Le due Albisole: nella terra della ceramica

Nel tempo di primavera sono andata a trascorrere un pomeriggio sulla riviera savonese, in quei luoghi che già profumano di pigrizie estive e di vacanze.
Si susseguono sulla costa due località dai toponimi molto simili: andando verso ponente prima si incontra Albisola Superiore e poi si arriva ad Albissola Marina, si dice che quest’ultima località abbia questo nome per un antico errore di trascrizione.
Questa è la terra della ceramica, questa zona della Liguria è infatti celebre per le sue manifatture e per le pregiate creazioni di una tradizione molto antica.
Al tempo dei futurismo e durante il ‘900 numerosi furono gli artisti che lasciarono il loro segno e si distinsero nell’arte della ceramica, lascio a voci più autorevoli della mia gli eventuali approfondimenti sul tema.
Entrambe le località hanno anche una parte moderna, io vi porterò con me in certe strade antiche e questa passeggiata inizia qui, tra i colori di Albisola Superiore.

Qui dove il cielo è turchese e le case hanno colori vividi e caldi.

Ed è luce e ombra, oltre gli archetti ci sono case delle vacanze, finestre e vasi di fiori.

E nella terra della ceramica l’arte è un linguaggio per raccontare i luoghi, le persone e le loro storie: ed è celeste e azzurro l’omaggio all’artista che ideò questa fontana.

Albisola Superiore (4)

Ed è molto simile la sfumatura del mare chiaro che bacia l’orizzonte.

Anche le fontanelle hanno certe piastrelle decorate.

Albisola Superiore (6)

Si cammina per questi caruggi e per queste strade che raccontano un’identità, un passato che si conserva e del quale essere fieri.

Le ceramiche di Albisola hanno diversi toni di celeste e li trovate là, sopra una porta dove veglia la Madre di Dio.

Albisola Superiore (8)

E azzurri sono i numeri civici ai piedi di una scaletta.

E guizzano i pesci nelle onde inquiete.

Albisola Superiore (10)

E tutto è così vivace, luminoso e accogliente.
Ti fermeresti qui, in questo caruggio così vivido di tinte che noi riconosciamo come nostre: questa è la Liguria più vera, così semplice e genuina.

E poi ancora, andando verso ponente, raggiungiamo Albissola Marina, c’è un lungomare molto scenografico e troverò un’altra occasione per raccontarvelo, oggi vi porto solo con me per queste strade.

Qui dove anche le targhe stradali raccontano un luogo, la sua storia e le sue tradizioni.

Albissola Marina (2)

E ci sono vicoli, archetti, cielo spendente di Liguria.

Albissola Marina (3)

E piazzette, laboratori di ceramisti, mani operose che si muovono svelte.

E ceramiche, caruggi e panni stesi: anche le insegne dei negozi sono artistiche e particolari.

Albissola Marina (5)

Camminando così, nella terra della ceramica, questi luoghi non sono nelle mie consuetudini e io amo trovare modi di stupirmi e scoprire nuove bellezze anche senza andare troppo lontano.
E poi dopo tanto gironzolare mi sono fermata in posto speciale: il laboratorio e la bottega delle Ceramiche San Giorgio.
Nata alla fine degli anni ‘50 è una vera e propria eccellenza del settore, questa è un’opera che si trova all’esterno e dedicata a Giovanni Poggi, uno dei fondatori della San Giorgio.

Albissola Marina (7)

E poi ecco il negozio e le raffinate ceramiche artistiche.
Vasi di ogni misura, piatti, contenitori, stoviglie di diverso genere, statuine del presepe e chiaramente non si sa resistere così io ho comprato un piccolo oggetto per la mia casa.

Colori, forme e armonie.

E bianco e azzurro tipico di questi luoghi, delicatezze che ancora apprezziamo in tutta la loro bellezza.

Nascono là, in questi luoghi adagiati di fronte al mare blu della Liguria, nella terra della ceramica.

Annunci

21 pensieri su “Le due Albisole: nella terra della ceramica

  1. Oh cara che bei colori! Oggi qui è piovoso e grigio, fortuna che ci sei tu ad illuminare la giornata con queste foto. Sono certa che saprei trovare qualcosina di bello da portarmi a casa… ps. Certo che nei tuoi post sembra sempre che i luoghi che fotografi siano del tutto disabitati, panni stesi a parte, e invece immagino quante attese pazienti per immortalare i vicoli in tutto il loro splendore senza ledere la privacy dei passanti… baci cara, buona giornata!

    • Mal comune, cara, anche qui oggi il tempo è grigio e piove e allora guardiamoci le due Albisole, sono sicura che anche a te piacerebbero, sono posti speciali questi.
      E poi sì, io cerco sempre di aspettare il momento giusto per le mie foto, per lo meno di provo.
      Grazie cara, buona giornata a te!

  2. Miss, nelle Riviere di Liguria, paese che vai, bellezza che trovi… e in questo caso, se non sbaglio a far di conto, Albisssola (con 3 esse), dovrebbe comprenderle entrambe…

  3. Dearest miss Fletcher, mi viene subito la voglia di saltare in aereo e volare a questo posto per ammirare e respirare con te la bellezza e l’aria fresca di Albisole e la Liguria. Un abbraccio fortissimo!
    Els

  4. E’ davvero piacevole poter andare a zonzo con te, anche se virtualmente e godere di tali bellezze, cara amica mia! Le ceramiche poi sono tutte bellissime, sia per foggia che per colori. Ed è una tradizione che ritroviamo anche qui, nella vicina Umbria, con Gubbio e Deruta o nelle mie Marche, a Gualdo Tadino.
    Un abbraccio in questa primavera capricciosa
    Susanna

    • Oh sì, le conosco le splendide ceramiche di quei posti, un’arte davvero raffinata.
      Grazie amica mia, sono contenta che ti sia piaciuta questa passeggiata insieme a me, un bacione, Susanna!

  5. Se ti capita di ritornare in zona … merita una piccola deviazione un po’ all’ interno in ALbisola SuPeriore per il Santuario della Pace … un perfetto luogo dello spirito…

  6. Albissola è anche la città dei “macacchi’le statuine del presepe coloratissime e naif che narrano la nostra terra. Probabilmente fuori stagione non sono esposte ma c’è un’associazione (Macachi-lab)promuove e rilancia questa antica tradizione ed organizza corsi per figulinai dilettanti nel periodo prenatalizio. Imperdibile la fiera di Santa Lucia !

  7. Che genovese scarsa ! Non sono mai stata ad Albisola che è bellissima.Le ceramiche le conoscevo e ne ho anche alcune antiche pregevoli.Molto interessante come sempre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.