Cigni neri

Abitano là, a breve distanza dal mare blu della nostra Liguria: sono i cigni neri che trovate nel magnifico Parco Comunale di Arenzano, un luogo dalle molte diverse bellezze.
E a muoversi lievi e leggiadri anche due regali cigni dalle piume scure come l’ebano.

Aggraziati, complici, incantevoli.
Nuotavano vicini, forse tra loro parlavano un linguaggio che non sappiamo comprendere.

Insieme, sempre.
Tra sole e ombra, sull’acqua quieta.

Becco in acqua, occhi curiosi, una certa ritrosa riservatezza.

Vicini, sempre.
In una danza leggera che segue le note dolci di una musica perfetta in completa armonia con il ritmo dell’universo.

Tra alberi maestosi e prati verdi, nella tranquillità di un angolo incantato di Liguria.

Cigni neri.
Insieme, vicini.
Sempre.

Annunci

Creature di acqua e di terra

Creature di acqua e di terra, per le strade della mia città.
Dentro alle case si celano le vite degli uomini, davanti ai portoni troverete fidi custodi, occhi e sguardi si posano sui passanti e appartengono a loro, alle creature che vedrete su certi battenti.
Una mano tiene salda la presa, c’è la piccola testa di un felino.

battente-1

Scendi, scendi giù per certe creuze.
Non arriverai davanti a un placido laghetto ma forse potrai vedere una coppia di cigni docili e sinuosi.

battente-2

battente-3

Altrove un volto dall’espressione drammatica e due bimbetti che paiono compiere sforzi immani per sorreggere la parte centrale del battente.

battente-4

E ancora, creature di terre lontane eppure spesso presenti nei nostri caruggi.
Un leone severo, pensieroso e corrucciato.

battente-5

E un altro triste, sconsolato e malinconico.

battente-6

E un bagliore dorato che si addice al re degli animali.

battente-7

E ancora, altrove, un figlio dell’acqua pare pronto a guizzare tra onde agitate.

battente-8

E traffico, passanti distratti, la vita frettolosa di ognuno di noi.
E questa beltà femminea non priva di un certo candore, fattezze armoniose a presidio di un elegante palazzo.

battente-10

Sono le creature di acqua e di terra che abitano per le strade di Genova, per me questi sono piccoli capolavori che abbelliscono certe vie della nostra città, a volte sono proprio i dettagli a fare tutta la differenza.
Ed è ancora un cigno a chiudere questa carrellata di battenti genovesi, se ne sta a guardia di un portone, discreto e aggraziato custode di un palazzo dei caruggi.

battente-11

Villa Serra di Comago e gli abitanti del suo giardino

Villa Serra di Comago e i suoi abitanti.
Eh, la vita ferve da quelle parti, sapete?
Alcuni sono impegnatissimi, quando si ha a una famiglia bisogna darsi da fare!

Eh, poi quando c’è da costruire il nido, che fatica!

Altri invece sono dei veri nullafacenti, lasciatemelo dire.
Sembra che la loro massima occupazione sia oziare sul prato.
E riescono a piazzarsi sull’erba con precisione geometrica, come soprammobili.
C’è da chiedersi come caspita ci riescano!

Oh ma che bello, c’è il sole!
Si sta veramente d’incanto!

Eh, però dopo un po’ viene caldo e allora via, una bella nuotatina ristoratrice!

Alcuni sono meno arditi, se ne stanno lì a guardare l’acqua.
Che faccio, mi butto?

Mah, vediamo un po’, tutto sommato si sta bene, quasi quasi vado!

E anche chi ha lavorato tanto si concede il meritato riposo.

Certo che il sole picchia di brutto!

E la riva comincia ad affollarsi, è sempre così in estate, tocca rassegnarsi!

Dai, c’è posto per tutti!

E poi, nel mucchio, c’è qualcuno che non passa mai inosservato.

E c’è chi invece continua a starnazzare, ma insomma, un po’ di silenzio!

Ci sono tipi poco socievoli che, pur di non aver a che fare con gli altri, si mettono su un ramo lassù, in alto.
Vediamo un po’ se tra tutti riuscite a darmi fastidio pure qui!

E quelli che se la spassano.

Alcuni sono dei veri temerari, altrochè!

Eh, si sta proprio bene a Villa Serra, pigramente accoccolati all’ombra!

E poi ci si avvicina al muretto, chi si tufferà per primo?

Si sta meravigliosamente in quel laghetto e  sul prato, sull’erba umida e fresca.
Oh, però manca qualcuno sapete?
Eh sì, è un tipo davvero speciale, che non ama affatto mischiarsi agli altri!
Ma chi sarà mai? Portate pazienza, lo scoprirete presto!
Un cottage, un prato verde e un laghetto, una cartolina d’estate da Villa Serra di Comago.