Su di me e su questo blog

Persone che scrivono di me, del mio blog e dei miei articoli.

Grazie di cuore!

Genova non ha più segreti grazie al blog di Miss Fletcher di Silvia Tavella

#Vivilitalia, a Genova non c’è solo l’Acquario! Dieci domande alle quali ho risposto per Blog di Viaggi

Miss Fletcher, le mille (e una) bellezze di Genova  un’intervista di Francesca Garrisi

Wandering with Dear Miss Fletcher in Genova  di Di Mackey, una grande fotografa e una cara amica conosciuta grazie a questo blog

Annunci

71 pensieri su “Su di me e su questo blog

  1. Scrivo qui, non ho trovato la tua mail…
    Beh ecco pensavo d’averti scoperta durante la mia vacanza a Genova e mi dicevo che no, non potevo chiederle d’incontrarlo xke nn ci conoscevamo x niente. Poi però ho cominciato ad avere una sensazione strana. Solo ora controllando i commenti del mio vecchio blog “quasicomepensavo” ho capito che eri tu. Peccato! Ad averlo saputo, mi sarei fatta coraggio e t’avrei chiesto un incontro last minute.
    Quando il mio ragazzo mi ha chiesto di andare al cim di Staglieno ho storto un po’il naso… È anche merito tuo se alla fine mi son fatta convincere 🙂

    Che dire.. Spero in una seconda occasione.. spero di tornare a Genova senza che passino troppi anni!
    Intanto… non mi rimane che seguirti qui nelle tue avventure.

    • Ciao Alice, mi ricordo di te!
      Davvero, che peccato, ti avrei incontrata volentieri.
      Sono felice che tu abbia visto Staglieno con occhi diversi, è un luogo ricco di vere suggestioni.
      Grazie di questo commento, buona giornata!

  2. Cara miss Fletcher,
    Anche sulla riviera del Brenta giungono notizie di devastazioni e gravi danneggiamenti a fontanigorda. Vista la sua passione per quel luogo, potrà mai avere l opportunità di farci condividere esecrazione e disappunto?
    Sempre suo.
    MS

  3. Dear Miss Fletcher

    mi chiamo Alberto Bergamini
    Le scrivo per conto delle Officine Teatrali Bianchini
    avremmo grande piacere di poter avere un incontro con Lei
    il motivo è Genova, ed un nostro progetto teatrale per il quale sono certo potrà fornirci un prezioso contributo

    in attesa di un cortese cenno di riscontro, porgiamo i più cordiali saluti

    i nostri contatti:

    3472447414
    officineteatralibianchini@gmail.com
    http://www.officineteatralibianchini.com

  4. Mi piace veramente tanto questo sito, e come lo gestisci.
    Grazie, e ancora complimenti!

    ps c’è una versione (magari ridotta) in inglese?

  5. Cara Miss Fletcher, ho risfogliato il tuo blog sui locali storici, una parte bellissima e putroppo anche triste, dal momento che alcuni hanno chiuso. Una domanda: avevi fatto un post sulla Serafina di Canneto il curto? Il negozio di olive, capperi e funghi? Se lo avevi fatto me lo puoi segnalare? Mi piacerebbe molto vederlo. Grazie! Ho sofferto moltissimo quando ha chiuso.

    • Ciao Sara, sai che sto facendo mente locale su quali siano i negozi ai quali ti riferisci che avrebbero chiuso? Certo che ho scritto un post sulla Serafina era uno dei miei negozi prederiti, anche per me è stata una grande perdita, lo condivido subito sulla pagina facebook del blog.
      Un abbraccio a te!

  6. Complimenti al sito e ai suoi contenuti e complimenti a quel tocco grafico cosi leggero e fine, ai suoi fonts che si sposano con l’immagine di top..
    Complimenti ancora. Ho letto l’articolo sulle mura… poco testo ma che lega le foto. Questa è comunicazione 🙂

    • Grazie Maurizio, mi scrivi un commento che mi fa molto piacere leggere, a volte nei miei articoli inserisco tante foto, a volte il testo predomina.
      Io credo che le immagini siano molto importanti, hanno il potere di portarti in un luogo anche se non ci sei mai stato.
      Benvenuto qui e a presto, buona serata!

  7. Carissima Miss, sono Ottavia è tanto che non mi faccio viva, ma ti seguo sempre, con la nuova impostazione delle e-mail non ricevo più i tuoi articoli anzi
    si sono cancellati anche i precedenti , ma li ho recuperati, spero di rivederti presto nella mia posta.
    Grazie ciao forse i cookies…………………………………………..

    • Cara Ottavia, che bello ritrovarti! Quale nuova impostazione delle mail? Io non ho cambiato nulla… non saprei come aiutarti. Comunque basta che apri il blog, cercandomi sul web e mi trovi, un grande abbraccio a te!

  8. e-mail è cambiato per virgilio come impostazione mette nel social i tuoi articoli, tutto bene ho trovato tutto, grazie scusa del disturbo ,ma per le novità debbo studiarci. Mi mancavi buon pomeriggio ciao ottavia

  9. Come è possibile che ti scopro solo ora??!?!!? Questo blog è splendido, divertente e lenisce l’ingorda e viscerale curiosità in merito a tutto ciò che riguarda la mia amatissima città! Che altro dire??? grazie grazieeee!!!!

  10. Buongiorno, complimenti per il blog stupendo.
    Mi rivedo molto nelle foto che hai fatto a Fontanigorda, poi io adoro i paesaggi invernali. Ancora complimenti e grazie

  11. Buonasera,
    ho trovato una copia di un album (risalente ai primi del secolo scorso) che la direzione dell’Albergo Miramare consegnava ai clienti per ricordo.
    È giunta a me da mio bisnonno, assiduo cliente dell’albergo.
    Se le interessa, anche solo per curiosità, Le posso inviare alcune foto.
    Cordiali saluti
    Marco

    • Buonasera Marco, mi interesserebbe molto, che chicca!
      Le scrivo a questa mail con la quale ha commentato così può mandarmi le foto lì.
      Grazie davvero, buona serata e un cordiale saluto a lei.

  12. Ho letto un suo articolo del 2011 sulle ricerche genealogiche,e ho richiesto una ricerca di un certificato di battesimo di un mio parente battezzato tra il 1740 e 1763 nella chiesa di San Giovanni Evangelista in Genova,che non sono riusciti a individuare.Volevo chiederle se può aiutarmi in qualche modo in questa ricerca.Grato per una sua risposta.

  13. Ciao sono Ottavia ,non ricevo più il tuo blog, mi sono stupita pensavo che eri in ferie, poi sono andata a vedere e ho visto che hai continuato a scrivere, cosa debbo fare,
    Grazie buona serata speriamo di ricevere presto i tuoi articoli , mi mancano
    da fine luglio che non li ricevo più.

  14. Era più bello quando ti vedevo via e-mail perchè non leggo tutti i giorni la posta e avevo il tempo di leggere e commentare con calma i tuoi articoli non mi puoi inserire io non so come fare ci provo scusa grazie .
    A presto Otti

  15. Carissima Miss, ti chiedo venia se intervengo “fuori argomento” ma mi premeva segnalarti un bellissimo itinerario che ho percorso lunedi scorso per la prima volta (in una magnifica giornata) e che mi pare tu non abbia ancora descritto… E’ la salita di Granarolo, antica strada che portava da Genova in Val Polcevera senza dover fare il “giro” del Promontorio della Lanterna. Io l’ho presa da Largo S. Francesco da Paola, ma i camminatori più audaci possono partire dall’inizio di via del Lagaccio sopra la stazione Principe prendendo salita S. Rocco. Oppure i meno audaci possono prendere la caratteristica ferrovia a cremagliera e percorrerla al contrario in discesa… E’ una creuza bellissima, salendo oltre Largo S. Francesco riaffiora l’antica mattonata, si diradano via via i palazzi moderni ed iniziano le ville patrizie alternate alle antiche case del popolo. E’ una salita dolce e graduale, non faticosa. Ad un certo punto, quando si arriva in vista del campanile di Granarolo, sulla sinistra si diparte via della Chiassaiuola (che nome curioso! Deriverà forse dal genovese ciasseua, piazzuola?), una creuza di una bellezza a mio parere sconvolgente, che ha conservato la mattonata e il risseu originale in mezzo al quale spunta erbetta verdissima, e che facendo un giro un po’ più largo in mezzo alle ville sale affiancata da due alti muri in pietra e si ricongiunge con salita di Granarolo. Granarolo è un posto a mio parere magico, un “nobile paesino” che si affaccia su di una vista mozzafiato sulla città e che ha conservato intatta la sua bellezza. Dopo una sosta rinfrancante nel bellissimo giardino sovrastante la chiesa si ritorna giù da salita di Granarolo, che affianca nel primo tratto la cremagliera, con una vista vertiginosa sulla valle del Lagaccio. A circa metà discesa, facendo una piccola deviazione a destra su Passo del Cardellino, ci si ritrova in cima a salita Gesù e Maria, altra bella mattonata che conduce giù giù nuovamente a Largo S. Francesco da Paola.
    Scusa se sono stato un po’ prolisso, ma è una passeggiata che merita davvero.
    Un caro saluto

      • Salve miss Fletcher ti seguo costantemente con piacere scoprendo una citta’ che non ho mai visto ma che con la fantasia immagino volentieri.
        L’articolo sul mercatino dell’antico mi ha colpitoperche’ in una foto, dove c’e’ una statuetta di mamma con bambino, sullo sfondo c’e’ una brocchetta da vino che anni fa ruppi e che era di mio padre.Questa mi interessa e ti chiedo gentilmente se mi metti in contatto con il venditore .
        Un saluto ..

      • Stefania, buongiorno, ti ho già risposto al precedente messaggio che hai lasciato, non conosco quel venditore e non sono in grado di aiutarla, mi spiace.
        Cancello il numero di telefono dal blog, buona giornata.

  16. Ciao mi chiamo Valentina e da due anni vivo in centro storico con mio marito e le mie due bimbe. Il tuo Blog mi pace molto e mi ha dato modo di conoscere meglio la mia città.
    Tra le cose che ho letto, ho trovato interesante la storia della vecchia chiesa di S. Bernardo e se non ho capito male la nostra casa dovrebbe essere proprio il campanile della vecchia chiesa. Se avessi altre informazioni a riguardo mi piacrebbe molto averle. Grazie e buon proseguimento.

  17. salve miss fletcher, sono bruno da viareggio ( le nostre citta’ hanno molto in comune ,io pensavo che la parola “palanche” fosse tipicamente viareggina… invece non e’ cosi’ …. ) volevo chiederti se puoi parlare della battaglia della meloria, fra pisa e genova. come si svolse? e’ vero che i genovesi restituirono le catene del porto pisano solo recentemente ? grazie a presto . bruno .

  18. Ciao! Volevo dirti che mi piacciono molto il tuo blog e le tue fottografie. Sono uno studente d’architettura e anch’io scrivo un blog. Io andrò a Genova il prossimo mese e ci rimarrò per la durata del corso per erasmus. Mi sarò più facile scoprire questa bella città grazie alle tue parole. Saluti dalla Spagna!

  19. buongiorno, scopro oggi il suo blog e mi piace molto…
    sto facendo una ricerca specifica sui portali della Cattedrale di s.Lorenzo, crede di potermi aiutare? grazie

    Sabrina

  20. Scopro adesso questo interessante blog facendo una ricerca su Amedeo Pescio, cugino di mio nonno paterno Giovanni Pescio. Complimenti! Mia figlia Lucia evidentemente porta nel suo dna un pizzico di Amedeo…:)

    • Gianluigi, benvenuto su queste pagine! Ma sa qual è l’incredibile coincidenza? Proprio oggi guardando il telegiornale mi sono domandata se la giornalista fosse parente del grande Amedeo ed ecco qua questo commento. Io amo moltissimo i libri di Pescio, è uno dei miei autori preferiti. Benvenuto qui Gianluigi, grazie!

  21. Brava Miss Fletcher !!!
    Finalmente un po di poesia per questa città morta di tristezza, invidia e fanatismo calcistico!!!
    Ma la val bisagno non ti piace prioprio o aspetti che faccia Io i blog per te ??? ))))
    saluti!!!

  22. Ciao Miss Fletcher.
    Seguo il tuo blog solamente da una settimana.
    Ma non vedo l’ora di potermi sdraiare a fine giornata sul divano e viaggiare nei mondi presenti e passati, conosciuti o ignoti, lieti o malinconici che scaturiscono dalle parole e dalle immagini che offri ai lettori.
    Apprezzo molto, soprattutto, la tua sensibilitá.
    Grazie per il lavoro che stai facendo.
    Flavio

  23. Cara Miss Fletcher,
    ho scoperto il tuo blog per caso, curiosando qua e là in cerca di indizi che potessero ricordarmi la mia infanzia e li ho trovati! Si perchè io sono nata a Genova e ci ho vissuto fino a 9 nove anni, poi il destino mi ha portato da un’altra parte, ma non ho mai dimenticato il mio terrazzino e la mia soffitta dove andavo a giocare da bambina e sfogliando le tue foto, ho ritrovato la mia casa, proprio all’ombra del campanile del Duomo. E’ stata un’emozione fortissima rivedere i tetti su cui fantasticavo ed è come se il mio passato mi fosse stato restituito. Nonostante manchi da Genova da parecchi anni, ogni tanto ho un attacco di nostalgia, l’ultima volta sono tornata nel 2002 ma per pochi giorni e non ho fatto in tempo a rivedere tutti i vecchi luoghi. Ho però un sogno che mi segue da tanto tempo ed è quello di rivedere dall’interno la mia vecchia casa e chissà forse un giorno…
    Per ora mi accontento di vedere il tuo blog e già questo è un grande regalo.
    Ti ringrazio e ti faccio i complimenti per il bel lavoro che fai.
    Piera

    • Benvenuta qui Piera, ma che bello, hai visto casualmente la tua casa, magari è quella che si affaccia proprio sul campanile?
      Grazie di cuore di aver condiviso ricordi ed emozioni e grazie davvero per le tue belle parole, mi fanno molto piacere.

  24. carissima miss Fletcher
    scrivo carissima poichè, anche se da poco ho scoperto il tuo blog, al quale sono arrivata.. poi ti dirò. Oggi, che sono a casa, come succede raramente, mi sono messa dopo tanto tempo al computer,anche per ritrovare ,sia pure alla distanza, la mia amata città, dalla quale, per diverse ragioni, sono adesso distante.
    Innanzi tutto buon Compleanno ( ..è anche il mio!!.); lasciata Genova dal 1966 per motivi di lavoro del mio papà, la vita mi ha portato lontano, ma l’amore per la mia città è sempre vivo. il rivedere e il risentire cose e storie ormai lasciate ma sempre presente nella mia memoria e di chi me la raccontava, mi ha fatto ricercare, nella tua raccolta sulla storia e storie degli antichi negozi di Genova, notizie sulla sala da concerti, e successivamante negozio che,a Salita santa Caterina, ha avuto inizio dalle fatiche e la pssione del mio trisnonno, Giuseppe Bossola, la sala Sivori.
    Questo per me, ma soprattutto per mio figlio, che non dimentichi le sue radici;, ho ricercato notizie, storia, e trovato, sempre ti interessassero, anche spartiti musicali , pubblicati da allora fino alla fine degli anni ’30 m che, se tu volessi potrei mandarti. Un carissimo saluto affettuoso da che non si conosce di persona, ma che si avvicina all’altra per sensibilità e amore della nostra città.

    • Carissima Pia, benvenuta su queste pagine, grazie infinite delle belle parole e tanti auguri anche a te, compiamo gli anni lo stesso giorno, che fantastica coincidenza.
      Mi piacerebbe molto saperne di più del tuo trisnonno, storie come queste così belle sono certo da ricordare.
      Se per te va bene io potrei scriverti a questa mail che hai usato per commentare, così ti rimarrebbe la mia mail alla quale scrivermi. Grazie di cuore, fammi sapere se per te è okay!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.