I colori e i profumi della Drogheria Viganego

La trovate dove sempre è stata, in Via Colombo, a pochi passi dalla piazza.
È una bottega che ha mantenuto intatta la sua identità, questo bel negozio di coloniali venne aperto all’inizio degli anni ‘30 dal signor Mario Viganego.

Diamo uno sguardo a una delle vetrine: infusi e tisane, miele della Val Trebbia, diversi tipi di tè.

E caramelle gommose, confetti, sciroppi e altre delizie.

Varchiamo la soglia di questa drogheria autentica e speciale, semplice e vera.

Entri in una bottega come questa, ti guardi intorno e cosa puoi dire?
Gh’è de tutto comm’a  Zena!
Non c’è bisogno di traduzione, sono certa che vedendo tanta abbondanza avete compreso senza alcuna difficoltà.
Una bottega fedele a se stessa, dove si cammina ancora sul pavimento originale.

Viganego conserva i suoi antichi arredi, legno caldo e vissuto.

Di generazione in generazione, dal nonno alla nipote: lei si chiama Silvia e credo che possa andare orgogliosa del segno lasciato dalla sua famiglia in questa città.

Nella caratteristica bottega di Via Colombo sugli antichi ripiani di legno stanno in bella fila i flaconi di detersivo e i prodotti per la casa esposti anche in una delle due vetrine.

E ci sono capienti cassetti un tempo usati per i prodotti sfusi.

Un’atmosfera di un altro tempo, un negozio dove si sono servite generazioni di genovesi.

E colori e profumi, sono quelli delle spezie e dei tanti prodotti esposti nei bei vasi.
E diverse sfumature di liquirizia.

E barattoli di latta che risalgono agli inizi del ‘900: li usano ancora, non hanno mai perso la loro utilità e nemmeno la loro bellezza.

E ginevrine, gelatine di frutta e pasticche alla menta.
Comprare le caramelle in questa maniera è tutta un’altra storia, lo sappiamo tutti!

E poi c’è una scala.
Ripida e vertiginosa, ardesia della Superba e gradini altissimi.
Cose che si trovano in certe botteghe di Genova.

E ancora, in vetrina ho veduto qualcosa che non ho mai trovato in nessun altro posto.
Consolidate abitudini che fanno parte delle nostre tradizioni.

Tutto è come sempre è stato.
Anche la bilancia appartiene a un tempo che ancora resiste in questa drogheria: la usava il signor Mario Viganego negli anni ‘30.

28 pensieri su “I colori e i profumi della Drogheria Viganego

  1. carissima Miss,pare che noi due stiamo percorrendo le stesse strade del cuore! Lei mi suggerisce non pochi soggetti… mi vorranno ospitare con album e acquerelli? Grazie infinite e buona giornata. Margot

  2. Meraviglioso negozio! Ogni volta che passo mi fermo a guardare le vetrine. Mi auguro che la nipote continui in questa attività, che ne conservi l’antica storia e che da lei possa passare intatta ai suoi figli ^_^ ❤

  3. Miss, un negozio che, a proposito di colori, deve averne visti di tutti… e se per caso gliene mancasse qualcuno, provvederanno a colmare l’eventuale lacuna gli splendidi acquerelli di lepastelbleu…

  4. Sono anni che non vedo una drogheria, sempre che in tutta Milano ne sopravvivano e non ne sono affatto certa. Sono negozi in via d’estinzione, specie nelle grandi città, bisognerebbe portarci i bambini e lo dico senza ironia. Un bacione!

  5. Comperare nelle botteghe é un atto di cultura e di solidarietà.Cultura perché cho gestisce i piccoli negozi custodisce un patrimonio di conoscenze che la grande distribuzione non potrà mai condividere .Solidarietà perché per persone anziane o sole il negozietto é anche un servizio e un luogo di incontro.
    Come vedete non amo i centri commerciali e prediligo mercati e botteghe

  6. Che spettacolo carissima amica Miss Fletcher. Queste sono le botteghe storiche che assolutamente bisogna tutelare. Alla faccia dei freddi supermercati!
    Una vera meraviglia, tutto sa di pulito, ordinato e si vede che dietro a questa precisione c’è tantissimo amore e rispetto per il proprio lavoro.
    Grazie! Un abbraccio
    Susanna

  7. Oh qui son preparata, la conosco, la frequento quando posso e mi ci fermo sempre, almeno a guardare la vetrina. Ma le ostie (le usava mia mamma, io non sono capace) non le avevo mai viste! Grazie Miss

  8. in un tempo in cui tutto è a favore della grande distribuzione, dove i piccoli negozi scompaiono, fa piacere scoprire attività che resistono al tempo, quei negozi tipici dei paesini di campagna, dove si trova ogni cosa senza dover andare in cento negozi diversi. Genova deve andare orgogliosa anche di piccole realtà commerciali come questa.
    Grazie per avercela fatta conoscere, buona giornata (:-))

  9. Questi negozi e sopratutto le persone che riescono a gestirli sono dei veri eroi.
    In una società che non lascia spazio a queste realta è un vero miracolo trovarne qualcuna ancora aperta.
    Stà sopratutto a noi che amiamo la nostra città e di conseguenza ciò che è rimasto degli antichi negozi, ogni volta che abbiamo bisogno di comprare andiamo in questi ormai rari negozi, e certamente un bel modo per contribuire al mantenimento di una parte importante della nostra cultura.
    Io non lricordavo questo negozio, ma certamente lo dirò hai miei figli che vivono a Genova, mentre io quando verrò a Genova andrò certamente a comprare qualche delizia di quelle che ho visto.
    Complimenti alla Signora Silvia.
    Eugenio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.