Una panchina per innamorarsi

Una panchina per innamorarsi dovrebbe trovarsi in un luogo dai semplici incanti, su una strada luminosa e bella, dove risuona il canto dolce delle onde.
Là, dove gli alberi si inchinano alla maestà del mare, ogni parola diverrebbe quasi superflua e sarebbe questo il posto perfetto per innamorarsi.

E per scambiarsi promesse e parole sussurrate, per costruire ricordi e desideri mentre il sole brilla e i suoi raggi rimbalzano sulla ringhiera e giocano con le ombre.
Una panchina per innamorarsi, non solo di una persona con la quale condividere il cammino ma anche di tutto ciò che regala un senso alle nostre vite.
Innamorarsi di un libro e di una storia, di una poesia che sai a memoria e quando la ripeti torna ad essere nuova e sempre più tua.
Innamorarsi di un sogno che non hai mai confidato a nessuno, di un progetto che ti sembra irrealizzabile ma tu hai quella luce negli occhi e lo sai che presto o tardi ce la farai.
Innamorarsi di una terra lontana tanto immaginata, di un viaggio che ancora devi fare, di una giornata che attendi da molto tempo.
E delle risate, delle confidenze, del tempo trascorso insieme alle persone che sanno comprenderti.
Servono a tante cose le panchine per innamorarsi.

Camogli

E poi magari ancora non sai dove sia la panchina perfetta per te, però un giorno di sicuro la troverai.
E allora saprai che ti basta soltanto questo per innamorarti semplicemente della vita.

Bogliasco

Annunci

16 pensieri su “Una panchina per innamorarsi

  1. Ah, splendide le tue panchine,Miss. Anch’io ne ho una. Non è davanti al mare ma alle colline e il mare lo si intravede all’orizzonte. Hai presente quell’unica panchina tra Praglia e le Capanne? Quella sulla curva? Al tramonto, quando anche le colline diventano un mare azzurro e dorato…

  2. Le panchine son belle tutte, se si affacciano su un panorama così vincono facile… fortuna che per innamorarsi basta la panchina e non il mare se no qui eravamo messi maluccio 😉 Bacioni!

  3. Se l’amore fosse proporzionato alle panchine allora da queste parti sarebbe tutto un accorrere di innamorati:nelle Langhe e Monferrato stanno moltiplicandosi le “panchinone”colorate del Big bench community project.Sono enormi panchine installate in posti panoramici sulle quali arrampicarsi per rivivere l’impressione di quando eravamo piccini ed andavamo ai giardinetti.Ogni panchina ha un colore diverso,legato ad una caratteristica del territorio,per esempio quella di Barolo é rossa scura,quella di Strevi gialla come il moscato mentre quella di Roccavignale é azzurra come il mare vicino…una curiosità che ti piacerebbe,miss!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.