Una vela tra gli olivi

Quando poi piano la luce si affievolisce, in un pomeriggio d’inverno.
A Sant’Ilario, magnifico balcone che si affaccia sul mare di Nervi con le sue case abbarbicate lassù in quel paradiso di bellezza senza eguali.
Ed è freddo in questi giorni di gennaio, spira il vento e poi si placa dopo aver sospinto le nuvole a coprire il sole.
E poi la brezza ritorna ancora più potente, scompiglia le cime degli alberi e a loro regala la sua inquietudine.
Una vela passa, lo scafo solca il mare e lascia la sua scia.
E resta, appena per qualche istante, nella cornice degli olivi di queste terre mentre sfumature di pesca imperlano l’orizzonte, nel tempo d’inverno davanti a Sant’Ilario.

16 pensieri su “Una vela tra gli olivi

  1. Ieri ero in quei paraggi del levante con mio marito … Ci siamo trovati per creuze davanti al mare, panorami che si aprono risalendo dalla spiaggia…. Una giornata fredda e in una meta inaspettata per noi esuli ponentini, pervenuti da una provenienza imprevista, una meta non decisa, una prospettiva inaspettata ed impegnati ad occupare un’ attesa … Nulla e’ cosi rassicurante per l’ animo come il tempo vuoto davanti al mare…. Ti regala quiete, dilata il respiro e la consapevolezza che nulla conta di piu’ della vita …tu fai pace con il mondo per far vincere la vita….ed aspetti che con quella sferzante aria di mare , il mondo faccia pace tra se’ e con se’….

  2. Terra beata,così io la chiamo,ma chi mi ha fatto amare così tanto la Liguria?E forse un pò di colpa è anche di Miss con i suoi meravigliosi posters!!A mi viene in mente un brano classico….chiaror di luna:per te MISS e per i nostri amici!!

  3. **

    Buonasera Miss Fletcher,

    seguo con interesse tutti i suoi articoli su Facebook e via mail.

    Sono un’insegnante della scuola primaria e spesso leggo i suoi lavori ai miei alunni.

    La scuola è la primaria statale Sacro Cuore che si trova in via Sciaccaluga (traversa di via Redipuglia).

    Ora ho una classe terza e ho in programma di fare a primavera un’uscita nel quartiere per farlo conoscere meglio ai bambini.

    Purtroppo i più sono abituati a spostarsi in macchina e non conoscono le bellezze delle nostre creuze e dei nostri vicoletti.

    Anni fa, avevo già fatto questa attività e avevo utilizzato e citato i suoi seguenti articoli:

    Via San Gerolamo di Quarto, un antico divieto

    Un severo divieto in Via Romana di Quarto

    Sturla, il colore dell’autunno

    Sulla spiaggia di Sturla agli inizi del ‘900

    Da Via del Bragone scendendo verso il mare.

    Essendo il percorso che sto preparando inerente i quartieri di Sturla (dalla piscina a corso Europa) e Quarto (parte di via Antica romana di Quarto e poi fino a scuola), volevo chiederle se ha qualche altra curiosità o notizia sui luoghi citati.

    Inoltre stiamo lavorando sul personaggio di Lina Volonghi, attrice sturlese che sta ispirando molte nostre attività e forse novità in arrivo…

    La stimo molto e spero di poter rimanere in contatto con lei per arricchire le mie conoscenze e quelle dei miei alunni.

    La ringrazio per l’attenzione e la saluto

    Maestra Raffaella Giontoni

    • Benvenuta qui cara maestra Raffaella, è bellissimo sapere che porta i suoi bambini a passeggiare nei luoghi che piacciono a me, molto originale la sua idea di far conoscere loro la figura di Lina Volognhi.
      Credo che scriverò ancora di quelle zone e magari troverà altre ispirazioni per le sue passeggiate con i suoi alunni, teniamoci certo in contatto!
      Buona serata a lei e grazie delle belle parole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.