Una bambola molto speciale

Giù dal letto, di mattina presto.
Dopo aver passato tutta la notte a sognare e a sperare: chissà cosa porterà Gesù Bambino, non vedi l’ora di scoprire i tuoi regali sotto l’albero.
E poi ecco arrivare finalmente la mattina del 25 Dicembre.
Svelta, svelta, corri ad aprire i pacchetti!
Con la camicina da notte, i capelli arruffati e gli occhi colmi di gioioso stupore.
E là, sotto l’abete decorato con le candeline e le palline dai colori sgargianti il pacco più grande è per te, ha un fiocco sontuoso e a te batte forte forte il cuore mentre con le manine sposti la carta per scoprire il tuo dono di Natale.
E poi la mamma ti mette il vestitino bello, le calze al ginocchio e la rebecchina chiara.
Per un po’ te ne stai lì seduta sulla tua seggiolina con la tua bambola, lei è proprio come tu la volevi: ha il cappello di paglia, i ricci scuri come te, gi occhi grandi e le ciglia folte, i sandali con il passante, un vestitino dai colori pastello.
E poi diventerai grande e i giocattoli non ti interesseranno più ma lei conserverà un posto particolare nel tuo cuore e per te sarà sempre la tua bambola molto speciale, dolce ricordo del tuo Natale da bimba.

Annunci

26 pensieri su “Una bambola molto speciale

  1. Buongiorno cara! Rebecchina è un termine che non ricordo di aver mai sentito. Sono andata a cercarmelo, anche se si intuiva dal testo, e ti ringrazio per questa nuova parola 😊 Ps. Certe bambole non si scordano mai… buon 26!

  2. Che meraviglia… mi ricordo ancora quando ho ricevuto il Ciccio bello. Era nel suo passeggino e me l’aveva regalato la nonna, comprato al mercato. Avevo pensato che doveva averlo pagato 50000 lire! Per me era una femmina naturalmente, e ha cambiato tanti nomi per poi assestarsi su Rosa: mi sembrava un nome bellissimo…
    Buona giornata, Miss, e grazie di questo ricordo…

  3. La rebecchina!ne avevo una serie ;d’ obbligo blu,bianca e rosa per una bambina, rigorosamente passata a cugina e sorella in ordine d’età.
    E la bambola così simile alla mia Valencia,detta Gigolulli,dato l’improbabile idioma segreto che usavamo tra noi due nonno Nin ed io.Ma quant’è bella questa foto!
    (Per stravagaria:rebecca è il termine genovese per golfino)

  4. bellissimo post, e quella bambola nella foto sembra la gemella di quella che la mia cara nonna teneva proprio nel bel mezzo del suo lettone e con la quale non ci faceva giocare tanto le era affezionata…ce ne dava altre, ma quella era intoccabile. Buona giornata e auguri!

  5. Quanta magia il Natale dei piccoli …. Ricordo anche io una bambola del cuore… Il suo nome era Pamela, con capelli bruni, alta e dei primi modelli a pile nella schiena per muovere qualche piccolo malfermo passo….. il viso molto largo, la fronte altissima, il nasino un po’ schiacciato e soprattutto occhietti blu che facevano capolino tra palpebre reclinabili!!! Quanto l’ ho amata, quanti anni mi ha accompagnato in una infanzia fatta di gioie semplici, …quei giochi simbolo e icona di tutta l’ infanzia ci hanno traghettato nel mondo adulto pieni di tenerezza..

  6. Quande e careghette a mezûa de figeu e-e fâvan de vimini, con tanto paçiente travaggio, e inte caze ghe n’ea senpre armeno unn-a… Òua stànpan in pö de plastica!

    Quando le seggioline a misura di bambino le facevano di vimini, con tanto paziente lavoro, e nelle case ce n’era sempre almeno una… Ora stampano un po’ di plastica!

  7. Buon santo Stefano Miss,
    La nostra prima bambina doveva essere Rebecca ma mio suocero si impose perché non si poteva chiamare come “un golfino “ lui chiamava sempre la Rebecca la sua maglia sopracamicia 😂!!! Evviva !! Poi ho scelto Sofia ❤️Per la mia bimba 👧🏼 !!

Rispondi a Tyttyna Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.