Saline Conti Vecchi: dove vivono i fenicotteri

Vi porto ancora davanti al nostro mare, su una diversa riva, nella zona di Cagliari.
La settimana scorsa sono stata infatti nel capoluogo sardo dove ho partecipato agli eventi conclusivi di ItinERA, un progetto turistico che vede coinvolte 5 diverse regioni: la Sardegna, la Liguria, la Toscana, la Corsica e il Var.
La finalità di ItinERA è promuovere percorsi, itinerari, escursioni ed esperienze nel segno della sostenibilità ambientale e dell’ecoturismo in regioni ricche di storia e di meraviglie naturalistiche.
Ringrazio così per l’accoglienza e per il cortese invito la Camera di Commercio di Cagliari che ha organizzato l’evento e la Camera di Commercio di Genova per avermi coinvolto in queste belle giornate.
Nel programma era prevista anche una visita alle Saline Conti Vecchi di Assemini, là dove vivono i fenicotteri.

L’epopea del sale nasce in questa zona sul finire degli anni ‘20, si deve questa impresa industriale all’idea geniale dell’Ingegner Luigi Conti Vecchi che da imprenditore di talento intuì la possibilità di investire in maniera utile e proficua in quest’area della Sardegna a breve distanza da Cagliari.
Le saline furono realizzate dalla bonifica di uno stagno, il progetto di Conti Vecchi portò crescita e benessere in questa zona della Sardegna, l’industria diede infatti lavoro a molti sardi e attorno ad essa sorse una comunità operosa che da questa attività poteva trarre il suo sostentamento.
Il sito industriale è ancora produttivo, la zona ospita una vasta area naturalistica e si è mantenuto il sito di archeologia industriale.
Le saline Conti Vecchi sono attualmente un bene protetto dal FAI e qui i visitatori potranno ammirare la bellezza incomparabile di certe creature che hanno eletto questo luogo a loro dimora.

I magnifici fenicotteri rosa trovano infatti nelle saline il loro habitat ideale.
Queste splendide creature si nutrono di artemia salina, un piccolo crostaceo dal colore rosa al quale questi uccelli devono il loro caratteristico colore.

Sarete condotti in giro nelle diverse zone con un trenino apposito che percorrerà le aree che fiancheggiano le vasche salanti e così potrete vedere gli abitanti del posto e apprezzare la loro bellezza.

Anche la flora presenta certe particolarità, ad esempio qui si nasce la salicornia, una pianta che nella salina trova terreno adatto per crescere e proliferare.
Questo è un luogo da difendere, tutelare e valorizzare per la sua ricchezza, in questa zona vivono anche aironi, anatre e falchi.

La guida vi spiegherà inoltre che accanto ai fenicotteri rosa si possono vedere uccelli dal piumaggio grigio: questi sono i piccoli dei fenicotteri.

Splendide creature che vivono in perfetta armonia in questo ambiente a loro congeniale.

Qui dove il panorama offre scorci insoliti.
Cielo azzurro, foglie che fremono al vento di Sardegna, il candore del sale.

Mentre gli uccelli si levano in volo sull’acqua.

Una ricchezza di questa terra dai molti contrasti, una visita particolare che vi permette di assistere allo spettacolo della natura.

La visita alle Saline Conti Vecchi comprende anche diversi approfondimenti sulla storia dell’impresa industriale, ci sono gli edifici che ospitavano i laboratori e le officine, qui trovate esposte certe attrezzature di quell’altro tempo.

Inoltre io ho trovato particolarmente interessante il video che narra la nascita, la storia e le vicende di questo luogo: sono storie di vite e di persone, di nuovi inizi e di speranze di un futuro migliore, sono storie di fatiche e di caparbietà.

Nel luogo dove si librano queste creature leggere, là dove vivono i fenicotteri.

Nel luogo dove ebbe inizio l’epopea delle saline, sogno realizzato dall’Ingegner Conti Vecchi.

Annunci

20 pensieri su “Saline Conti Vecchi: dove vivono i fenicotteri

  1. Che meraviglia! Il tuo reportage fa davvero venir voglia di visitare questi luoghi! I fenicotteri, che per altro attraversano un momento di grande notorietà per così dire e sono effigiati su moltissimi gadget in commercio, sono splendidi nel loro habitat. Ero curiosa di scoprire qualcosa del tuo viaggio e come sempre sei bravissima nel coinvolgere i tuoi lettori. Bacioni!

    • Grazie Viv, è veramente un posto bellissimo, i fenicotteri sono poi creature preziose e non li avevo mai visti, sono splendidi.
      Felice che ti sia piaciuto questo giretto, un bacione a te cara, buona giornata.

  2. Che sorpresa vedere questi fenicotteri rosa nella bellissima Sardegna, cara Miss Fletcher.
    Un paradiso terrestre. Grazie del reportage.
    Buon inizio di settimana
    Susanna

  3. La Sardegna è una terra magica,che intimidisce e ti incanta al momento stesso.Leggendo il tuo post mi risuona nelle orecchie la musica di Paolo Fresu e sento l’afrore delle saline e il profumo dell’elicriso….e si,lo ammetto,ho il “mal di Sardegna”!

  4. I vetri da laboratorio che si vedono nella tua foto, sono una produzione della nostra terra ligure, precisamente dalla SAV (Società artistico vetraria) di Altare, famosa per le produzione artistiche, ma ancor di più per la produzione dei vetri per laboratorio e farmacia; una vera eccellenza internazionale.

    • Buongiorno Rossana, benvenuta su queste pagine, grazie di aver condiviso questa notizia preziosa, non sapevo che questi vetri venissero dalla Liguria.
      C’è sempre qualche legame tra queste due regioni, a quanto pare.
      Grazie infinite e buon pomeriggio.

  5. Stupendo luogo Miss Fletcher… dei nostri vecchi vicini di casa di cui diventammo ottimi amici, qualche anno fa si trasferirono a Cagliari e ci raccontarono proprio di questa oasi naturale di incredibile bellezza …. prima o poi andremo a trovarli e non mancheremo questa tappa imperdibile …

  6. Grazie di questo interessantissimo reportage.
    L’ho apprezzato in modo particolare perchè ho avuto il privilegio di vivere per 8 anni in Sardegna e tutte le mattine per andare da casa a Cagliari ci passavo di fianco e spesse volte uno stormo di questi fenicotteri mi passava sopra l’auto, che meraviglia!
    Sono contento che lei Miss Fletcher abbia segnalato con dovizia di particolari questo luogo stupendo dove veramente merita andarci e che purtroppo non viene adeguatamente pubblicizzato.
    Complimenti, con viva cordialità,
    Lorenzo

    • Grazie Lorenzo, sono felice che l’articolo sia stato così apprezzato, è davvero una zona di grande interesse e una meta da promuovere per tutte le sue bellezze.
      Buona serata a lei e grazie ancora!

  7. davvero interessante questo tuo viaggio in terra sarda, i fenicotteri sono davvero splendidi, qualcuno lo si vede anche nella nostra Regione, ma lì sono davvero in un habitat meraviglioso! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.