Sulla neve

E poi c’erano le giornate sulla neve, ore preziose sottratte alle quotidianità e trascorse nella quiete delle superbe montagne tra il bianco candore dell’inverno.
Tra amici, che memorabili istanti!
E come sa essere dolce la nostalgia, a volte.
Ricordi?
Il tuo maglione più pesante, il bastone per non scivolare, la memoria di un’amicizia rimasta immutata nel tempo.

Una giovane donna porta una gonna a quadri, la sciarpa, i calzettoni arrotolati sulle caviglie, gli sci ai piedi.
E alla sera, poi.
Seduti tutti insieme davanti al camino, con una tazza fumante tra le mani, profumo di cannella e di torta di mele.
E parole, sogni, progetti per il futuro, quando si pensa al domani si ha sempre la recondita e taciuta speranza che il destino ci riserbi gioia e felicità.
E ricordi i tuoi desideri?
Era un giorno d’inverno, a Limone Piemonte, località molto frequentata ancora oggi dai genovesi.
Era un giorno d’inverno del 1937.
E tu sorridevi, chissà cosa c’era nascosto nel tuo cuore.

Tra amici, sulla neve, quante memorabili avventure!
Pantaloni larghi, tessuti pesanti e cappelli calcati sulla testa.
E poi, sulla neve, c’è sempre quello più spericolato, è inevitabile ogni volta la sfida per vedere chi sarà più veloce.

E invece, il futuro?
Chi tra di voi è riuscito ad afferrarlo e a trattenerlo, trasformando un sogno in realtà e vita, in tempi certo non semplici?
E c’erano, laggiù in fondo ai cuori, sogni e desideri segreti.
Era un giorno d’inverno del 1937.

Annunci

20 pensieri su “Sulla neve

  1. Che bella! Queste foto di gruppo non posate sono davvero dei piccoli gioielli… forse l’avrei acquistata pure io che non colleziono foto d’epoca. Fortunati noi perché le condividi. Buon lunedì!

  2. Che abbigliamento “tecnico” …
    Bella foto.
    Ieri a un museo ho visto due foto d’epoca per gli auguri di Natale al “museo del pupazzo di neve”, ho pensato a te.
    Ora sto tornando a Genova, fine settimana con la figlia finito.
    Buona giornata.
    Giusy

  3. – [ ] In questa foto trovo molto interessante l’ abbigliamento da sci! Io conservo una parka in tartan di elevata qualita’ rosso e nero cucita interamente a mano in maniera da renderla reversibile sulla parte in gabardine impermeabile .. in nuance anche la pochette da tracolla … Capo elegantemente sportivo, ideato per le giornate sulla neve in tempi in cui le fibre non naturali non esistevano… Dovresti vedere la bellezza e la lucentezza che il tessuto ha conservato!

  4. secondo me dovevano sentire un freddo all’epoca!!!!! Pensando a come ci conciamo al giorno d’oggi col soli 10°C, vedere sulla neve persone così poco vestite fa pensare…
    Belle immagini storiche 😉

  5. Cara Miss, io che non amo la neve mi sono sempre stupita del fatto che i genovesi siano così appassionati sciatori (praticamente sono l’unica genovese che non scia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.