Una sposa bellissima

Era una sposa bellissima, sulle sue spalle scendeva un candido e pregiato velo.
Lei era così giovane, aveva la pelle diafana e chiara, i tratti sottili, le labbra rosa, i capelli setosi pettinati in boccoli composti.
La sposa sembra quasi imbronciata nella fotografia che la ritrae accanto al suo consorte, lui le cinge la vita in un gesto di amorevole cura, lei tiene una mano posata con lievità sulla spalla di lui.
La sposa forse era emozionata e commossa, era una creatura meravigliosa e il suo sposo certo l’avrà guardata con ammirazione.
La sposa portava ai lobi piccoli orecchini di raffinata fattura, al collo aveva un ciondolo prezioso, parrebbe un cammeo.
E provo a immaginare che questi oggetti a lei appartenuti oggi siano conservati in qualche portagioie, tenuti da conto come frammenti di tempo perduto.
E forse qualcuno li rigira tra le mani senza sapere che furono un tempo di lei, lei li indossò nel giorno in cui andò in sposa.
Da lei ci separano molti anni, ci dividono un diverso modo di vivere e una differente concezione del mondo.
Eppure, sebbene lei sia così distante e imperscrutabile per noi, lei a me appare come una giovane donna consapevole di sé, non è impreparata ad affrontare il suo destino e lo fa con questa grazia.

La bellissima sposa portava fiori sul capo e boccioli simili sul petto e sotto di essi vibrava il suo respiro e batteva il suo cuore.
Lo sposo mi perdonerà, scrivo solo di lei, voglio anzi credere che lui ne sarebbe fiero.
La sposa era bellissima e forse divenne giovane madre di molti bambini e sorrise tanto nella sua vita, spero che abbia avuto in sorte poche lacrime.
E immagino che nel giorno del suo matrimonio qualche poeta abbia composto romantici sonetti che furono stampati su un libretto fermato con un cordoncino: poesie in rima per le fauste nozze di lui e di lei, si usava così a quel tempo.
Le mani degli sposi si intrecciano, gli occhi sono diretti verso un comune orizzonte, come i cuori e i pensieri, probabilmente fu il fotografo Giulio Rossi a dire loro di tenere questa postura per il ritratto di questo giorno così importante.
Accadde tanto tempo fa, nel tempo della felicità di due sposi.

Annunci

20 pensieri su “Una sposa bellissima

  1. indubbiamente bello questo post, fa rivivere per qualche istante una fotografia di anonimi che riescono a raccontare uno dei momenti più importanti della loro vita attraverso la loro posa. Le foto di quei tempi erano legate ancora a una riservatezza che la faceva da padrone, forse è per questo che non sorridono e mantengono privata la loro gioia. Ciao Miss, buona domenica

  2. Miss, indiscutibilmente la tua favorita è la sposa e la descrivi meravigliosamente, ma certo lo sposo ha dei “favoriti” di tutto rispetto, che meritavano almeno un accenno…

  3. Bellissima foto, con quel romanticismo retrò che non passa mai di moda! Ps. Mi sarebbe piaciuto dare qualche tocco di modernità allo sposo togliendogli quelle enormi basette e cambiando la pettinatura 😉 Per contro non ti chiedi mai come saremmo sembrate noi a vent’anni con quelle pettinature? Bacioni cara!

    • Ah sì, la moda di baffi e barba così imponenti non incontra il nostro gusto contemporaneo, hai ragione, questa foto mi piace tantissimo, la trovo molto armoniosa.
      Riguardo agli abiti d’epoca ti stupirò con effetti speciali, anni e anni fa a Windsor mi feci fare una fotografia da un fotografo che aveva uno studio non distante dal castello ed era proprio specializzato in foto d’epoca. E infatti aveva tutto un armamentario di piume, ventagli, cappelli, vestiti e marsine, ti metteva l’abito adatto a te sopra i tuoi vestiti raccomandandosi di non sorridere, infatti sul retro della foto c’era scritta una frase simile: non sorridete, il nostro scopo non è farvi sembrare belli ma farvi sembrare veri. Missione compiuta! Ora questa foto dai toni seppiati è appesa qui in casa tra le foto degli antenati, te la manderò così ti fai due risate, sembro davvero di un altro secolo, mi aveva anche detto come mettere le dita sul tavolino. A me fa ridere guardarla perché so che sotto all’abito vittoriano avevo i jeans e le scarpe da ginnastica! Un bacione Viv, buona domenica a te!

  4. Questa sposa ha analoga pettinatura a quella che aveva la mia mamma … uno chignon alto e cotonato con tanti petali bianchi sparsi , agganciato dietro il velo di tulle … Queste pettinature furono riproposte piu’ volte … Erano anche nel look della mitica Amy Wynehouse…

Rispondi a Pendolante Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.