Tipi che si vedono nel Bisagno

Cari amici, oggi vi renderò partecipi di un mio straordinario avvistamento di qualche giorno fa.
Ero appena scesa dal 34 davanti a Staglieno e come sempre mi capita lo sguardo ha trovato il greto del Bisagno.
Subito ho notato certi colori piuttosto vivaci e sgargianti e mi sono accorta immediatamente che non poteva trattarsi di una papera, il pennuto in questione era in effetti di dimensioni piuttosto ragguardevoli.
E infatti eccolo qua il bel tomo, un vanitoso fagiano maschio con il suo vistoso piumaggio.

Ora, va detto che costui non è rimasto molto colpito dai miei entusiasmi, stava lì fermo impalato e ogni tanto dava un colpo d’ali.
Che avesse un appuntamento?
Boh, non lo so!
Di preciso non sono riuscita a smuoverlo, sebbene abbia cercato di attirare la sua attenzione.
Quindi, se per caso avete visto una tizia che nei pressi del ponte Monteverde si sbracciava dicendo a gran voce:
– E dai, muoviti! Vieni un po’ più qua! E su, spostati!
Ecco, quella ero io.
Il fagiano, con britannica flemma, è rimasto sussiegoso e impassibile.

Ora non so dirvi se sia venuto a conoscenza del fatto che io colleziono piume di uccello, in effetti un contributo lo avrei anche gradito.
Il tipetto però non si è scomposto, ogni tanto faceva un verso non proprio melodioso, diciamo che non mi stupisce che la fagiana non si sia fatta vedere, insomma!
Mi ha dato pure un’occhiata con una certa sufficienza proprio come dire:
– Chissà cosa vuole questa qua!

Io sono rimasta lì un bel po’, in attesa di qualche colpo di teatro, solo che non potevo perdere tutta la mattina a star dietro ai comodi del fagiano e l’ho così abbandonato al suo destino.
La fagiana si sarà poi fatta vedere? E chi lo sa!
Di preciso se dovessi vedere la bella coppia sarete i primi a saperlo, per adesso accontentatevi di lui e delle sue belle piume.

Annunci

18 pensieri su “Tipi che si vedono nel Bisagno

  1. Quando ero una bambina un giorno durante una gita con i miei genitori incappammo in un
    bel fagiano maschio proprio come il tuo… Mio papa’ si avvicino’ e stava quasi per toccarlo quando questo spiccando brevi voli e saltelli si sfilava via … Il gioco all’ inseguimento prosegui’ sino ad un grosso cespuglio di rovi dove mio papa’ resto’ impigliato e si strappò’ il maglione nuovo …mentre il fagiano si diede alla macchia … Ti confesso che non mi pare di ricordare che il babbo mirasse a cavargli solo una bella piuma ….ma di questi tempi meglio non fare supposizioni …

  2. molto simpatica la tua narrazione 😉 sono sempre belli questi animali osservati nella magica atmosfera del loro vivere quotidiano. Chissà se l’appuntamento è andato a buon fine… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.