Storie di barche e di gozzi

Le mie passeggiate davanti al mare sono sempre motivo di gioia e di nuove scoperte, è così Genova, lei non smette mai di stupirmi.
E sa essere così bella e lucente in certi giorni quando il suo mare è calmo e brillante.

E poi, ogni gozzo è una storia che non possiamo conoscere e racconta qualcosa di coloro che amano affrontare le onde, calare le reti e prendere il vento sul viso.
Io potrei passare giornate intere a leggere i nomi delle barche, alcuni sono come romanzi.

E su certi gozzi poi sono scritte vere dichiarazioni di amore, ad esempio questo si chiama così: le mie gioie.

E poi alla gente di mare non manca certo il senso dell’ironia.

E intanto mi perdo a guardare la linea blu all’orizzonte e ad ascoltare i suoni della primavera, bella stagione di piacevoli lentezze.

Qui in questi quartieri di piccole spiagge raccolte ogni angolo narra sempre storie di onde e di deliziosi doni del mare di Liguria che portiamo sulle nostre tavole.
E non poteva essere diversamente: a Zena acciughe e bianchetti se ne stanno vicini!

E anche questa barca porta il nome di un pesce di questo nostro mare.

Sono così le mie passeggiate sulle spiagge di sassi, ricche di momenti intrisi di piccole grandi bellezze.
E spiccano il giallo e il turchese mentre la luce di primavera si posa su queste storie di barche e di gozzi.

Annunci

22 pensieri su “Storie di barche e di gozzi

  1. Ricomincia la stagione in cui il tuo blog si colora di azzurro, di bianco e di tutti i colori dei panni stesi e dei fiori sbocciati. Non male, non male… arriva un pizzico di mare anche qui! Bacioni cara!

  2. Tiramigiù: geniale!
    Buona giornata Miss e grazie, un po’ di lucente mare azzurro anche per me che sono tutto il giorno chiusa in ufficio

  3. Una volta a Portofino vidi,attraccata tra gli yacht degli emiri,una pilotina piccina picciò,con la sua tendina bianca,di nome Pulin piccin….da fotografia!

  4. Che voglia di estate… anzi oramai sta diventando un’esigenza con tutta la pioggia e il freddo che ci hanno accompagnati nel corso dell’inverno! E vedere tutto questo blu non fa che aumentare l’impazienza… per ora non mi resta che incantarmi davanti le foto e attendere ancora un po’ per vederle in acqua tutte queste imbarcazioni!
    Un abbraccio 🙂

  5. Io dal mio ufficio lo vedo il mare, eccome! Questa spianata di azzurro che alcuni giorni danza altri giorni sembra tesa ed immobile… Qui davanti e’ solcato da giganti marini carichi di scatolette di uguali dimensioni ma di tanti colori diversi… Hanno attraversato gli oceani per arrivare sino a qui…. Sono altre genti e altri mondi quelli che li hanno visti partire… Chissà quante storie ed aneddoti avrebbero da raccontarci pure loro …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.