Cinque cuori

Un solo istante: cinque cuori e cinque battiti.
Un solo istante e una sola musica per tutte loro.
Una madre, seduta così composta, forse sembra persino severa e invece osservandola con attenzione si coglie tutta la sua vera dolcezza.
Tiene una mano posata amorevolmente sulla spalla di una delle sue bimbe, ha questa espressione paziente e calma, forse ha dei pensieri, forse sono più di quelli che sappiamo immaginare eppure lei ha coraggio e forza.
Ed è in posa con le sue quattro figlie, non so dirvi se siano le sole, in quel loro tempo le famiglie erano sempre così numerose.
Lei è seduta tra loro quattro, la ragazzina più grande le assomiglia tanto, due delle altre bimbe paiono invece avere il viso più lungo, forse hanno ereditato i tratti del papà.
Occhi e capelli scuri, timidezze di un altro tempo, sono bimbe semplici e obbedienti, non sono per nulla capricciose o pretenziose.
E la vita magari non è sempre stata facile per loro ma ci sono i cuori che battono allo stesso ritmo e questo fa tutta la differenza, sempre.
La fotografia che ritrae questo gruppo di famiglia è del fotografo Ferraris di Camogli e così io ho immaginato tutte loro in una di quelle case alte davanti alle onde che si frangono sotto la chiesa nel magnifico borgo ligure.
E ho anche pensato che questo ritratto sia stato fatto per il capofamiglia: papà lavora lontano e la fotografia della moglie e delle sue ragazze gli deve essere molto cara.
Poi le vite degli altri sono sempre misteriose ed è davvero difficile indovinare sensazioni ed emozioni.
Sono fanciulle di un’altra epoca con la loro cara mamma: cinque cuori che battono all’unisono.

16 pensieri su “Cinque cuori

  1. Gran bella foto: la ragazzina al centro è l’unica coi capelli disordinati e ha un’espressione da peperina. Forse era il “maschiaccio”delle quattro, non sopportava la lunga posa e la mamma la tratteneva un po’(ho un debole per le “maschiacce”essendolo stata anch’io).

  2. Miss, belle le famiglie numerose di una volta… chissà se quando il papà è tornato hanno provato a fare il maschio?…

  3. Questo vecchio ritratto è molto emozionante e come spettatrice nelli loro occhi posso immaginare le loro vite e sentire batttere i loro cuori.

  4. Che bella foto! Secondo me maschi non ce n’erano se no credo li avrebbe inclusi nella foto, solitamente erano i principi di casa specie se c’erano tante altre sorelle. Chissà…
    Comunque hanno tutte e cinque un bellissimo sguardo. Bacioni cara!

  5. Questa mamma ha proprio tutta l’ austerita’ richiesta per quel suo tempo… Cardine della famiglia, colei che accudiva e proteggeva tutti ad uno ad uno… Immagino la dolcezza del suo amore meno manifesta ma intrinseca nel suo operare quotidiano per loro … immagino
    le sue emozioni racchiuse nei suoi gesti… avra’ avuto speranze per il futuro di quelle fanciulle ma non pretese … Auguri a
    Tutte mamme!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.