Ritornando verso casa

Per ognuno di noi la strada che conduce verso casa è composta di piccole care consuetudini.
La mia strada è tutta un’emozione e un tuffo al cuore, venendo dal centro lungo il percorso trovo creuze e scale, curve e tornanti, non è mai noiosa la mia strada di casa.
E ho i miei luoghi, come tutti.
Il fioraio in cima a Via XX Settembre, ad esempio: andavo al liceo la prima volta che mi sono comprata un mazzo di fiori da lui.
E forse erano tulipani bianchi o magari immense strelitzie che mi piacciono tanto, ho un’immagine precisa di me che attraverso Piazza De Ferrari con questi fiori scenografici e ingombranti.
Sulla strada di casa, nel passato, mi fermavo come buona abitudine a guardare i negozi nei sottopassaggi, ad esempio a De Ferrari.
E poi a Portello si scendevano pochi gradini e c’era una botteguccia di abbigliamento dove mi fermavo sempre a comprare, era un negozietto delizioso.
E poi, abitando sulle alture, come sapete uso sovente la funicolare Zecca Righi.
A volte prendo volentieri l’ascensore di Castelletto e mi capita di percorrere la galleria insieme a molti altri genovesi, dipende dagli orari.
In certe momenti del giorno, invece, siamo in pochi a salire verso la Spianata, qualcuno si accomoda sulla panca che c’è dentro l’ascensore, altri si godono in piedi quel breve viaggio.
E poi quando si arriva in cima la porta si apre lentamente e per qualche istante copre la visuale ma a poco a poco svela le nuvole, il cielo azzurro e la prospettiva delle nostre alture incorniciata da quei vetri colorati che ben conosciamo.
E accade così, a volte, ritornando verso casa.

Annunci

14 pensieri su “Ritornando verso casa

  1. Io da allora ho cambiato casa un paio di volte e neppure i miei abitano più nella casa in cui sono cresciuta ma comunque gli scenari sono talmente mutati che non so quanto ritroverei dei miei vecchi passi. Belli i tuoi ricordi e quel fioraio che resiste negli anni, sempre lì! Bacioni!

    • Il fioraio è un’istituzione mia cara, lui tra l’altro ha un bel paio di baffi e porta un berretto da marinaio, i miei passi sono da sempre sempre gli stessi, poi sì, anche qui qualcosa è cambiato, inevitabile.
      Un bacione cara, grazie.

  2. Eh gia’ anche io ho cambiato case piu’ volte benche’ sempre in zone a ponente … Tutte forse legate da un filo conduttore che, credo, nella vita tutti abbiamo, basta cercarlo e riconoscerlo… Di quelle dell’ infanzia ahime’ restano poche vestigia perché sono cambiati troppo i contesti urbani e soprattutto i paesaggi umani andati inevitabilmente perduti e quasi mai sostituiti… Di quelle della vita adulta ho nostalgie per i ricordi e ancora tanti progetti di abbellimento in essere… Nella nuova casa il primo inverno abbiamo ricevuto un cespo di sterlizie da piantumare in giardino… i fiori recisi hanno adornato il centrotavola… Poi foglie nuove lunghe e verdi … Ieri osservavo la pianta …. forse ci regalerà il suo primo “uccello del paradiso” nella nuova collocazione…

  3. Quello del chiosco?tutte le volte che passavo un esame universitario difficile mi gratificavo con un mazzetto di fiori, mughetti o violette se c’erano…. ricordo ancora i piccoli e preziosi bouquet nel cestino alla base del chiosco!

  4. Sì certi percorsi ci sono cari e ci rinfrancano l’animo.
    Io adoro osservare gli alberi, hanno sempre così tanto da dire con i colori sempre diversi, la rugosità palpabile, il frinire delle fronde.
    Ed ogni volta mi stupisco di tanta magnificenza.

  5. ogni ricordo rimane legato alle mille sensazioni del nostro cuore, ogni via, ogni palazzo conserva memorie di noi, del nostro infinito cammino tra la poesia dei ricordi.
    Buon wek end 😉

Rispondi a maxilpoeta Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.