Ragazze degli anni ’20

Era il tempo del jazz, delle musiche suadenti e della vivacità del Charleston, a New York in quel 1924 venne eseguita per la prima volta la Rapsodia in blu di Gershwin.
Erano gli anni del cinema muto e le ingenue fanciulle sospiravano sedotte dal fascino tenebroso di Rodolfo Valentino, il divo morirà appena trentunenne nel 1926.
Era il tempo del cinema muto e le attrici erano sensuali e conturbanti, a Hollywood brillava la stella di Clara Bow e fulgida iniziava a risplendere la diva Greta Garbo.
Erano gli anni di Buster Keaton e di Stanlio ed Ollio, nel 1925 fu proiettato per la prima volta il film La febbre dell’oro interpretato dal geniale Charlie Chaplin.
E ancora, nel 1924 Edward Morgan Foster pubblicò il romanzo Passaggio in India, l’anno successivo Francis Scott Fitzgerald diede alle stampe Il grande Gatsby e uscì anche Uno, nessuno e centomila del nostro Luigi Pirandello.
In quegli anni ‘20 andavano di moda i tagli a caschetto e le ragazze portavano la frangetta corta, io ho alcune foto di mia nonna con certe sue amiche e sono pettinate esattamente così.
E poi l’altro giorno nella vetrina di un negozietto vintage il mio sguardo ha trovato loro: quattro ragazzine di quegli anni distanti.
Forse sorelle, amiche o cugine, quattro fanciulle ancora da sbocciare.
Vestite di scuro, due di loro portano quel caschetto e quella frangetta, proprio come andava di moda a quell’epoca.
Sorridono e i loro visi hanno fisionomie che ora mi pare di non vedere più, sono ben diverse le ragazze di adesso e certo non sognano Rodolfo Valentino.
Loro quattro appartengono a un tempo distante che forse per noi a volte è difficile decifrare, aveva un altro ritmo e una musica diversa.
E la vita era ancora tutta da immaginare, era un sogno ancora da vivere per queste ragazze del 1924.

 

28 pensieri su “Ragazze degli anni ’20

  1. Un paio di loro sembran poco più che bambine, forse allieve della stessa classe o ospiti del medesimo istituto visto che vestono una divisa. Son davvero bellissime con questi sguardi e vien proprio voglia di conoscerle da vicino come se fossero le protagoniste di un romanzo.
    Buona giornata cara!

    • Probabilmente era una divisa scolastica, sai? Sono foto di famiglia, secondo me c’era qualche parentela anche se non ne ho la certezza mi sono fatta questa idea. Sono bellissimes, sì! Un bacione a te Viv, grazie.

  2. eppure all’epoca c’era poco da stare allegri in Italia…e forse allora i giovani erano più consapevoli di quello che li circondava. Sono molto belle queste fanciulle sorridenti, la prima a destra pare una stella del cinema muto

  3. Un periodo di vita sicuramente meno frenetico e forse meno complicato di quello attuale… Rimpianti per i tempi passati (anche per la musica non solo per moda e stili…)

    • Beh, in realtà erano anche tempi qui, tempo di guerre e di molte difficoltà, io ho cercato di mettere insieme soltanto qualcosa che richiamasse lo spirito del tempo e forse qualche passione di queste fanciulle.
      Grazie e buona serata a te!

      • Accantonare il brutto per preservare il bello, quando possibile, è una gran bella cosa (che non vuol dire negare o censurare) ma semplicemente osservare da un punto di vista differente… (devo ricordarmelo per un post interessante…) Un abbraccio!

  4. che bello questo tuo viaggio nella storia, guardando questa foto ci rendiamo proprio conto di come siano cambiate le mode, davvero anni luce da oggi, eppure un tempo erano naturali così.
    Magari sotto il profilo psicologico stavano meglio di oggi, guerre a parte s’intende. 😉

  5. Quei meravigliosi ruggenti anni 20! Si lasciavano alle spalle i tanti morti della grande guerra per celebrare una rinascita … Anni di rinnovamento culturale ….innovazioni che investirono ogni campo della vita sociale e culturale ….Moda, cultura, linguaggio e persino la cucina …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.