I bambini di Giulio Monteverde

Le parole dell’infanzia, spesso, sono nei gesti e negli sguardi e sono simili in ogni tempo.
I bambini sanno ridere ed essere felici con gioia autentica, i bambini sanno trasmettere ai grandi la loro voglia di vivere e regalano sorrisi inaspettati.
Gli artisti invece sono capaci raccontare i sentimenti di tutti, le emozioni che vengono dal cuore, le piccole felicità e i nostri umani entusiasmi.
Così è per lo scultore Giulio Monteverde che a lungo visse e lavorò a Genova.
Nato a Bisagno nel 1837 e morto a Roma nel 1917 il celebrato artista ha lasciato in diversi luoghi i doni del suo talento, le sue opere adornano i monumenti funebri del nostro Cimitero di Staglieno, assai celebre è l’Angelo della Tomba Oneto, le sue sculture sono anche al Cimitero del Verano a Roma, in diverse città di Italia e all’estero.
Inoltre, se vorrete ammirare il talento di Monteverde, potrete recarvi alla Galleria d’Arte Moderna di Nervi dove i vostri occhi incontreranno la lieve bellezza di due bimbi colti in un momento gioioso.
Sono i figli dello scultore, il candido marmo risale al 1874 e si intitola Primi giochi. Bambini che giocano con un gatto.
I bambini, dicevo, ridono con complicità, con felice leggerezza, sono genuini e veri.

E la camiciola orlata di pizzo cade a scoprire la spalla, è così la libertà.

Galleria d'Arte Moderna di Nervi (2)

A osservarli davvero pare di sentire le loro risate allegre e la voce amorevole della mamma che si rivolge a loro.
E poi i bambini stanno a piedi scalzi, in quel frammento di vita in cui si cresce, si sperimenta e si impara.

Galleria d'Arte Moderna di Nervi (3)

L’infanzia è felicità, bellezza e armonia.

Galleria d'Arte Moderna di Nervi (4)

Ed è spontaneità, entusiasmo, curiosità, nella dolcezza di un visino paffuto.
E questo è un gesso del 1875, è il Bimbo che scherza con un gallo.

Galleria d'Arte Moderna di Nervi (5)

L’infanzia poi è ritrosia, fragilità e candore, è tenera timidezza e questo esprime il gesso del 1872: l’ingenuità.

Galleria d'Arte Moderna di Nervi (6)

Non è più un bambino ma un vivace fanciullo colui che impersona Il Genio di Franklin, il gesso risale al 1871: di questa opera esistono diverse versioni, la più pregiata si trova nella Capitale.
Ha talento questo ragazzino, ha il guizzo intelligente nello sguardo, ha il sorriso aperto e vivo.

Galleria d'Arte Moderna di Nervi (7)

I riccioli ribelli incorniciano il suo bel viso e i suoi gesti raccontano la sua acerba briosità.

Galleria d'Arte Moderna di Nervi (8)

E a osservarlo con attenzione a me rammenta un altro fanciullo di recente tornato sotto il sole di Genova: è il Genio alato della Munificenza che è parte del monumento al Duca di Galliera ora collocato in Carignano.

Monumento al Duca di Galliera (14)

Non sono le uniche opere di Monteverde che troverete alla Galleria d’Arte Moderna di Nervi, il mio breve post è un invito a scoprire queste sculture e le numerose opere degli altri artisti che sono il vanto del museo di Nervi, qui trovate gli orari per la vostra visita.

Galleria d'Arte Moderna di Nervi (9)

E qui ringrazio ancora la Dottoressa Maria Flora Giubilei, direttrice del Museo, per la sua gentilezza e disponibilità.

Galleria d'Arte Moderna di Nervi (10)

E davanti al verde dei parchi incontrerete un genio ragazzino che sorride quasi impertinente.

Galleria d'Arte Moderna di Nervi (11)

Poco distante, nella gaia ingenuità dell’infanzia, ci sono i due fratellini felici e teneramente complici.
Come in ogni tempo, come sempre sono i più piccini, così sono anche i bambini di Giulio Monteverde.

Galleria d'Arte Moderna di Nervi (12)

Annunci

24 pensieri su “I bambini di Giulio Monteverde

  1. Grande dinamismo e plasticità in queste figure, mi diverte soprattutto quella del bimbo che cerca di catturare il gallo. Peró quell’angelo della Tomba Oneto è qualcosa di assolutamente unico. Buona giornata cara, anche se qui diluvia, tira vento e fa freddo!

    • Il bambino con il gallo è meraviglioso, questo museo è talmente ricco di opere preziose che ho pensato di procedere per temi, Monteverde è un grandioso artista e tu hai ragione, l’Angelo della Tomba Oneto è il suo capolavoro. Tra l’altro tante volte replicato, è lo stesso angelo che Monteverde stesso ha voluto per la propria tomba al Verano, se mai un giorno andrò a Roma spero di poterla vedere. Anche qui piove cara, sembra tornato l’inverno. Un bacione a te e grazie!

  2. Non mancheremo di andarci la prossima volta, dearest missFletcher, Adorabili sono queste statuette, Come le mie due bisnipoti! Monteverde era senza dubbio un padre amorevole, un buon osservatore e un scultore di talento! Buona giornata, carissima amica!

  3. Irene
    Avrei voluto dire la stessa cosa. Non abbiamo ancora visitato questo museo. Ci andremo la prossima volta quando saremo di nuovo a Genova. I sorrisi di questi carini bambini illuminano
    la mia giornata. Grazie a Monteverde e grazie a te, carissima Miss Fletcher.

  4. bellissimi, gai, spensierati, divertenti, pieni di vita e di gioia i bimbi di questo grande artista…spero che verrai prima o poi a Roma altrimenti dovrò tornare a Genova! Buona giornata

  5. Sono bellissime le espressioni dei bambini.. ma ancor di più mi piace il tuo modo di cogliere questa espressione.. mi piace come riesci a rappresentarli. Lo scultore mi ha incuriosito e visto che alcune sue opere sono qui a Roma le voglio cercare. Buon pomeriggio Miss! sei sempre forte!

    • Domenico, grazie di cuore delle tue belle parole, mi fanno sempre tanto piacere, queste espressioni infantili sono una delizia.
      Monteverde a Roma ha lasciato grande testimonianza del suo talento, in particolare so che sono notevoli la sua tomba di Famiglia al Verano (l’angelo è la copia dell’angelo scolpito per la tomba Oneto che si trova qui a Genova) e poi la scultura dell’Angelo della Notte, un artista davvero ricco di talento.
      Grazie Domenico, buon pomeriggio a te!

  6. e non dimenticate chi è riuscito a Bistagno a creare un inaspettato museo riutilizzando quanto de gessi di Monteverde Genova non aveva utilizzato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.