reale a Monza (da Monet a Bacon) tra le altre opere c’è un piccolo studio a matita di una figura femminile. La mostra a Genova deve essere molto bella, aspetto la tua recensione. Baci!

  2. Miss, ne sai una più del diavolo! e in effetti, è meglio essere in buona compagnia che soli… anche se il giovane studente dai capelli rossi, sembra sempre allungare il collo, come se l’ingombro della fotografa le ostacolasse parecchio la visuale…

  3. Geniale, come sempre….. bella mostra, direi sobria, alla genovese. Ottime spiegazioni. Vale la pena andare a trovare quell’elegante pittore e passare un po’ di tempo in sua compagnia.
    Se poi si trova il modo di passeggiare con lui per Genova, allora è il massimo.
    Come la nostra, Miss dear Miss.

  4. Sarà bellissima la mostra che vedrai presto, Miss Fletcher ma pensavo ad una sorta di assimilazione tra i colli luuuunghi delle sue donne ritratte ed i palazzi stretti e lunghi nei caruggi, dove ci conduci, passo passo!
    Un abbraccio Susanna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.