Noi tre

Ricordi?
Eravamo sempre noi tre, sempre noi.
Una bicicletta, prima appartenuta al più grande e poi, a seguire, a noi più piccoli.
Noi tre.
Portavamo i pantaloni di velluto a coste, la gonnellina scozzese, i maglioncini blu con i disegni.
Codini, capelli a spazzola, riccioli ribelli.
Guance rosse, dentini caduti, graffi sulle ginocchia a volte.
Noi tre, sulla giostra, con lo zucchero filato che si appiccica sulla faccia, i bon bon di gelatina oppure il gelato nella bella stagione.
Stai seduto composto.
Niente gomiti sul tavolo.
Ricordati di dire sempre per favore e grazie.
Niente capricci.
Mica sempre però, dai.
Ogni tanto noi tre correvamo liberi e allora non c’era proprio verso di prenderci, quando giocavamo a guardie e ladri poi!
Noi tre sapevamo meglio di qualunque filosofo cosa sia quella cosa chiamata felicità, solo che spiegarlo ai grandi non è per niente semplice, tutto sommato.
Poi ci veniva il fiatone e ci veniva da ridere anche, tutto insieme in una volta sola ed era come un’emozione bellissima.
E ci mettevamo là, ognuno sulla sua seggiolina.
E avevamo questo segreto da custodire e così difficile da spiegare: il segreto della felicità.

Camogli

Annunci

25 pensieri su “Noi tre

  1. Eh si la felicita’ si puo’ percepire ancora attraverso questi oggetti ….hanno contenuto i ns desideri piu’ intimi, li hanno fatti deporre e stazionare per comprenderli… Io ricordo la mia seggiolina dei consigli o forse dei moniti che distribuivo alle mie bambole … Aveva una struttura metallica con le gambe un po’ divaricate per la stabilita’ ….la seduta era a trapezio e lo schienale con analoga foggia un po’ in alto… entrambe rivestiti interamente di un peluche giallo color pulcino…. Quel colore ha accompagnato la mia infanzia e fui soprannominata dai miei cari “la pulli” …

  2. grazie cara Miss, io porto ancora delle cicatrici nelle gambe per le cadute a giocare noi però eravamo 10 figli. Chissà se dentro a quella porta c’è una tendina!Che bello, grazie!

    • Oh cara, che piacere, si sente la mancanza di Miss Meletta eh! Questo post è una romantica invenzione che però assomigli ai ricordi di molti di noi.
      Un abbraccio e auguri a te cara, grazie di essere passata.

Rispondi a sertava Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.