Gli angioletti di San Siro

Passo spesso davanti alla Chiesa di San Siro, a volte mi accade di vedere questa luce.
E così entro in quella che un tempo fu la cattedrale della Superba.

Ed è stata la luce a farmi notare gli angioletti di San Siro, non li avevo mai veduti.
E poi, una mattina, ho alzato gli occhi ed erano proprio lì, sopra di me.

La luce effimera ha fatto brillare l’oro e ha reso tutto splendente.

Non sono angioletti come tutti gli altri, questi: a loro modo sono speciali.
Sono irrequieti e turbolenti come spesso sono anche i bambini.

E avventurosi.
Stanno lassù, in equilibrio.

Giocosi, gioiosi e impertinenti.

Spericolati.
Si reggono con la manina a una catena.
E più su c’è la cupola e poi ancora il cielo.

Ce ne sono tre su ogni lampadario.

E poi ci sono molti altri angeli in questa chiesa, se di dovesse contarli tutti non saprei dirvi quanto tempo ci si metterebbe.
Io questa volta ho solo guardato loro.
Le ali aperte, i piedi in movimento.

I boccoli sulla fronte e i tratti delicati.

Un po’ sfrontati, un po’ bambini ma sempre angeli.

Nelle armonie di questa chiesa che racchiude capolavori.

Una mattina di settembre ho alzato lo sguardo e li ho veduti, sono i dolci angioletti della Chiesa di San Siro.

Annunci

23 pensieri su “Gli angioletti di San Siro

  1. Miss, è sempre utile guardare dove si mettono i piedi, ma talvolta alzando lo sguardo si possono trovare, prima del soffitto e molto prima del cielo, lampadari che meritano davvero lo sforzo cervicale…

  2. A volte certi particolari sfuggono anche quando un luogo ci è molto familiare. Scommetto però che questi angioletti sono buoni amici di tanti bimbi che durante la messa si saranno distratti col naso all’insù 😊 A volte capita quando si è piccini, lo sanno anche gli angioletti! 😉Bacioni cara!

  3. spesso molti particolari sono sotto i nostri occhi e neppure li vediamo. Siamo circondati di arte, ma pochi sanno apprezzarla a dovere, soprattutto i giovani.
    Il tuo blog è una continua scoperta di angoli da apprezzare della nostra Genova (:-)) buona giornata .

  4. Non sapevo che la Chiesa di S.Siro fosse stata la cattedrale di Genova.L’interno è così arioso e sereno angioletti compresi che non è prevedibile guardando la Chiesa dall’esterno.Non me la ricordavo per nulla.
    Come sempre è lei che ci fa ricordare le cose belle di Genova.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.