Via della Maddalena: l’edicola di San Giovanni Battista

È un’antica edicola dei caruggi, è collocata sull’abside della Chiesa della Maddalena sita nella via omonima.
Colpisce per la grandiosità e per le molte figure che la compongono, l’edicola è una delle molte testimonianze di quella fede antica che animava queste vie.

Svetta al centro la figura bella e fiera del Santo.

Ai suoi piedi un’epigrafe latina dalla quale si evince che l’opera risale al XVII Secolo.

Sulla sommità dell’edicola è invece collocata una statuetta della Madonna di Loreto.

Ai lati del Battista sono poi poste due figure femminili anch’esse testimoni di fede.

La mano sul petto, i capelli sulle spalle, gli occhi socchiusi e il fervore della preghiera.

E l’agnello accanto ai piedi di lui che è il Santo patrono di Genova.

Così si svela la figura forte e salda del Battista, effigiato solido come la sua fede e il suo amore per Dio.

Così potete ammirarlo camminando nella città vecchia, nella nostra Via della Maddalena.

10 pensieri su “Via della Maddalena: l’edicola di San Giovanni Battista

  1. Fino agli inizi degli anni ’70 esisteva Vico S. Giovanni Battista che univa Via del Colle a Vico Fosse del Colle. Nel vicolo omonimo c’era una bellissima edicola di S. Giovanni B. (bambino) la cui statua è scomparsa dopo la distruzione di tutta la zona.
    Grazie per la bella documentazione su Via Maddalena.

    • Che perdita, Vincenzo.
      Per fortuna molte delle statue che un tempo erano collocate nelle edicole dei caruggi sono ora conservate al Museo di Sant’Agostino.
      Grazie a te di avere apprezzato, mi fa molto piacere.

  2. E una delle figure femminili può essere proprio Maria Maddalena,sempre descritta nei vangeli che con i” suoi capelli asciugò i piedi di Gesù dopo che li ebbe bagnati per bene di lacrime,simbolo della riparazione dei peccati per cui Giovanni il precursore di Gesù Cristo venne a darci l’esempio.
    L’altra è una monaca,in mano tiene un libro,forse le sante regole di un istituto:Caterina da Siena,Teresa D’Avila,Chiara D’Assisi. L’agnello è il simbolo dell’Agnello Pasquale. Siano o non siano mi suggerisce tanto che la scultura sia stata collocata per l’evenienza di un qualcosa di importante,in quanto è ricca di simboli.
    E poi Genova è solo Genova.

    • Grazie Mauro, immaginavo che quella fosse la Maddalena, grazie di avermene dato la conferma, tu sei espero su queste cose, l’altra figura è più difficile da individuare ma credo che le tue ipotesi siano giuste, non so perché ma propendo per Santa Caterina da Siena.
      Buona giornata Mauro, grazie ancora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.